Esanatoglia, 10.07.1944

(Macerata - Marche)

Esanatoglia, 10.07.1944

Esanatoglia, 10.07.1944
Descrizione

Località Esanatoglia, Esanatoglia, Macerata, Marche

Data 10 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne senza informazioni 1

Descrizione: Il 10 luglio 1944 il piccolo comune di Esanatoglia era già libero da circa una settimana, in seguito all’arrivo delle forze alleate. Eppure nel contesto della ritirata, una pattuglia tedesca proveniente da Fabriano intercettò quattro autoblindo inglesi nei pressi della località “Mattone” e ne misero fuori uso due. Un paio di partigiani in pattugliamento si accorsero del fatto e tentarono di dare l’allarme ma i tedeschi erano già sopraggiunti alla caserma dei carabinieri, dove aveva sede il comando partigiano e dove alloggiavano al momento dei prigionieri russi che, colti all’improvviso, rimasero uccisi dai colpi di mitraglia tedeschi.
Ad oggi non è chiaro se sia stata la medesima pattuglia tedesca o una seconda, sopraggiunta in seguito, tuttavia la stessa notte alcuni militari, guidati da un civile che illuminava la strada con una lanterna, si recarono in cima alla salita di via Don Luigi Marinelli, presso l’abitazione di Procaccini Nicolina, probabilmente informati da qualche spia, del fatto che i fratelli di costei, Raffaele e Gagliano, fossero legati ai patrioti. Sentendo le raffiche di mitra, la donna si avvicinò alla finestra che era chiusa dalle persiane e cominciò a chiedere cosa stesse succedendo. Alle sue parole, i militari cominciarono a sparare verso la finestra, colpendola alla guancia destra con una pallottola che le perforò il cranio, uccidendola sul momento.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: ritirata

Annotazioni: Autori: Ignoti militari tedeschi in ritirata, presumibilmente della 278° o della 71° divisione fanteria germanica.

Scheda compilata da Chiara Donati
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-07-09 14:10:49

Vittime

Elenco vittime

Procaccini Nicolina, detta Clotilde

Elenco vittime indefinite 1

Procaccini Nicolina, detta Clotilde

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


25 aprile – I ribelli, numero unico a cura dell’Anpi di Macerata, (1947).
Bolognesi Balilla, Diari di un deportato (25 luglio 1943 - 26 luglio 1945), a cura di Cegna Annalisa, affinità elettive, Ancona 2004.
Franco Giustolisi, L'armadio della vergogna, BEAT, Roma 2011, p. 224.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti