SANT’ANNA DI STAZZEMA 12.08.1944

(Lucca - Toscana)

SANT’ANNA DI STAZZEMA 12.08.1944
Descrizione

Località Sant'Anna, Stazzema, Lucca, Toscana

Data 12 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 394

Numero vittime uomini 136

Numero vittime bambini 35

Numero vittime uomini ragazzi 18

Numero vittime uomini adulti 53

Numero vittime uomini anziani 27

Numero vittime uomini senza informazioni 3

Numero vittime donne 258

Numero vittime donne bambine 44

Numero vittime donne ragazze 15

Numero vittime donne adulte 160

Numero vittime donne anziane 34

Numero vittime donne senza informazioni 5

Descrizione: La strage di Sant’Anna di Stazzema si inquadra in quella particolare fase della situazione bellica che si apre con l’arretramento dell’esercito tedesco sulla così detta Linea Gotica. In zone di grande rilievo strategico, come i monti a ridosso della Versilia, le Alpi Apuane o la Lunigiana, la presenza di numerose formazioni partigiane, di diverso orientamento (dai garibaldini agli autonomi) rappresentava per i tedeschi un effettivo problema.
Nella zona arrivò in quei giorni la 16. Divisione Panzer-Grenadier delle SS, comandata dal generale Simon, un fanatico nazista, formata di giovani militari, ma con un nucleo di ufficiali e sottufficiali fortemente ideologizzati e temprati da precedenti esperienze nel sistema concentrazionario nazista, o in operazioni belliche, comprensive di azioni di sterminio di ebrei e di civili, nella Polonia occupata.
Il 12 agosto 1944, all’alba, salgono a Sant’Anna di Stazzema gli uomini del 2. Battaglione del 35. Reggimento. Secondo alcuni testimoni, fra di loro, in divisa tedesca, vi erano anche italiani, fascisti versiliesi che, per non farsi riconoscere, portavano un passamontagna, tuttavia il particolare, rilanciato anche da pubblicazioni recenti, deve essere ancora convincentemente provato sul piano storico. Altri militari, appartenenti ad altre formazioni tedesche, circondano l’area. Arrivati sul posto, tutti coloro che vengono trovati, con poche eccezioni, vengono massacrati: per lo più donne, bambini, anziani.
L’eccidio di Sant’Anna si inserisce all’interno di un ciclo operativo di “lotta alle bande” che inizia ai primi di agosto, colpendo con violenze e stragi vari territori del pisano, continua in Versilia, investe quindi, dopo Sant’Anna di Stazzema, le Apuane, per poi proseguire, al di là dell’Appennino, nella “grande” operazione di Monte Sole, contro le popolazioni di tre comuni, Marzabotto, Grizzana e Monzuno, nella quale dal 29 settembre al 5 ottobre, furono uccise circa 770 persone. In questo contesto operativo, la strage di Sant’Anna di Stazzema riacquista il suo tragico significato: si tratta di operazioni sulla carta rivolte contro i partigiani, che si configurano in realtà come azioni terroristiche di ripulitura del territorio, veri e propri massacri di tutti coloro che venivano trovati all’interno dell’area delimitata come quella da “bonificare”, a priori considerati “partigiani”, il cui sterminio, anche se neonati o anziani infermi, era programmato prima della strage.

Modalità di uccisione: fucilazione,uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: incendio di abitazione

Tipo di massacro: rastrellamento (massacro eliminazionista fino al 2016-11-30)

Eliminazionista: sì

Estremi e note penali: Il generale tedesco Max Simon, comandante della 16. SS Panzer Grenadier Division, “Reichsführer SS”. Fu condannato a morte da una corte militare inglese a Padova, in data 26 giugno 1947, anche per i fatti di Sant’Anna di Stazzema. La sentenza fu poi commutata in carcere.
Il 31 ottobre 1951 il Tribunale Militare di Bologna assolse Walter Reder, comandante del 16. SS Panzer-Aufklärungs-Abteilung (battaglione esplorante) della 16. Panzergrenadier Division “Reichsführer SS” in merito all’episodio di Sant’Anna di Stazzema.
Indagati dalla Procura militare di La Spezia a partire dal 2000:
Anton Galler, nato a Marktl Kreis Lilienfeld (Austria) il 30 novembre 1915 (deceduto il 21.03.1995 a Denia Alicante – Spagna), all’epoca dei fatti ufficiale, capitano SS (SS-Hauptsturmführer), comandante del 2. Battaglione;
Theodor Sasse, nato a Wernigerode (Harz – Germania) il 16 maggio 1923, all’epoca dei fatti ufficiale, sottotenente SS (SS-Untersturmführer), comandante della 5. Compagnia;
Horst Richter, nato a Berlino (Germania) l’ 8 novembre 1921, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS- Unterscharführer) della 5. Compagnia;
Walter Alfred Leibßle, nato a Obertürkheim, ora Stoccarda (Germania) il 1 maggio 1922, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS- Unterscharführer) della 5. Compagnia;
Alfred Lohmann, nato a Bremen (Germania) il 27 aprile 1920, all’epoca dei fatti soldato SS (SS-Schütze).
Gesele Karl, nato a Riedlingen (Germania) il 15 agosto 1912 (deceduto il 9.4.1968 a Friedrichhafen), all’epoca dei fatti ufficiale, tenente colonnello SS, (SS-Obersturmbannführer) comandante del 16. SS Panzergrenadier Regiment 35;
Crüsemann Friedrich, nato a Winz (Germania) il 14 gennaio 1915 (deceduto il 12.11.2001 a Essen), all’epoca dei fatti ufficiale, sottotenente SS (SS-Untersturmführer), comandante della 6. Compagnia del 2. Battaglione (“Galler”);
Sommer Gerhard, nato ad Amburgo (Germania) il 24 giugno 1921, all’epoca dei fatti ufficiale, Sottotenente SS (SS-Untersturmführer) comandante della 7. Compagnia del 2. Battaglione (“Galler”);
Schöneberg Alfred, nato a Bendorf/Koblenz (Germania) il 28 settembre 1921, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 7. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Eggert Horst, nato a Stettino (ora Polonia) il 27 luglio 1925, all’epoca dei fatti caporale SS (SS-Sturmann) presso la 8. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Karpinski Ernst Aloisius, nato a Zoppot (ora Sopot, Danzica – Polonia) il 10 marzo 1914 (deceduto il 2.11.2001 a Essen), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 5. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Lesiak Rupert, nato a Salzburg (Austria) il 27 agosto 1920, (deceduto), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 5. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Bruss Werner, nato a St. Barbara (Saarbrucken, Germania) il 7 aprile 1920, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 5. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Baumgart Alfred, nato a Wodigehnen (Germania) il 21 agosto 1924, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia del 2. Battaglione (“Galler”);
Glanznig Otto, nato a Gmünd Kreis Spittal/Drau (Austria) il 7 gennaio 1912 (non rintracciato), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Osinger Kurt, nato a Ro?leithen Oberdonau (Austria) il 26 novembre 1920 (deceduto il 26.11.2001 a Judenburg), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Schendel Heinrich, nato a Essen/Ruhr (Germania) il 7 marzo 1922, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Sonntag Heinrich, nato a Dortmund (Germania) il 25 maggio 1924, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);
Segelken Karl, nato a Bremerhaven (Germania) il 5 agosto 1920 (deceduto), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la Compagnia Comando, 2. Battaglione (“Galler”);
Rauch Georg, nato a Hohndorf (Germania) il 31 maggio 1921, all’epoca dei fatti ufficiale, sottotenente SS (SS-Untersturmführer), Aiutante Maggiore di Battaglione, presso il Comando del 2. Battaglione (“Galler”);
Pichler David, nato a S. Georgen (Austria) il 18 novembre 1920, all’epoca dei fatti maresciallo SS (SS-Oberscharführer) in servizio presso la 7. Compagnia;
Gropler Karl, nato il 29 luglio 1923 a Wollin (Germania), all’epoca dei fatti sergente SS (SS-Unterscharführer) in servizio presso la 8. Compagnia;
Richter Horst, nato l’8 novembre 1921 a Berlino (Germania), all’epoca dei fatti sergente SS (SS-Unterscharführer) in servizio presso la 5. Compagnia;
Concina Alfred, nato il 25 marzo 1919 in Oelsnitz (Germania), all’epoca dei fatti sergente SS (SS-Unterscharführer) in servizio presso la 7. Compagnia;
Göring Ludwig, nato il 18 dicembre 1923 a Ittersbach (Germania), all’epoca dei fatti Caporalmaggiore SS (SS-Rottenführer), in servizio presso la 6. Compagnia.
Rinviati a giudizio (le posizioni degli altri imputati archiviate per morte o per insufficienza di prove):
Sommer Gerhard;
Schöneberg Alfred;
Bru? Werner;
Schendel Heinrich;
Sonntag Heinrich;
Rauch Georg;
Richter Horst;
Concina Alfred;
Gropler Karl;
Göring Ludwig;
Tutti condannati all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.
Nella Repubblica federale tedesca le indagini per i fatti di Sant’Anna di Stazzema si sono concluse con l’archiviazione del procedimento penale a carico delle SS indagate per insufficienza di prove o per incapacità a presenziare al processo.

Annotazioni: L’elenco si basa su quello riportato nella Guida al Museo Sant’Anna di Stazzema, Parco nazionale della Pace, Centro regionale toscano della Resistenza, “Per non dimenticare. Dalla memoria dell’eccidio alle frontiere della pace”, anno 2009, rielaborato da Giuseppe Vezzoni togliendo ripetizioni e vittime uccise in altre località: si veda Giuseppe Vezzoni, “Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti e il suo memoriale”, Viareggio, Pezzini editore, 2014, pp. 186-199 (si ringrazia l’autore per la collaborazione).
Fra le vittime abbiamo considerato anche quelle di Molina di Stazzema, nell’ipotesi fondata che siano state uccise dalle truppe che salivano a Sant’Anna.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): La memoria locale si è a lungo divisa sulle cause dell’eccidio: molte le accuse ai partigiani, per non aver difeso la comunità, nonostante rassicurazioni in tal senso date precedentemente. Esiste un Comitato Onoranze ai martiri di Sant’Anna. Esiste un’Associazione Martiri di Sant’Anna.

Scheda compilata da Paolo Pezzino
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-11-30 14:12:25

Vittime

Elenco vittime

Adorni Lilia nei Pavolini, anni 37, di Piombino
Andreotti Amalia ved. Ricci, anni 85, di Pietrasanta
Antonucci Antonietta nei Poli, anni 55, di Pietrasanta
Antonucci Lia, di età imprecisata
Ardussi Teresa, anni 51, di Genova
Babboni Aristea, anni 42, di Seravezza
Bacci Ettorina, anni 30, di Pietrasanta
Baldi Enza, anni 8, di Pietrasanta
Balloni Egisto, anni 40
Balloni Marco, anni 8, di Pietrasanta
Balloni Tullio, anni 21, di Pietrasanta
Barbieri Enrico Francesco Giuseppe, anni 7, di Pietrasanta
Bartelloni Maria, anni 53, di Camaiore
Bartolucci Adolfo, anni 61, di Sant’Anna di Stazzema
Bartolucci Alfredo, anni 31, di Sant’Anna di Stazzema
Bartolucci Anna nei Pieri, anni 70, di Sant’Anna di Stazzema
Bartolucci Enzo, anni 3, di Sant’Anna di Stazzema
Bartolucci Franco di Ariodato, anni 35
Bartolucci Irma nei Pieri, anni 35, di Sant’Anna di Stazzema
Bartolucci Isola nei Bottari, anni 50, di Sant’Anna di Stazzema
Bartolucci Velio, anni 7, di Sant’Anna di Stazzema
Bartolucci Wilma, anni 7, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Alida, anni 10, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Allibio, anni 16, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Cesare, anni 48, di Pietrasanta
Battistini Clara, anni 30, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Emilio, anni 45, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Eugenio, anni 47, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Gilda, anni 20, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Mario, anni 13, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Palmira, anni 50, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Pietro di Luigi, anni 43
Battistini Sabatino, anni 79, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Sabina nei Federigi, anni 23, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Ultimo, anni 5, di Sant’Anna di Stazzema
Battistini Umberto, anni 7, di Sant’Anna di Stazzema
Bavero Cipriano, anni 37
Bazzichi Rosa nei Navari, anni 42, di Seravezza
Belli Werner nei Bigotti, anni 38, di Seravezza
Benassi Maria Luisa nei Pierotti, anni 33, di Pietrasanta
Benassi Saveria, anni 31, di Pietrasanta
Bernabò Angelo, anni 33, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Argene nei Bartolucci, anni 32, di Pietrasanta
Bernabò Armida nei Bertelli, anni 58, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Cesella nei Federigi, anni 65, di Stazzema
Bernabò Flora, anni 5, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Gelsomina, anni 32, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Guglielma, anni 39, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Iole, anni 26, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Maria di Sislo, anni 31
Bernabò Severina nei Bartolucci, anni 29, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Soave, anni 18, di Sant’Anna di Stazzema
Bernabò Vivalda, anni 40, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Adelia, anni 19, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Aldo, anni 9, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Anna, anni 35, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Argentina, anni 46, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Clorinda, anni 12, di sant’Anna di Stazzema
Berretti Dante, anni 56, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Elda, anni 17, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Evelina nei Pieri, anni 37, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Giuseppe, anni 28, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Laura, anni 61
Berretti Lina, anni 13, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Luisa, anni 61, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Maria Giovanna, anni 23, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Mirelia (Miselia?), anni 21, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Petronilda, anni 19, di Sant’Anna di Stazzema
Berretti Rosina, anni 7, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Angelo, anni 31, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Antonio, anni 59, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Augusto, anni 31, di Pietrasanta
Bertelli Aurora, anni 14, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Disma, anni 22, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Lilia (Lina?), anni 23, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Livia Anna, anni 19, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Luigi, anni 4, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Maria, anni 22, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Maria Venezia nei Pierini, anni 31, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Nadiria, anni 3, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Orietta, anni 13, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Pierina, anni 19, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Pietro, anni 63
Bertelli Rina, anni 23, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Rinaldo, anni 26, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Santina nei Bottari, anni 35, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Settimo, anni 29, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelli Siria di Antonio, anni 19
Bertelli Teresa, anni 22
Bertelli Umberto, anni 5, di Sant’Anna di Stazzema
Bertelloni Maria di Eugenio, anni 53
Bertellotti Ada nei Salvatori, anni 40, di Forte dei Marmi
Bertellotti Marianna, anni 60, di Pietrasanta
Bertellotti Paride di Egisto, anni 68
Bertellotti Pia nei Ghilardini, anni 64, di Forte dei Marmi
Bertellotti Pietro, anni 73, di Stazzema
Bertolucci Anna fu Luigi, anni 70
Bertolucci Ennio, anni 70
Bertolucci Marianna, anni 63, di Sant’Anna di Stazzema
Bertuccelli Ada di Benedetto, anni 20
Bianchi Giuseppe di Pietro, di Camaiore
Bibolotti Bianca, anni 55, di Pietrasanta
Bibolotti Genny nei Marsili, anni 28, di Pietrasanta
Bibolotti Oriana (Doriana), anni 60, di Pietrasanta
Bibolotti Teresa, anni 63, di Pietrasanta
Bibolotti Umberto, anni 62, di Pietrasanta
Bigotti Werner, anni 38, di Seravezza
Bonati Giuseppe Franco, anni 7, di La Spezia
Bonuccelli Adriana, anni 9, di Sant’Anna di Stazzema
Bonuccelli Alda (Ada), anni 20, di Camaiore
Bonuccelli Amedeo, anni 60, di Camaiore
Bonuccelli Angela, anni 51, di Camaiore
Bonuccelli Elisa nei Lencioni, anni 54, di Camaiore
Bonuccelli Emanuela, anni 20, di Stazzema
Bonuccelli Franco, anni 14, di Seravezza
Bonuccelli Gino Silvestro, anni 38, di Camaiore
Bonuccelli Gorizia Maria nei Gamba, anni 29, di Stazzema
Bonuccelli Irina, anni 20, di Sant’Anna di Stazzema
Bonuccelli Maria, anni 18, di Camaiore
Bonuccelli Maria Rosa, anni 1, di Camaiore
Bonuccelli Raffaello, anni 61, di Camaiore
Bottari Ada, anni 19, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Alduina, anni 43, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Amerigo, anni 60, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Armando, anni 12, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Arnaldo, anni 11, di Pontestazzemese
Bottari Emanuele, anni 36, di Pietrasanta
Bottari Federigo, anni 50
Bottari Ginevra, anni 39, di Massa
Bottari Ivo, anni 8, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Lorenzo, anni 47, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Luisa, anni 67, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Miranda, anni 9, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Osvaldo, anni 9, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Rolando, anni 12, di Sant’Anna di Stazzema
Bottari Rosina di Nello, anni 7
Brelletti Laura nei Pieri, anni 35, di Sant’Anna di Stazzema
Bresciani Rosalba nei Bertelli, anni 32, di Pietrasanta
Buratti Bruno Marino, anni 9, di Pietrasanta
Buratti Chiara, anni 48, di Pietrasanta
Buratti Nara, anni 13, di Pietrasanta
Cagnoni Gioia, anni 11, di Seravezza
Cappiello Francesco, anni 28, di Napoli
Cappiello Giuseppina, anni 25, di Napoli
Cappiello Maria Grazia, anni 1, di Napoli
Cappiello Nina, anni 22, di Napoli
Carpini Maria Rosa nei Ficini, anni 42, di Pietrasanta
Castelli Lina, anni 22
Castello Raffaella, anni 24, di Pietrasanta
Cinquini Maria, anni 26, di Seravezza
Cinquini Tiziana, anni 26, di Seravezza
Colombini Colombina Graziella, anni 13, uccisa a Mulina di Stazzema.
Costa Elvira, anni 18, di Pietrasanta
Da Prato Nello, anni 36, di Pietrasanta
Dal Torrione Liliana, anni 28, di Camaiore
Danesi Cirino Luigi, anni 55, di Marliana
Danesi Severo Giovanni, anni 10, di Pavia
Dazzi Carmela, anni 51, di Pietrasanta
Dazzi Corrado, anni 68, di Pietrasanta
Dazzi Nicolina, anni 3, di Pietrasanta
Dazzi Teresa, anni 63, di Pietrasanta
De Martino Antonio, anni 41, di Castellammare di Stabia
De Martino Ciro, anni 3, di Castellammare di Stabia
De Martino Luigi, anni 24, di Castellammare di Stabia
Del Polito Firma, anni 43, di Forte dei Marmi
Della Latta Carlo, anni 9, di Camaiore
Della Latta Carmine, anni 3, di Camaiore
Della Latta Davino, anni 6, di Camaiore
Della Latta Domenico, anni 12, di Camaiore
Della Latta Giuseppe, anni 14, di Camaiore
Donati Ilde negli Scipioni, anni 39, di La Spezia
Edifizi Enio, anni 4, di Montignoso
Evangelisti Emma, anni 44, di Seravezza
Farnocchi Adelfa nei Berretti, anni 50, di Sant’Anna di Stazzema
Farnocchi Bruna nei Pardini, anni 36, di Sant’Anna di Stazzema
Farnocchi Giuseppa nei Gamba, anni 52, di Sant’Anna di Stazzema
Farnocchi Severina, anni 47, di Sant’Anna di Stazzema
Federigi Gianfranco, anni 6, di Sant’Anna di Stazzema
Federigi Ida nei Bartolucci, anni 42, di Sant’Anna di Stazzema
Federigi Isabella, anni 19, di Sant’Anna di Stazzema
Federigi Ivana, anni 1, di Sant’Anna di Stazzema
Federigi Mirta, anni 2, di Sant’Anna di Stazzema
Federigi Silvana, anni 3, di Sant’Anna di Stazzema
Ficini Giorgio, anni 14, di Pietrasanta
Flaver Maria Luigia nei Danesi, anni 46, di Pavia
Galleni Ulisse, anni 53
Gamba Carlo Andrea, anni 67, di Pietrasanta
Gamba Claudio, anni 1, di Sant’Anna di Stazzema
Gamba Maria, anni 23, di Sant’Anna di Stazzema
Gamba Maria Franca, anni 5, di Pietrasanta
Gamba Maria Grazia, anni 20, di Pietrasanta
Gamba Sila, anni 37, di Pietrasanta
Gamba Silvia, anni 54, di Sant’Anna di Stazzema
Garbati Luigi, anni 50, di Pietrasanta
Garibaldi Andreina, anni 33, di Pietrasanta
Garibaldi Lia, anni 5, di Pietrasanta
Garibaldi Luciana, anni 9, di Pietrasanta
Genovesi Dina, anni 36, di Pietrasanta
Gherardi Pia nei Garbati, anni 53, di Mulina di Stazzema
Ghilardini Efisio, anni 74, di Forte dei Marmi
Ghilardini Lobelia nei Marchi, anni 39, di Forte dei Marmi
Ghilardini Maria, anni 1, di Forte dei Marmi
Ghilardini Pia, anni 64, di Forte dei Marmi
Giannecchini Leda, anni 17, di Camaiore
Giovannini Dino, anni 22, di Pietrasanta
Guadagnucci Bianca Elena, anni 43, di Pietrasanta
Guidi Angelo, anni 65, di Pietrasanta
Guidi Rosa Cesarina nei Bonuccelli, anni 33, di Camaiore
Innocenti Dina nei Lencioni, anni 32, di Camaiore
Kurz Carla nei Barberi, anni 31, di Forte dei Marmi
Lari Gina di età imprecisata
Lari Ginevra, anni 29, di Pietrasanta
Lazzareschi Albertina nei Barbieri, anni 37, di Pietrasanta
Lazzeri Angelica nei Pierotti, anni 48, di Stazzema
Lazzeri Cesare, anni 59, di Sant’Anna di Stazzema
Lazzeri don Innocenzo, anni 33, di Pontestazzemese
Lazzeri Giuseppa, anni 56, di Pietrasanta
Lazzeri Venezia, anni 56, di Pietrasanta
Lencioni Dina (Assuntina?), anni 18, di Camaiore
Lencioni Maria Grazia, anni 7, di Camaiore
Lencioni Piero, anni 2, di Camaiore
Lencioni Vincenzo, anni 62, di Camaiore
Luisi Angelina, anni 64, di Sant’Anna di Stazzema
Luisi Emilia, anni 20, di Pontestazzemese
Luisi Giuseppa, anni 30, di Sant’Anna di Stazzema
Luisi Giuseppina, anni 24, di Pontestazzemese
Luisi Maria, anni 65, di Sant’Anna di Stazzema
Luisi Marianna, anni 53, di Sant’Anna di Stazzema
Luisi Marietta, anni 55, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Adelia nei Bertelli, anni 24, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Albertina detta Lina, anni 19, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Armida di Ernesto, anni 58
Mancini Claudina nei Moriconi, anni 24, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Daniele, anni 69, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Dante, anni 78
Mancini Dina nei Bertelli, anni 50, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Doralice, anni 77, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Egisto, anni 69, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Elvira nei Bertelli, anni 58, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Gelsomina nei Pardini, anni 41, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Giulia nei Battistini, anni 48, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Ida, anni 53, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Ilda, anni 24, di Camaiore
Mancini Isola, anni 50, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Norma, anni 1, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Pasqualina nei Gamba, anni 22, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Romilda
Mancini Sestilia, anni 17, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Silvia nei Farnocchi, anni 52, di Sant’Anna di Stazzema
Mancini Ultimia nei Federici, anni 23, di Sant’Anna di Stazzema
Manguzzo Vittorio, anni 36, di Pietrasanta
Marchetti Ada, anni 32, di Pietrasanta
Marchetti Anna di età imprecisata
Marchetti Annina, anni 8, di Pietrasanta
Marchetti Cesare, anni 86, di Pietrasanta
Marchetti Gina, anni 28, di Pietrasanta
Marchetti Giuliana, anni 8, di Pietrasanta
Marchetti Guido, anni 55, di Pietrasanta
Marchetti Maria, anni 52, di Pietrasanta (?)
Marchetti Mario, anni 29, di Pietrasanta (alcuni elenchi riportano Marchetti Maria,
però di anni 29, differentemente da Marchetti Maria di anni 52)
Marchi Maria Sole, anni 1, di Forte dei Marmi
Marchi Oreste, anni 40, di Forte dei Marmi
Marchini Flora Maria Gina nei Bonati, anni 31, di La Spezia
Marcuccetti Fortunata nei Baldi, anni 26, di Pietrasanta
Martini Salvatori Maria Pia, anni 5, di Forte dei Marmi
Mazzei Vittorio, anni 43, di Pietrasanta
Mazzei Vittorio Sauro, anni 21, di Pietrasanta
Menguzzo Antonio, anni 65, ucciso a Mulina di Stazzema.
Menguzzo don Fiore, anni 28, ucciso a Mulina di Stazzema.
Menguzzo Elena, anni 1, uccisa a Mulina di Stazzema.
Menguzzo Teresa, anni 36, uccisa a Mulina di Stazzema.
Micheletti Guido, anni 55, di Pietrasanta
Micheletti Matteo, anni 80, di Pietrasanta
Moriconi Alma nei Bernabò, anni 32, di Sant’Anna di Stazzema
Moriconi Assunta, anni 44, di Sant’Anna di Stazzema
Moriconi Nara, anni 2, di Sant’Anna di Stazzema
Moriconi Rosa, anni 15, di Sant’Anna di Stazzema
Nati Lola, anni 24, di Pietrasanta
Navari Bianca, anni 59, di Pietrasanta
Navari Francesco, anni 81, di Pietrasanta
Nuti Lola, anni 24, di Pietrasanta
Orsi Giancarlo, anni 7, di Pietrasanta
Pacini Ivo
Paone Maria, anni 32, di Castellammare di Stabia
Pardini Anna, giorni 20, di Sant’Anna di Stazzema (morta alcuni giorni dopo)
Pardini Isola, anni 68, di Pietrasanta
Pardini Maria Angelica nei Mancini, anni 38, di Sant’Anna di Stazzema
Pardini Orietta, anni 14, di Sant’Anna di Stazzema
Pardini Santina nei Battistini, anni 44, di Sant’Anna di Stazzema
Pardini Sara, anni 9, di Sant’Anna di Stazzema
Pardini Teresa, anni 21, di Sant’Anna di Stazzema
Pavolini Claudio, anni 12, di Piombino
Pavolini Fulvia, anni 6, di Piombino
Pavolini Fulvio, anni 41, di Piombino
Pavolini Giovanna, anni 10, di Piombino
Pavolini Giovanni, anni 14, di Piombino
Pavolini Silvio, anni 5, di Piombino
Pea Gilda, anni 50, di Pietrasanta
Pea Olga
Pieri Luciana, anni 5, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Alice, anni 12, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Alvita, anni 14, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Angela, anni 14, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Attilia, anni 20, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Enzo, anni 3, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Ercolina nei Pierini, anni 45, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Evangelina nei Perissi, anni 38, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Gabriello, anni 73, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Galliano, anni 36, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Giuliana, anni 3, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Ilva nei Bertelli, anni 23, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Lilia (Lidia?), anni 3, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Luciana, anni 5, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Maria Grazia, anni 5, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Maria Graziella Lida, anni 7, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Marietta, anni 36
Pieri Marisa, anni 12, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Natale, anni 39, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Roberto, anni 5, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Romana, anni 8, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Romano, anni 10, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Sabina nei Mancini, anni 57, di Sant’Anna di Stazzema
Pieri Sofia, anni 79, di Sant’Anna di Stazzema
Pierini Alfredo, anni 45, di Sant’Anna di Stazzema
Pierini Letizia negli Ulivi, anni 42, di Sant’Anna di Stazzema
Pierini Luciano, anni 13, di Sant’Anna di Stazzema
Pierini Renzo, anni 3, di Sant’Anna di Stazzema
Pierini Zita, anni 18, di Sant’Anna di Stazzema
Pieroni Alberto, anni 11, di Pietrasanta
Pieroni Anna Maria, anni 17, di Pietrasanta
Pieroni Augusto, anni 13, di Pietrasanta
Pieroni Franco Giuseppe, anni 7, di Pietrasanta
Pieroni Luigi Adolfo, anni 16, di Pietrasanta
Pierotti Aldo, anni 40, di Pietrasanta
Pierotti Alessandro, anni 3, di Pietrasanta
Pierotti Clara, anni 18, di Stazzema
Pierotti Elio, anni 14, di Stazzema
Pierotti Evangelina, anni 45, di Pietrasanta
Pierotti Giorgio, anni 51, di Pontestazzemese
Pierotti Ida nei Guidi, anni 61, di Pietrasanta
Pierotti Maria nei Ricci, anni 38, di Pietrasanta
Pierotti Paola, anni 4, di Pietrasanta
Pierotti Zaira nei Bonuccelli, anni 66, di Camaiore
Poli Luciana, anni 16, di Pietrasanta
Polidori Giannina, anni 53, di Seravezza
Prezioso Bianca nei Tucci, anni 38, di Livorno
Prosperi Mario, anni 32, di Seravezza
Puliti Zanobio, anni 52, di Pietrasanta
Raffaelli Franca, anni 18, di Camaiore
Raffaelli Pietro, di Capezzano Pianore
Ricci Amalia, anni 68, di Pietrasanta
Ricci Giorgio, anni 14, di Pietrasanta
Ricci Paolo, anni 5, di Pietrasanta
Romiti Mario, anni 28, di Pietrasanta
Rosi Antonia nei Giannecchini, anni 43, di Camaiore
Sacchi Elisa Margherita, anni 47, di Pietrasanta
Sacchi Maria Grazia, anni 16, di Pietrasanta
Sacchi Niccolina, anni 42, di Pietrasanta
Salvatori Luigi, anni 54, di Forte dei Marmi
Salvatori Maria Pia, anni 5, di Forte dei Marmi
Santini Sonia, anni 6, di Pietrasanta
Santini Virgilio, anni 40, di Pietrasanta, ucciso a Molino Rosso
Scalero Costantino, anni 62, di Genova
Scalero Gina, anni 52, di Genova
Scalero Maria Luisa, anni 17, di Genova
Scalero Rosetta, anni 24, di Genova
Scipioni Giuseppe, anni 9, di La Spezia
Scipioni Luigi, anni 38, di La Spezia
Scipioni Mario, anni 13, di La Spezia
Silicani Enzo, anni 21, di Pietrasanta
Silvestri Angela, anni 61, di Stazzema
Sirocchi Claudia, anni 28, uccisa a Mulina di Stazzema.
Stagetti Uliana, anni 61, di Pietrasanta
Stagi Maria, di Pietrasanta
Tartarelli Maria, anni 60, di Pietrasanta
Tognetti Anna, anni 87, di Pietrasanta
Tucci Anna Maria, anni 16, di Livorno
Tucci Carla, anni 3, di Livorno
Tucci Eros, anni 13, di Livorno
Tucci Feliciano, anni 10, di Livorno
Tucci Franca, anni 6, di Livorno
Tucci Luciana, anni 14, di Livorno
Tucci Maria, mesi 3, di Livorno
Tucci Maria Grazia, anni 8, di Livorno
Ulivi Amabilia, anni 38, di Sant’Anna di Stazzema
Ulivi Italo, anni 65, di Sant’Anna di Stazzema
Ulivi Lidia o Lida, anni 18, di Sant’Anna di Stazzema
Ulivi Rosaria nei Bertelli, anni 64, di Sant’Anna di Stazzema
Vangelisti Donati Flora di età imprecisata
Vangelisti Moriconi Angelo, anni 33
Vecoli Egisto, anni 36, di Pietrasanta
Vecoli Mita, anni 19, di Camaiore
Vecoli Piero, anni 12, di Camaiore
Zanetti Dina nei Gamba, anni 29, di Pietrasanta

Elenco vittime civili 392

Adorni Lilia nei Pavolini
Andreotti Amalia ved. Ricci
Antonucci Antonietta nei Poli
Antonucci Lia
Ardussi Teresa
Babboni Aristea
Bacci Ettorina
Baldi Enza
Balloni Egisto
Balloni Marco
Balloni Tullio
Barbieri Enrico Francesco Giuseppe
Bartelloni Maria
Bartolucci Adolfo
Bartolucci Alfredo
Bartolucci Anna nei Pieri
Bartolucci Enzo
Bartolucci Franco di Ariodato
Bartolucci Irma nei Pieri
Bartolucci Isola nei Bottari
Bartolucci Velio
Bartolucci Wilma
Battistini Alida
Battistini Allibio
Battistini Cesare
Battistini Clara
Battistini Emilio
Battistini Eugenio
Battistini Gilda
Battistini Mario
Battistini Palmira
Battistini Pietro di Luigi
Battistini Sabatino
Battistini Sabina nei Federigi
Battistini Ultimo
Battistini Umberto
Bavero Cipriano
Bazzichi Rosa nei Navari
Belli Werner nei Bigotti
Benassi Maria Luisa nei Pierotti
Benassi Saveria
Bernabò Angelo
Bernabò Argene nei Bartolucci
Bernabò Armida nei Bertelli
Bernabò Cesella nei Federigi
Bernabò Flora
Bernabò Gelsomina
Bernabò Guglielma
Bernabò Iole
Bernabò Maria di Sislo
Bernabò Severina nei Bartolucci
Bernabò Soave
Bernabò Vivalda
Berretti Adelia
Berretti Aldo
Berretti Anna
Berretti Argentina
Berretti Clorinda
Berretti Dante
Berretti Elda
Berretti Evelina nei Pieri
Berretti Giuseppe
Berretti Laura
Berretti Lina
Berretti Luisa
Berretti Maria Giovanna
Berretti Mirelia (Miselia?)
Berretti Petronilda
Berretti Rosina
Bertelli Angelo
Bertelli Antonio
Bertelli Augusto
Bertelli Aurora
Bertelli Disma
Bertelli Lilia (Lina?)
Bertelli Livia Anna
Bertelli Luigi
Bertelli Maria
Bertelli Maria Venezia nei Pierini
Bertelli Nadiria
Bertelli Orietta
Bertelli Pierina
Bertelli Pietro
Bertelli Rina
Bertelli Rinaldo
Bertelli Santina nei Bottari
Bertelli Settimo
Bertelli Siria di Antonio
Bertelli Teresa
Bertelli Umberto
Bertelloni Maria di Eugenio
Bertellotti Ada nei Salvatori
Bertellotti Marianna
Bertellotti Paride di Egisto
Bertellotti Pia nei Ghilardini
Bertellotti Pietro
Bertolucci Anna fu Luigi
Bertolucci Ennio
Bertolucci Marianna
Bertuccelli Ada di Benedetto
Bianchi Giuseppe di Pietro
Bibolotti Bianca
Bibolotti Genny nei Marsili
Bibolotti Oriana (Doriana)
Bibolotti Teresa
Bibolotti Umberto
Bigotti Werner
Bonati Giuseppe Franco
Bonuccelli Adriana
Bonuccelli Alda (Ada)
Bonuccelli Amedeo
Bonuccelli Angela
Bonuccelli Elisa nei Lencioni
Bonuccelli Emanuela
Bonuccelli Franco
Bonuccelli Gino Silvestro
Bonuccelli Gorizia Maria nei Gamba
Bonuccelli Irina
Bonuccelli Maria
Bonuccelli Maria Rosa
Bonuccelli Raffaello
Bottari Ada
Bottari Alduina
Bottari Amerigo
Bottari Armando
Bottari Arnaldo
Bottari Emanuele
Bottari Federigo
Bottari Ginevra
Bottari Ivo
Bottari Lorenzo
Bottari Luisa
Bottari Miranda
Bottari Osvaldo
Bottari Rolando
Bottari Rosina di Nello
Brelletti Laura nei Pieri
Bresciani Rosalba nei Bertelli
Buratti Bruno Marino
Buratti Chiara
Buratti Nara
Cagnoni Gioia
Cappiello Francesco
Cappiello Giuseppina
Cappiello Maria Grazia
Cappiello Nina
Carpini Maria Rosa nei Ficini
Castelli Lina
Castello Raffaella
Cinquini Maria
Cinquini Tiziana
Colombini Colombina Graziella
Costa Elvira
Da Prato Nello
Dal Torrione Liliana
Danesi Cirino Luigi
Danesi Severo Giovanni
Dazzi Carmela
Dazzi Corrado
Dazzi Nicolina
Dazzi Teresa
De Martino Antonio
De Martino Ciro
De Martino Luigi
Del Polito Firma
Della Latta Carlo
Della Latta Carmine
Della Latta Davino
Della Latta Domenico
Della Latta Giuseppe
Donati Ilde negli Scipioni
Edifizi Enio
Evangelisti Emma
Farnocchi Adelfa nei Berretti
Farnocchi Bruna nei Pardini
Farnocchi Giuseppa nei Gamba
Farnocchi Severina
Federigi Gianfranco
Federigi Ida nei Bartolucci
Federigi Isabella
Federigi Ivana
Federigi Mirta
Federigi Silvana
Ficini Giorgio
Flaver Maria Luigia nei Danesi
Galleni Ulisse
Gamba Carlo Andrea
Gamba Claudio
Gamba Maria
Gamba Maria Franca
Gamba Maria Grazia
Gamba Sila
Gamba Silvia
Garbati Luigi
Garibaldi Andreina
Garibaldi Lia
Garibaldi Luciana
Genovesi Dina
Gherardi Pia nei Garbati
Ghilardini Efisio
Ghilardini Lobelia nei Marchi
Ghilardini Maria
Ghilardini Pia
Giannecchini Leda
Giovannini Dino
Guadagnucci Bianca Elena
Guidi Angelo
Guidi Rosa Cesarina nei Bonuccelli,
Innocenti Dina nei Lencioni
Kurz Carla nei Barberi
Lari Gina
Lari Ginevra
Lazzareschi Albertina nei Barbieri
Lazzeri Angelica nei Pierotti
Lazzeri Cesare
Lazzeri Giuseppa
Lazzeri Venezia
Lencioni Dina (Assuntina?)
Lencioni Maria Grazia
Lencioni Piero
Lencioni Vincenzo
Luisi Angelina
Luisi Emilia
Luisi Giuseppa
Luisi Giuseppina
Luisi Maria
Luisi Marianna
Luisi Marietta
Mancini Adelia nei Bertelli
Mancini Albertina detta Lina
Mancini Armida di Ernesto
Mancini Claudina nei Moriconi
Mancini Daniele
Mancini Dante
Mancini Dina nei Bertelli
Mancini Doralice
Mancini Egisto
Mancini Elvira nei Bertelli
Mancini Gelsomina nei Pardini
Mancini Giulia
Mancini Ida
Mancini Ilda
Mancini Isola
Mancini Norma
Mancini Pasqualina
Mancini Romilda
Mancini Sestilia
Mancini Silvia
Mancini Ultimia
Manguzzo Vittorio
Marchetti Ada
Marchetti Anna
Marchetti Annina
Marchetti Cesare
Marchetti Gina
Marchetti Giuliana
Marchetti Guido
Marchetti Maria
Marchetti Mario
Marchi Maria Sole
Marchi Oreste
Marchini Flora Maria Gina nei Bonati
Marcuccetti Fortunata nei Baldi
Martini Salvatori Maria Pia
Mazzei Vittorio
Mazzei Vittorio Sauro
Menguzzo Antonio
Menguzzo Elena
Menguzzo Teresa
Micheletti Guido
Micheletti Matteo
Moriconi Alma nei Bernabò
Moriconi Assunta
Moriconi Nara
Moriconi Rosa
Nati Lola
Navari Bianca
Navari Francesco
Nuti Lola
Orsi Giancarlo
Pacini Ivo
Paone Maria
Pardini Anna
Pardini Isola
Pardini Maria Angelica nei Mancini
Pardini Orietta
Pardini Santina nei Battistini
Pardini Sara
Pardini Teresa
Pavolini Claudio
Pavolini Fulvia
Pavolini Fulvio
Pavolini Giovanna
Pavolini Giovanni
Pavolini Silvio
Pea Gilda
Pea Olga
Pieri Luciana
Pieri Alice
Pieri Alvita
Pieri Angela
Pieri Attilia
Pieri Enzo
Pieri Ercolina nei Pierini
Pieri Evangelina nei Perissi
Pieri Gabriello
Pieri Galliano
Pieri Giuliana
Pieri Ilva nei Bertelli
Pieri Lilia (Lidia?)
Pieri Luciana
Pieri Maria Grazia
Pieri Maria Graziella Lida
Pieri Marietta
Pieri Marisa
Pieri Natale
Pieri Roberto
Pieri Romana
Pieri Romano
Pieri Sabina nei Mancini
Pieri Sofia
Pierini Alfredo
Pierini Letizia negli Ulivi
Pierini Luciano
Pierini Renzo
Pierini Zita
Pieroni Alberto
Pieroni Anna Maria
Pieroni Augusto
Pieroni Franco Giuseppe
Pieroni Luigi Adolfo
Pierotti Aldo
Pierotti Alessandro
Pierotti Clara
Pierotti Elio
Pierotti Evangelina
Pierotti Giorgio
Pierotti Ida nei Guidi
Pierotti Maria nei Ricci
Pierotti Paola
Pierotti Zaira nei Bonuccelli
Poli Luciana
Polidori Giannina
Prezioso Bianca nei Tucci
Prosperi Mario
Puliti Zanobio
Raffaelli Franca
Raffaelli Pietro
Ricci Amalia
Ricci Giorgio
Ricci Paolo
Romiti Mario
Rosi Antonia nei Giannecchini
Sacchi Elisa Margherita
Sacchi Maria Grazia
Sacchi Niccolina
Salvatori Luigi
Salvatori Maria Piai
Santini Sonia
Santini Virgilio
Scalero Costantino
Scalero Gina
Scalero Maria Luisa
Scalero Rosetta
Scipioni Giuseppe
Scipioni Luigi
Scipioni Mario
Silicani Enzo
Silvestri Angela
Sirocchi Claudia
Stagetti Uliana
Stagi Maria
Tartarelli Maria
Tognetti Anna
Tucci Anna Maria
Tucci Carla
Tucci Eros
Tucci Feliciano
Tucci Franca
Tucci Luciana
Tucci Mariao
Tucci Maria Grazia
Ulivi Amabilia
Ulivi Italo
Ulivi Lidia o Lida
Ulivi Rosaria nei Bertelli
Vangelisti Donati Flora
Vangelisti Moriconi Angelo
Vecoli Egisto
Vecoli Mita
Vecoli Piero
Zanetti Dina nei Gamba

Elenco vittime religiosi 2

Lazzeri don Innocenzo
Menguzzo don Fiore

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Alfred Baumbgart

    Nome Alfred

    Cognome Baumbgart

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Wodigehnen (Germania) il 21 agosto 1924, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia del 2. Battaglione (“Galler”);

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Alfred Concina

    Nome Alfred

    Cognome Concina

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato il 25 marzo 1919 in Oelsnitz (Germania), all’epoca dei fatti sergente SS (SS-Unterscharführer) in servizio presso la 7. Compagnia;

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Alfred Lohmann

    Nome Alfred

    Cognome Lohmann

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Bremen (Germania) il 27 aprile 1920, all’epoca dei fatti soldato SS (SS-Schütze).

    Note procedimento Indagato dalla Procura militare di La Spezia a partire dal 2000

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto XVI. SS-Pionier-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Alfred Schöneberg

    Nome Alfred

    Cognome Schöneberg

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Bendorf/Koblenz (Germania) il 28 settembre 1921, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 7. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Anton Galler

    Nome Anton

    Cognome Galler

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Marktl Kreis Lilienfeld (Austria) il 30 novembre 1915 (deceduto il 21.03.1995 a Denia Alicante – Spagna), all’epoca dei fatti ufficiale, capitano SS (SS-Hauptsturmführer), comandante del 2. Battaglione;

    Note procedimento Indagato dalla Procura militare di La Spezia a partire dal 2000

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Flak-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • David Pichler

    Nome David

    Cognome Pichler

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a S. Georgen (Austria) il 18 novembre 1920, all’epoca dei fatti maresciallo SS (SS-Oberscharführer) in servizio presso la 7. Compagnia;

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Ernst Aloisius Karpinski

    Nome Ernst Aloisius

    Cognome Karpinski

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Zoppot (ora Sopot, Danzica – Polonia) il 10 marzo 1914 (deceduto il 2.11.2001 a Essen), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 5. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Flak-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Friedrich Crüsemann

    Nome Friedrich

    Cognome Crüsemann

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Winz (Germania) il 14 gennaio 1915 (deceduto il 12.11.2001 a Essen), all’epoca dei fatti ufficiale, sottotenente SS (SS-Untersturmführer), comandante della 6. Compagnia del 2. Battaglione (“Galler”);

    Note procedimento indagato dalla procura militare di La Spezia a partire dal 2000

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Georg Rauch

    Nome Georg

    Cognome Rauch

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Hohndorf (Germania) il 31 maggio 1921, all’epoca dei fatti ufficiale, sottotenente SS (SS-Untersturmführer), Aiutante Maggiore di Battaglione, presso il Comando del 2. Battaglione (“Galler”);

    Note procedimento condannati all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Gerhard Sommaer

    Nome Gerhard

    Cognome Sommaer

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato ad Amburgo (Germania) il 24 giugno 1921, all’epoca dei fatti ufficiale, Sottotenente SS (SS-Untersturmführer) comandante della 7. Compagnia del 2. Battaglione (“Galler”)

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Heinrich Schendel

    Nome Heinrich

    Cognome Schendel

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Essen/Ruhr (Germania) il 7 marzo 1922, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Heinrich Sonntag

    Nome Heinrich

    Cognome Sonntag

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Dortmund (Germania) il 25 maggio 1924, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Horst Egger

    Nome Horst

    Cognome Egger

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Stettino (ora Polonia) il 27 luglio 1925, all’epoca dei fatti caporale SS (SS-Sturmann) presso la 8. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto XVI. SS-Pionier-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Horst Richter

    Nome Horst

    Cognome Richter

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Berlino (Germania) l’ 8 novembre 1921, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS- Unterscharführer) della 5. Compagnia;

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Karl Gesele

    Nome Karl

    Cognome Gesele

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Riedlingen (Germania) il 15 agosto 1912 (deceduto il 9.4.1968 a Friedrichhafen), all’epoca dei fatti ufficiale, tenente colonnello SS, (SS-Obersturmbannführer) comandante del 16. SS Panzergrenadier Regiment 35

    Note procedimento Indagati dalla Procura militare di La Spezia a partire dal 2000

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Karl Gropler

    Nome Karl

    Cognome Gropler

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato il 29 luglio 1923 a Wollin (Germania), all’epoca dei fatti sergente SS (SS-Unterscharführer) in servizio presso la 8. Compagnia;

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Karl Segelken

    Nome Karl

    Cognome Segelken

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Bremerhaven (Germania) il 5 agosto 1920 (deceduto), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la Compagnia Comando, 2. Battaglione (“Galler”);

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Kurt Osinger

    Nome Kurt

    Cognome Osinger

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Ro?leithen Oberdonau (Austria) il 26 novembre 1920 (deceduto il 26.11.2001 a Judenburg), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Ludwig Göring

    Nome Ludwig

    Cognome Göring

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato il 18 dicembre 1923 a Ittersbach (Germania), all’epoca dei fatti Caporalmaggiore SS (SS-Rottenführer), in servizio presso la 6. Compagnia.

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Max Simon

    Nome Max

    Cognome Simon

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile comandante della 16. SS Panzer Grenadier Division, “Reichsführer SS”.

    Note procedimento Fu condannato a morte da una corte militare inglese a Padova, in data 26 giugno 1947, anche per i fatti di Sant’Anna di Stazzema. La sentenza fu poi commutata in carcere.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Otto Glanznig

    Nome Otto

    Cognome Glanznig

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Gmünd Kreis Spittal/Drau (Austria) il 7 gennaio 1912 (non rintracciato), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 6. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Flak-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Rupert Lesiak

    Nome Rupert

    Cognome Lesiak

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Salzburg (Austria) il 27 agosto 1920, (deceduto), all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 5. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Flak-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Theodor Sasse

    Nome Theodor

    Cognome Sasse

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Wernigerode (Harz – Germania) il 16 maggio 1923, all’epoca dei fatti ufficiale, sottotenente SS (SS-Untersturmführer), comandante della 5. Compagnia

    Note procedimento Indagato dalla Procura militare di La Spezia a partire dal 2000

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Walter Reder

    Nome Walter

    Cognome Reder

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile maggiore, comandante del 16. SS Panzer-Aufklärungs-Abteilung

    Note procedimento Il 31 ottobre 1951 il Tribunale Militare di Bologna assolse Walter Reder, comandante del 16. SS Panzer-Aufklärungs-Abteilung (battaglione esplorante) della 16. Panzergrenadier Division “Reichsführer SS” in merito all’episodio di Sant’Anna di Stazzema.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto SS-Panzer-Aufklärungs-Abteilung 16/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer SS“

  • Walter Alfred Leibßle

    Nome Walter Alfred

    Cognome Leibßle

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a Obertürkheim, ora Stoccarda (Germania) il 1 maggio 1922, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS- Unterscharführer) della 5. Compagnia;

    Note procedimento Indagati dalla Procura militare di La Spezia a partire dal 2000

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Flak-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

  • Werner Bruss

    Nome Werner

    Cognome Bruss

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile nato a St. Barbara (Saarbrucken, Germania) il 7 aprile 1920, all’epoca dei fatti sottufficiale, sergente SS (SS-Unterscharführer) presso la 5. Compagnia, 2. Battaglione (“Galler”);

    Note procedimento condannato all’ergastolo con sentenza 22 giugno 2005, n. 45, del Tribunale militare di La Spezia, confermata dalla Corte militare di appello di Roma con sentenza 21 novembre 2006, n. 65, e dalla Corte di Cassazione con sentenza 6-8 novembre 2007, n. 1362.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto 16. SS-Flak-Bataillon/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer-SS“

Sentenze dei tribunali militari sull'episodio
Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Stazzema

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Stazzema

    Descrizione: Monumento ossario ai martiri di Sant’Anna.

  • altro a Stazzema

    Tipo di memoria: altro

    Ubicazione: Stazzema

    Descrizione: Via Crucis a Sant’Anna.

  • museo a Stazzema

    Tipo di memoria: museo

    Ubicazione: Stazzema

    Descrizione: Museo storico della resistenza di Sant’Anna di Stazzema.

  • luogo della memoria a Stazzema

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Stazzema

    Anno di realizzazione: 2000

    Descrizione: La legge 11 dicembre 2000, n. 381, ha eretto il paese a Parco nazionale della pace.

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Vengono commemorate il 12 agosto, anniversario della strage, ed altre festività civili, come il 25 aprile, il 2 giugno. Numerose altre manifestazioni vengono condotte durante l’anno: fra queste ricordiamo le iniziative \"Un organo per Sant’Anna\" con i \"Concerti per la pace\".

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Il 17 maggio 2012 la medaglia d’oro al valore civile a Cesira Pardini, superstite della strage ancora vivente.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Anno di realizzazione: 2004

    Descrizione: Il 12 ottobre 2004, la medaglia d’oro al valore civile a Milena Bernabò, superstite della strage ancora vivente.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Anno di realizzazione: 2003

    Descrizione: Il 3 febbraio 2003 la medaglia d’oro al valore civile a Genny Bibolotti Marsili, alla memoria.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Anno di realizzazione: 1999

    Descrizione: Nel 1999 la medaglia d’oro al valoro civile a don Fiore Menguzzo, alla memoria.

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Anno di realizzazione: 1970

    Descrizione: Il 28 febbraio 1970 la medaglia d’oro al valor militare a Sant’Anna di Stazzema.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Anno di realizzazione: 1959

    Descrizione: Nel 1959 viene concessa la medaglia d’oro al valor civile a don Innocenzo Lazzeri, alla memoria.

Immagini delle memorie di pietra
Bibliografia


Orazio Barbieri, I sopravvissuti, Prato, Pentalinea, 1999 (prima edizione, Milano, 1972).
Francesco Bergamini-Giuliano Bimbi, Antifascismo e Resistenza in Versilia, Viareggio, Anpi Versilia, 1983.
Renato Bonuccelli, Cinquanta anni fa in Versilia, Viareggio-Lucca, Baroni, 1995.
Claudia Buratti – Giovanni Cipollini, La strage di Sant’Anna di Stazzema. 1944-2005, Roma, Nuova Iniziativa Editoriale, 2006.
Manlio Cancogni, Come avvenne il massacro, in Aa. Vv., Sant’Anna 12 agosto 1944, supplemento de “La Nazione del popolo”, Lucca, 1945.
Giovanni Cipollini, Operazioni contro i ribelli, I crimini della XVI SS Panzer Grenadier Division nel settore occidentale della linea gotica, estate 1944, Viareggio-Lucca, Baroni, 1996.
Caterina Di Pasquale, Il ricordo dopo l’oblio. Sant’Anna, la strage e la memoria, Roma, Donzelli, 2010.
Carlo Gentile, I crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-1945, Torino, Einaudi, 2015 [prima edizione, con il titolo Wehrmacht und Waffen-SS im Partisanenkrieg. Italien 1943 - 1945, Schöningh, Paderborn, 2012], pp. 239-252.
Giorgio Giannelli, Versilia. La trappola del ’44, Querceta, Versilia Oggi, 1992.
Idem, Versilia. La strage degli innocenti, Querceta, Versilia Oggi, 19972
Lodovico Gierut, Una strage nel tempo, Pisa, Giardini, 1984.
Alfredo Graziani, L’eccidio di Sant’Anna, Pisa, Tip. Beato Giordano, 1945.
Danilo Orlandi, La lotta contro i tedeschi dal 1° luglio 1944, in Aa. Vv., Sant’Anna 12 agosto 1944, supplemento de “La Nazione del popolo”, Lucca, 1945
Leone Palagi, Cronache e fatti della Resistenza in Versilia, Querceta, Versilia Oggi, 1981.
Marco Palla, a cura di, Tra storia e memoria. 12 agosto 1944: la strage di Sant’Anna di Stazzema, Roma, Carocci, 2003.
Paolo Paoletti, Sant’Anna di Stazzema 1944: la strage impunita, Milano, Mursia, 1998.
Idem, Sant’Anna di Stazzema. Una strage aggiustata, Firenze, Agemina edizioni, 2015.
Paolo Pezzino, Sant’Anna di Stazzema. Storia di una strage, Bologna, il Mulino, 20132.
Marco Piccolino, A Sant’Anna di Stazzema. La storia di Pietro, testimone per caso della strage nazifascista, Pisa, Edizioni Il Campano, 2014.
Toni Rovatti, Sant’Anna di Stazzema. Storia e memoria della strage dell’agosto 1944, Roma, DeriveApprodi, 2004.
Giuseppe Vangelisti, Sopraluogo a Sant’Anna subito dopo l’eccidio, del sac. Giuseppe Vangelisti, in Aa. Vv., Sant’Anna 12 agosto 1944, supplemento de “La Nazione del popolo”, Lucca, 1945.
Giuseppe Vezzoni, Croci uncinate nel canale. I martiri dimenticati di Mulina di Stazzema, s. l., Edizioni Il Dialogo, 1994.
Idem, Un prete indifeso in una storia a metà. Don Giuseppe Vangelisti e il suo memoriale, Viareggio, Pezzini editore, 2014.
Idem, Tra le pieghe della strage nazifascista di Sant’Anna di Stazzema nel settantesimo anniversario della Liberazione. Un tentativo d’inchiesta a tempo scaduto, Viareggio, Pezzini Editore, 2016.
Anna Maria Volpe Rinonapoli, Fuoco sulla Versilia, Milano, Edizioni Avanti, 1961.

Sitografia


http://www.santannadistazzema.org/sezioni/IL%20PARCO/pagine.asp?idn=1013
http://www.santannadistazzema.org/sezioni/IL%20PARCO/pagine.asp?idn=1027
http://www.santannadistazzema.org/sezioni/IL%20PARCO/pagine.asp?idn=1377
http://www.santannadistazzema.org/sezioni/il%20museo/

Fonti archivistiche

Fonti

NA, Processo Simon, WO 235/584-588.
NARA, College Park (Maryland), The Judge Advocate General, Army, - RG 153 - War Crimes Case File n. 16-62.
TMT Roma, Atti del processo a Walter Reder.
TMT Roma, Tribunale Militare di La Spezia, f. Dibattimento