Stoner Enego 21-11-1944

(Vicenza - Veneto)

Stoner Enego 21-11-1944

Stoner Enego 21-11-1944
Descrizione

Località Stoner, Enego, Vicenza, Veneto

Data 21 novembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Il 21/11/44, due partigiani del Btg. “Dalla Costa” della Brigata “7 Comuni” scendono con gli sci dal Monte Lisser diretti a Contrà Lessi di Stoner, dove uno dei due ha la famiglia, ma le SS tedesche tendono loro un’imboscata lungo la strada per la Val Gadena. Ambedue i partigiani sono feriti e successivamente assassinati. Angelo Matteo Dal Molin, ferito da una raffica di mitraglia, è catturato e portato all’Osteria di Stoner (gestita da una zia), medicato da un infermiere della Todt, interrogato e torturato. Verso sera è portato località curva della Casarona, assassinato con un colpo alla nuca e gettato lungo la scarpata. Giuseppe Fontana Gallo “Barbarossa”, ferito, tenta la fuga, ma per la scia di sangue lasciata sulla neve, viene trovato e assassinato.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Pierluigi Dossi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-26 14:04:28

Vittime

Elenco vittime

Angelo Matteo Dal Molin di Isidoro e Maria Lunardi, cl. 22, da Contrà Lessi di Stoner; partigiano;
Giuseppe Fontana Gallo “Barbarossa”, da S. Pietro Valdastico; partigiano;

Elenco vittime partigiani 2

Angelo Matteo Dal Molin di Isidoro e Maria Lunardi, cl. 22, da Contrà Lessi di Stoner; partigiano;
Giuseppe Fontana Gallo “Barbarossa”, da S. Pietro Valdastico; partigiano;

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Ost-Bataillon 263

Tipo di reparto: Wehrmacht

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Alfredo Perillo

    Nome Alfredo

    Cognome Perillo

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Perillo Alfredo , è vissuto all’estero sino al ’32, residente a Chiarino di Sotto (Trento), coniugato con Guerrina Selko “Rina” (cl. 16, nata a Laurana - Istria, residente a Tiarno di Sotto in Val di Ledro - Brescia), con 2 figli; ufficiale d’artiglieria del Regio Esercito in s.p.e., poliglotta e perciò in missione in vari stati: Germania, Svizzera, Cecoslovacchia. Dopo l’8 settembre, ufficiale della GNR Contraerea, esperto della lingua tedesca, giunge a Bassano nell\'agosto ’44, ufficialmente come interprete, traduttore e ufficiale di collegamento con i tedeschi (magg. Fraiss), di fatto trasforma l\'UPI della GNR di Bassano, in un ufficio della BdS/SD tedesca; anche lui come Carità è un ufficiale (tenente-SS/SS-obersturmführer) e dirigente del BdS-SD.

  • Robert Mathieu

    Nome Robert

    Cognome Mathieu

    Note responsabile tenente Mathieu Robert; della Flak-Ergänzungs-Abteilung 2, comandante la “Batteria deposito Flak” - “Allarm Flak batterie” 90/53-301/VII (FPN L 60609) presso la Caserma \"Reatto\"; è l\'«anima dirigente» di Villa Cà Dolfin, \"in cui aveva sede il Comando tedesco \"Ferga 2\", apparentemente comando di una o più batterie contraeree, in sostanza sede di una feroce organizzazione ...con spiccate funzioni antipartigiane”, “tra i maggiori responsabili delle stragi, delle devastazioni e delle persecuzioni compiute in zona\"; \"tra i maggiori responsabili delle stragi, delle devastazioni e delle persecuzioni compiute in zona\".

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a

    Tipo di memoria: monumento

    Descrizione: Angelo Matteo Dal Molin è ricordato nel Monumento ai Caduti di Stoner di Enego (piazzetta)

  • cippo a

    Tipo di memoria: cippo

    Descrizione: colonna di cemento mozza che imita un albero

Bibliografia


Pierantonio Gios, Clero, Guerra e Resistenza nelle relazioni dei Parroci, Ed. Ist.St.Ecles., Padova 2007.
Pierantonio Gios, Resistenza, Parrocchia e Società nella diocesi di Padova 1943-1945, Ed. Marsilio-Ivsrec, Venezia 1981.
Pierantonio Gios, Il Comandante “Cervo”, capitano Giuseppe Dal Sasso, Ed. Tip. Moderna, Asiago 2002.
Luigi Leonardo Sella, Valdastico in quel tempo, Seghe di Velo d’Astico (VI) 1997.
Benito Gramola, Tino Marchetti, Maria Grazia Rigoni, “Tu che passi sosta e medita”. Monumenti, cippi e lapidi della Resistenza sull’Altopiano, Ed. AVL, Quaderno n° 3, Vicenza 2003.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

ASVI, Danni di guerra, b. 187, fasc. 13457;