Piaggiasecca Sassoferrato, 09.06.1944

(Ancona - Marche)

Piaggiasecca Sassoferrato, 09.06.1944

Piaggiasecca Sassoferrato, 09.06.1944
Descrizione

Località Piaggiasecca, Sassoferrato, Ancona, Marche

Data 9 giugno 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Il 9 giugno 1944 i tedeschi, condotti da “Luigi” il neozelandese che i partigiani poi ritroveranno e fucileranno fuori del cimitero di Perticano, uccisero a Piaggiasecca, nel comune di Sassoferrato, tre patrioti del gruppo Tigre, Ugo Bianchetti, il sottotenente Vincenzo Cascio e Drago Petrovic. Nelle prime ore del pomeriggio una trentina di militi tedeschi con ufficiali del battaglione SS, armati di fucili mitragliatori e pistole, fecero irruzione nelle case della frazione e radunarono gli uomini in una stanza, per un’ora con le mani al muro e percossi. Fra di essi vi erano anche i tre partigiani, che vennero poi individuati dal traditore e per questo uccisi con un colpo di pistola alla nuca, alla presenza di tutti gli altri, costretti a gridare, perché il paese fosse risparmiato dalle fiamme, “viva la Germania, viva l’Italia fascista”.
Un quarto, Pietro “il bersagliere” che si era unito al gruppo dopo l’attacco al treno di Albacina, per salvarsi la vita, indicò il deposito delle armi, sulla montagna, che venne distrutto. Il resto del distaccamento, compresi molti soldati inglesi aggregati al Tigre, che era restato nascosto nel bosco, si salvò.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Responsabili: Ignoti militari tedeschi. Secondo il database di Carlo Gentile il rastrellamento fu diretto dal Generalkommando Witthöft.

La storiografia non è concorde sulle modalità di morte dei due patrioti: una parte sostiene la tesi per cui siano morti in combattimento con i soldati tedeschi, l’altra che sia stati catturati e poi fucilati. Al momento appare difficile preferire una delle due ipotesi.

Scheda compilata da Chiara Donati
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-07-13 20:56:25

Vittime

Elenco vittime

Bianchetti Ugo, n. 27/07/1925 a Sassoferrato, paternità Felice, qualifica Partigiano caduto, gruppo Tigre (10/05/1944 – 09/06/1944), grado Ispettore 3° Brg. – Sotto tenente.
Cascio Vincenzo, n. 02/06/1910 a Geraci Siculo (PA), paternità Giovanni, qualifica Partigiano fucilato, Distaccamento Tigre (01/03/1944 – 09/06/1944), grado Comandante distaccamento – Sotto tenente.
Veniva chiamato Renzo. Di professione insegnante elementare, abitante a San Donato di Fabriano. Si era da poco ricongiunto con la sorella che dopo la fine della guerra è rimasta a vivere a Fabriano.
Petrovic Drago, nazionalità slava, qualifica Partigiano fucilato, distaccamento Tigre, riconosciutagli il 26/03/1948 ad Ancona

Elenco vittime partigiani 3

Bianchetti Ugo
Cascio Vincenzo
Petrovic Drago

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • Click here to learn more

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Sassoferrato, Piaggiasecca, luogo dell\'uccisione

    Anno di realizzazione: 1988

    Descrizione: Sul luogo dell’eccidio è stato posto nel 1988 un cippo realizzato dall’Anpi di Fabriano e di Sassoferrato. Il testo dell’epigrafe è il seguente: “9-6-1944 Qui caddero i partigiani ten. Cascio Vincenzo, Bianchetti Ugo e Drago Petrovic il loro sacrificio è

  • lapide a Sassoferrato, Piaggiasecca

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Sassoferrato, Piaggiasecca

    Anno di realizzazione: 1944

    Descrizione: A Piaggiasecca la famiglia di Ugo Bianchetti nel 1944 pose una lapide il cui testo dice: “Per caro ricordo dell’amato figlio Ugo Bianchetti e dei suoi due compagni la famiglia con dolore. Piaggiasecca 9 giugno 1944”.

  • lapide a Sassoferrato, cimitero

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Sassoferrato, cimitero

    Anno di realizzazione: 1944

    Descrizione: Nel cimitero di Perticano, la lapide sulla tomba di Ugo Bianchetti, posta nel 1944 e ristrutturata nella forma attuale nel 2000, presenta la seguente epigrafe: “Ugo Bianchetti partigiano del III Battaglione “Ferruccio” fucilato dai tedeschi in Piaggiasecc

Bibliografia


Anpi provinciale di Ancona, La Resistenza nell’anconitano, Ancona 1963.
Anpi Sassoferrato, Pietre della memoria della Resistenza sassoferratese, 2015.
Terenzio Baldoni, Fabriano ricorda. La Liberazione e l’eccidio dei fratelli Latini, Fabriano 2005, p. 24
Terenzio Baldoni, La Resistenza nel Fabrianese. Vicende e protagonisti, Il lavoro editoriale, Ancona 2002, p. 60
C. Canavari, Stille di martirio e di morte, Grafiche “Gentile”, Fabriano 1950, pp. 62-64
B. Cristofaro, Cuori partigiani, Anpi Sassoferrato 2006.
Il bollettino delle sezioni di Arcevia, Cerreto d’Esi, Fabriano, Sassoferrato, Serra San Quirico, tip. Garofoli, Sassoferrato, 25 aprile 2013.
Il bollettino delle sezioni di Arcevia, Cerreto d’Esi, Fabriano, Sassoferrato, Serra San Quirico, tip. Garofoli, Sassoferrato, 10 luglio 2014.
Movimento operaio e Resistenza a Fabriano 1884-1944, Argalia, Urbino 1976, p. 52 e ss. e p. 82 e ss.
Alvaro Rossi, Woner Lisardi. “Autobiografia” di un partigiano, affinità elettive, Ancona 2014.

Sitografia


www.storiamarche900.it/main?p=storia_territorio_sassoferrato

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Centrale dello Stato, Fondo Ricompart - Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani, Marche, schedario e pratica
n. 218 (Ugo Bianchetti), trasmessa al Distretto militare di Ancona 20/11/1959;
n. 4160 (Cascio Vincenzo), trasmessa al Distretto militare di Palermo 20/11/1959;
n. 14628 (Drago Petrovic).
Archivio dell’istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Macerata, Archivio della Resistenza, videointervista di Egidio Cardona (2003).
Archivio dell’istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Macerata, Ruolini dei distaccamenti della V Brigata Garibaldi Ancona, fondo Resistenza e attività militare nelle Marche, serie Ancona e provincia, b. 1, f. 2.
Archivio di Stato Ancona, Corte d’Appello Processi Penali Sezione Istruttoria, Sentenza 246/1946, Processo 240/1946.
Bundesarchiv-Militärarchiv, RH 24-73/8b; /11, Ic-TM 10.06.44;
Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, N 1/11, b. 2132.
Procura Militare Territoriale La Spezia, registro generale n. 1040, CPI, f. 49/15.