Grattacoppa, Ravenna, 03.01.1945

(Ravenna - Emilia-Romagna)

Grattacoppa, Ravenna, 03.01.1945

Grattacoppa, Ravenna, 03.01.1945
Descrizione

Località Grattacoppa, Ravenna, Ravenna, Emilia-Romagna

Data 3 gennaio 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime bambini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Sebbene l'esercito nazista non sia più in grado di costituire un fronte stabile, continua a prevalere la strategia di Kesselring, sostenitore di combattimenti a oltranza su tutta la penisola. Nonostante l'imminenza della sconfitta le truppe ricorrono alla violenza estrema nei confronti della popolazione. In questo contesto si inserisce l'uccisione di due civili compiuta da soldati tedeschi: una delle due vittime è un bambino di due anni. Di questo episodio si conserva solo la memoria del cippo.

Scheda compilata da Enrica Cavina
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-07 10:43:05

Vittime

Elenco vittime

1. Morini Primo, nato il 15/11/1926.
2. Tarroni Sergio, nato il 15/09/1942.

Elenco vittime civili 2

Morini Primo,
Tarroni Sergio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a via Chiavica Fenaria, Mezzano

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: via Chiavica Fenaria, Mezzano

    Descrizione: Cippo posto in via Chiavica Fenaria a Mezzano.

Bibliografia


G. Casadio La memoria della Resistenza nelle iscrizioni dei cippi, lapidi e monumenti della provincia di Ravenna, Longo Editore, Ravenna, 1995, vol. 1, p. 85.

E. Cavina, Crimini di guerra e violenza nazifascista nella provincia di Ravenna tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945, tesi di dottorato di ricerca in Storia e Informatica - XVI Ciclo, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, a.a. 2003-2004, seconda parte p. 75.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti