CESENA 25.12.1943

(Forlì-Cesena - Emilia-Romagna)

CESENA 25.12.1943
Descrizione

Località Cesena, Cesena, Forlì-Cesena, Emilia-Romagna

Data 25 dicembre 1943

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Eugenio Magnani fu ucciso a Cesena nella sua abitazione all’alba del 25 dicembre 1943 da un milite fascista dell’82. legione della Milizia di Forlì, facente parte di una pattuglia di tre militi guidata da un appartenente al 76. battaglione costiero fortezza.
Secondo la documentazione fascista l’uccisione è da mettere in relazione con il tentativo di individuare gli autori di alcuni attentati a fascisti avvenuti a Cesena e Forlì nei giorni precedenti il Natale 1943.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: punitivo

Annotazioni: Nella documentazione fascista l’uccisione di Magnani è messa in relazione con alcuni attentati commessi dai gappisti di Cesena a danno dei fascisti, avvenuti tra il 24 dicembre 1943, in cui restarono feriti i militi Nullo Savorani e Mario Seminionato e uccisi l’allievo ufficiale dell’esercito Salvatore Leto e il fascista Giacomo Rolandi. Ferimenti e uccisioni furono menzionati dalla stampa locale. «Il popolo di Romagna» del 6 gennaio 1944 riporta un comunicato della Prefettura di Forlì secondo cui un tribunale militare straordinario ritenne colpevoli per gli attentati del 24 a Cesena e Forlì Roberto Venturi, Fusconi Attilio, Mario Sintucci, Dino Anselmi e Primo Sbrighi e li condannò alla detenzione come ostaggi «salvo l’adozione di più rigorosi provvedimenti nel caso in cui dovessero ripetersi i gravi atti di terrorismo lamentati».
Secondo Flamigni, Forlì, il comandante della pattuglia era un tedesco, ma la relazione fascista sull’accaduto indica un nome italiano.

Scheda compilata da Roberta Mira
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-29 12:53:11

Vittime

Elenco vittime

Magnani Eugenio, nato a Cesena il 05/02/1883, bracciante, operaio. Socialista, fratello dell’antifascista Otello Magnani che era ricercato dai fascisti. Riconosciuto partigiano della 29. Gap dal 15/09/1943 al 24/12/1943.

Elenco vittime partigiani 1

Magnani Eugenio.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


82. legione GNR di Forlì

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Cesena, piazza del popolo, loggia del palazzo comunale

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Cesena, piazza del popolo, loggia del palazzo comunale

    Descrizione: Cesena, piazza del Popolo, loggia del palazzo comunale: lapidario dei partigiani; vi compare il nominativo di Magnani.

  • altro a Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Forlì, piazza Saffi, portico San Mercuriale

    Descrizione: Forlì, piazza Saffi, portico di San Mercuriale: sacrario dei caduti partigiani; vi compare Magnani.

Bibliografia


Maurizio Balestra, Il passaggio del fronte e la resistenza a Cesena e dintorni. Testimonianze, Tosca, Arci Solidarietà, Cesena, 2005, pp. 178-183.
Vladimiro Flamigni, Forlì, in Luciano Casali, Dianella Gagliani (a cura di), La politica del terrore. Stragi e violenze naziste e fasciste in Emilia Romagna, L’Ancora del Mediterraneo, Napoli, Roma, 2008, p. 188.
Antonio Mambelli, Diario degli avvenimenti in Forlì e Romagna dal 1939 al 1945, a cura di Dino Mengozzi, Lacaita, Manduria, Roma, Bari, 2003, vol. I, p. 423.
Adler Raffaelli, Guerra e Liberazione. Romagna 1943-1945, vol. II, Epigrafia, Comitato regionale per le celebrazioni del 50° anniversario della Resistenza e della Liberazione Emilia-Romagna, Bologna, 1995, p. 117.

Sitografia


Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Università di Bologna, Database dei partigiani dell\'Emilia-Romagna:
http://www.storia-culture-civilta.unibo.it/it/biblioteca/fondi-1/partigiani
(schede relative alla provincia di Forlì-Cesena, ad nomen).
Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Università di Bologna, Database delle azioni partigiane e delle stragi naziste e fasciste in Emilia-Romagna:
http://66.71.178.156/resistenza
(ricerca per provincia, località o data)
Istituto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea della provincia di Forlì-Cesena, elenco dei caduti delle formazioni partigiane:
http://www.istorecofc.it/caduti-formazioni-partigiane4.asp
(ad nomen).
Fondazione Luigi Micheletti, Notiziari della Guardia nazionale repubblicana:
www.notiziarignr.it
Notiziario 12/01/1944, p. 1.

Fonti archivistiche

Fonti

AISRFC, Eccidi, b. 2, f. 2, sf. 1.
ASFC, Prefettura di Forlì, Gabinetto, b. 394, fasc. 122, telegramma inviato dal commissario di sicurezza Parlagreco di Cesena alla Questura di Forlì, 25/12/1943.
AFLM, Notiziari della Guardia nazionale repubblica, Notiziario 12/01/1944, p. 1 (consultabile on line all’indirizzo www.notiziarignr.it)