PONTBOSET, 30.05.1944

(Aosta - Valle d'Aosta)

PONTBOSET, 30.05.1944

PONTBOSET, 30.05.1944
Descrizione

Località Pontboset, Pontboset, Aosta, Valle d'Aosta

Data 30 maggio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 29, 30 e 31 maggio 1944, il rastrellamento prosegue in Valle di Champorcher, sede di una banda GL di una cinquantina di uomini provenienti dalle Valli di Lanzo al comando di Pedro Ferreira e di un distaccamento della 176ª Brigata Garibaldi; dopo una prima giornata di scontri con « 14 morti e molti feriti » tra i fascisti della «Muti» che erano presenti in loco con una sessantina di militi e muli, la valle viene aggirata anche dalla Valle dell'Orco e dalla Val Soana « passando dal Colle Laris e dal Dondena », e forze salgono « da Issogne. Champdepraz e Châtillon », nonché dalle forze fasciste e 200 tedeschi che salgono da Hône, in rinforzo alla Muti. « La mattina seguente tutta la valle rintronava di colpi. Fucili, bombe a mano, mitraglie e mortai rimbombavano in tutte le direzioni »; a Pontboset, viene fucilato il 30 maggio Giovanni Perregrini, « ostaggio dei nazifascisti ». « Negli ultimi giorni di maggio, soldati tedeschi e fascisti salirono da Hône verso Champorcher, in forze, con i muli carichi di armi e di munizioni (Ricordo queste cose perché le seguii direttamente dalla frazione Outre-l'Éve, dove eravamo in diverse persone). Davanti a loro c'erano tre uomini in ostaggio, cioè tenuti sotto tiro dai militari. » I partigiani, si ritirano in una zona particolarmente inaccessibile sulle alture tra Champorcher / Issogne / Champdepraz, facendo fallire il piano di accerchiamento; i militi nazifascisti « lasciano libero sfogo alla loro brutalità, « minacciarono di bruciare anche il Salleret, se la gente non si fosse prestata a recuperare i corpi dei soldati che giacevano lungo il torrente », e bruciando completamente il villaggio di Verana [14 famiglie senza tetto, e di Loré] [Champorcher], tutte le abitazioni di Dondena [Champorcher alta, « ed Orel, nonché le nostre baracche di Veuy »] ed un gran numero di baite isolate. Tentano anche di violentare alcune donne e saccheggiano tutta la vallata : le case, scardinate le porte a calci e colpi di moschetto, vengono invase e tutto ciò che può essere asportato (lenzuola, vestiti, generi alimentari, oggetti personali, ecc.) è sottratto ad una popolazione tra le più povere di tutta la Valle d'Aosta ».

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,incendio di abitazione,stupro

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Non si è a conoscenza di procedimento penale avviato nei confronti dei responsabili.

Scheda compilata da MARISA ALLIOD ; RAIMONDO MARTINET
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-17 10:58:21

Vittime

Elenco vittime

Giovanni PERREGRINI, nato a Buglio in Monte (Sondrio) nel 1920. « Ostaggio dei nazifascisti », venne fucilato a Pontboset (Valle d’Aosta) il 30 maggio 1944.

Elenco vittime indefinite 1

Giovanni PERREGRINI

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Legione Autonoma mobile “Ettore Muti”

Tipo di reparto: Reparto speciale

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Ludwig Buch

    Nome Ludwig

    Cognome Buch

    Note responsabile L\'operazione di rastrellamento Hambourg impiega una forza di « 3.150 uomini » ed è diretta « dall\'oberstleutnant Ludwig Buch »

    Note procedimento Non si è a conoscenza di procedimento penale avviato nei confronti dei responsabili.

    Nome del reparto Reparto tedesco non precisato

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Buglio in monte

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Buglio in monte

    Descrizione: Giovanni PERREGRINI ( 1920 – 1944 ) è ricordato nel suo paese natale di Buglio in Monte ( Bassa Valtellina, Sondrio ) sul monumento ai Caduti.

Bibliografia


“La Provincia Alpina” organo del PFR, 6 luglio 1944
Le Messager Valdôtain, almanacco, Aoste 1946 (edito alla fine del 1945)
Timo [Primo Corbelletti], Noi della VII! Storia di partigiani garibaldini, Tipografia Evasio Giglio Tos, Ivrea 1946, pp. 22-25; ristampa anastatica e aggiunte, ANPI Sezione di Ivrea, 1999
Giuseppe Gorret, Combattenti valdostani decorati di medaglia al valor militare, Aosta 1969, e riedizioni, p. 113
Raimondo Martinet, Inaugurazione di “Via Celestino Vaser”, in “L'Écho de nos Montagnes / La Voce dei Campanili”, Paroisse de Hône, nr 6, Juin 1972
Raimondo Martinet, La tragica fine di Celestino Vaser (1925-1944), in “L'Écho de nos Montagnes / La Voce dei Campanili”, Paroisse de Hône, nr 5, Mai 1973
Charles Passerin d'Entrèves, La tempëta dessu noutre montagne. Épisodes de la Résistance en Vallée d'Aoste, réédition 1975 à partir de la première édition 25 avril 1946 (ANPI, Edizioni Montes, Torino) Institut historique de la Résistance en Vallée d'Aoste, Tipo Offset Musumeci, Aoste 1975, pp. 51-54
Roberto Nicco, La Resistenza in Valle d'Aosta, seconda edizione, Musumeci, Quart 1995, pp. 24, 24n, 52, 60, 85-88, 218
Teresa Charles, Raimondo Martinet, Hône e il suo passato Cronologia, Leggende e Testimonianze di vita comunitaria locale, Tipografia Valdostana, Aosta 1995, pp. 142-148
Roberto Artaz, Il decreto legislativo luogotenenziale 7 settembre 1945, n. 545 e disposizioni collegate Analisi della prima normativa dell'Italia postbellica ispirata al pluralismo autonomistico su base sovraccomunale e non provinciale / Le décret législatif du Lieutenant du Royaume n. 545 du 7 septembre 1945 et dispositions rattachées, Comitato per la celebrazione del cinquantesimo anniversario della Resistenza, della Liberazione e dell'Autonomie / Comité des célébrations du 50e anniversaire de la Résistance, de la Libération et de l'Autonomie, Aoste, 1995
Giocondo Valerio Colliard, Mio fratello, il partigiano Aldos Pagine di Resistenza nella valle di Champorcher 60º anniversario del suo sacrificio, patrocinio dell'Amministrazione comunale di Hône, Tipografia Parrocchiale, Issogne 2004
Raimondo Martinet, Enrica Mosca, Il Comune di Hône dalla sua ricostituzione ai tempi attuali 1946 - 2006, Le Château, Aosta 2006
Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta / Institut d’histoire de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d’Aoste, Silens Loquor Cippi, lapidi e monumenti a ricordo dei partigiani e dei civili morti nella Resistenza in Valle d’Aosta 1943-1945, a cura di Daniela Giovanna Jon, Marisa Alliod, Unione Europea Progetto Interreg III A Alcotra La Memoria delle Alpi I Sentieri della Libertà / La Mémoire des Alpes Les Chemins de la Liberté, Le Château, Aosta 2007, ill., pp. 73-75, pp. 79-84
Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d’Aosta / Institut d’histoire de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d’Aoste, Albo d’Oro della Resistenza valdostana Ricordo dei partigiani morti in Valle d’Aosta nella guerra di Liberazione, patrocinio della Presidenza della Regione autonoma Valle d’Aosta nell’ambito delle iniziative promosse dal Comitato per il 60º anniversario della Liberazione e dell’Autonomia, Tipografia Pesando, Aosta 2007, ill., pp. 73, 82
Celeste Rolland, Irene Rolland, Le Brigate Garibaldine Protagonisti della Resistenza nella bassa Valle d'Aosta, patrocinio della Presidenza della Regione autonoma Valle d’Aosta nell’ambito delle iniziative promosse dal Comitato per il 60º anniversario della Liberazione e dell’Autonomia, Le Château, Aosta 2008, p. 56
Gianpaolo Giordana, Voluntarios Internacionales de la Libertad Antifascisti valdostani volontari nella guerra civile di Spagna (1936-1939), Istituto storico della Resistenza e della società contemporanea in Valle d'Aosta / Institut d'histoire de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d'Aoste, Aosta 2011, pp. 58-60
Sito Web www.paesidellavaltellina.it/buglio, iscrizioni sul monumento ai Caduti, consultato il 2 dicembre 2015

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio di deposito Regione Autonoma Valle d\'Aosta, CLN, richieste ai Comuni, Aosta
Archivio ISRVdA / IHRVdA, Fondo ricerca Albo d\'Oro, Risposte dei Comuni, Aosta
Idem, Fondi Vari
BA/MA, MK 1005 Turin, RH 36/469
BA/MA, BGDWI, RH 31-VI-15 e 31-VI-9
BA, PDI, R70 Italien/32