Fabriano, 03.05.1944

(Ancona - Marche)

Fabriano, 03.05.1944

Fabriano, 03.05.1944
Descrizione

Località Fabriano, Fabriano, Ancona, Marche

Data 3 maggio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Militare sbandato, non essendo riuscito a oltrepassare le linee, il sardo Giuseppe Pili, si avvicinò al gruppo Tigre comandato da Gigi Cardona. Catturato in quanto sospettato di essere un ribelle, fu ripetutamente oggetto di percosse e colpi di mitraglia all’interno della caserma repubblichina di Fabriano, pare con l’evidente soddisfazione e incitamento di Adriana Barocci, collaborazionista e spia, detta “la belva di Fabriano”. Sembra che fu poi buttato semivivo dentro il cratere di una bomba alleata caduta nei pressi della caserma, e poi ricoperto con polvere e sassi.

Modalità di uccisione: tortura a morte

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Adriana Barocci: tra i cinque capi d’accusa per cui fu arrestata il 20 giugno 1946 vi era anche “Delitto per omicidio aggravato per aver cagionato il 3/5/1944, in concorso con altri, sempre a Fabriano, la morte del sardo Giuseppe Pili, profittando di circostanza di minorata difesa a causa della guerra ed agendo con crudeltà verso la vittima (Baldoni, 2002). Alla fine del lungo iter processuale, la sentenza della Corte d’Assise di Perugia del 1953 la assolse definitivamente per insufficienza di prove dal delitto di omicidio continuato.

Scheda compilata da Chiara Donati
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-07-09 14:23:33

Vittime

Elenco vittime

Pili Giuseppe, n. a Quarduccio (Cagliari) il 05/12/1919, paternità Francesco, qualifica Caduto per rappresaglia, riconosciutagli il 15/11/1947 ad Ancona, ex militare del regio esercito.

Elenco vittime sbandati 1

Pili Giuseppe

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


GNR, distaccamento di Fabriano

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Adriana Barocci

    Nome Adriana

    Cognome Barocci

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note procedimento tra i cinque capi d’accusa per cui fu arrestata il 20 giugno 1946 vi era anche “Delitto per omicidio aggravato per aver cagionato il 3/5/1944, in concorso con altri, sempre a Fabriano, la morte del sardo Giuseppe Pili, profittando di circostanza di minorata difesa a causa della guerra ed agendo con crudeltà verso la vittima (Baldoni, 2002). Alla fine del lungo iter processuale, la sentenza della Corte d’Assise di Perugia del 1953 la assolse definitivamente per insufficienza di prove dal delitto di omicidio continuato.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto GNR, distaccamento di Fabriano

  • Antonio Gobbi

    Nome Antonio

    Cognome Gobbi

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto GNR, distaccamento di Fabriano

Memorie
Bibliografia


Terenzio Baldoni, La Resistenza nel Fabrianese: vicende e protagonisti, il Lavoro editoriale, Ancona 2002.
Biagio Cristofaro, Cuori partigiani, edizione curata da Alvaro Rossi, Anpi Sassoferrato 2006.
Alvaro Rossi, 22 aprile 2014. Commemorazioni di Engles Profili, in Il Bollettino delle sezioni di Arcevia, Cerreto d’esi, Fabriano, Sassoferrato, Serra San Quirico, luglio 2014, p. 56-57.

Sitografia


www.storiamarche900.it/main?p=storia_territorio_fabriano

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Centrale dello Stato, Fondo Ricompart - Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani, Marche, schedario e pratica n. 15235.