Fusignano (e Alfonsine), 9-10 settembre 1944

(Ravenna - Emilia-Romagna)

Fusignano (e Alfonsine), 9-10 settembre 1944

Fusignano (e Alfonsine), 9-10 settembre 1944
Descrizione

Località Fusignano, Fusignano, Ravenna, Emilia-Romagna

Data 9 settembre 1944 - 10 settembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 1

Numero vittime uomini anziani 1

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: Nel mese di settembre prosegue l'azione repressiva della Wermacht in tutte le zone della provincia. Il 9 «a seguito di un disarmo ed uccisione operato da partigiani ai danni di tedeschi in via Stroppata, all’angolo di via Borse, località di Alfonsine, venne immediata­mente operato un rastrellamento da parte dei germanici, che uccisero nel corso dell’operazione il contadino Francesco Taroni. In seguito il suo cadavere venne esposto impiccato all'angolo di via Borse con via Stroppata. Al padre intervenuto, venne impedito di raccogliere il corpo, ed anzi minacciato di morte se lo avesse rimosso prima dell’indomani. Questi chiese aiuto al tenente della GNR Pier Pacchioni, che era giunto a Fusignano nel giugno del 1944 e che sembrava persona comprensiva ed umana. Il corpo di Francesco Taroni, venne staccato dal traliccio da alcune donne ignare dell’imposizione tedesca. Costoro, ritenuto il padre responsabile della rimozione del figlio, lo assassinaro­no. Nella rappresaglia tedesca ? era stato ucciso anche il colono Antonio Garavini ?, mancavano altre persone da giustiziare. Nel rastrellamento seguito, furono presi in ostaggio dieci sansavinesi che con­dotti a Fusignano e rinchiusi provvisoriamente nella Casa del Fascio rimasero in attesa degli eventi».
Secondo le date di morte poste sui cippi, l'uccisione del padre avviene il 10 settembre.
Bergonzini cita un episodio analogo avvenuto lo stesso giorno a Fusignano e nel quale sarebbero rimasti uccisi 3 antifascisti dall'identità ignota. Ipotizziamo che si tratti del medesimo eccidio.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Malgrado Tarroni Francesco sia stato ucciso ad Alfonsine, lo si è incluso nell'episodio di Fusignano del 10 settembre sia perché è il luogo della sua impiccagione, sia perché da questa circostanza è scaturita anche l'uccisione del padre Tarroni Antonio.

Scheda compilata da Enrica Cavina
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-06 16:17:09

Vittime

Elenco vittime

1. Tarroni Antonio, di 57 anni, nato l\'1/08/1887 ad Alfonsine, colono, risulta partigiano volontario nella 28ª Brigata Garibaldi dal 18/07/1944.
2. Tarroni Francesco di 35 anni, nato il 13/08/1909, colono.
3. Garavini Antonio, colono.

Elenco vittime civili 3

Tarroni Antonio,
Tarroni Francesco,
Garavini Antonio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a via Borse, Alfonsine

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: via Borse, Alfonsine

    Descrizione: Cippo dedicato a Francesco Tarroni posto in via Borse ad Alfonsine.

  • cippo a via Placci, S. Savino, Fusignano

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: via Placci, S. Savino, Fusignano

    Descrizione: Cippo dedicato ad Antonio Tarroni posto in via Placci, località S. Savino, nel comune di Fusignano.

Bibliografia


ANPI di Ravenna (a cura di) Eccidi e stragi nazi-fasciste in Provincia di Ravenna.

L. Casali, Diario dell'attività partigiana nel Ravennate dal luglio 1943 alla Liberazione del capoluogo in "La Resistenza in Emilia-Romagna. Numero unico della Deputazione Emilia-Romagna per la Storia della Resistenza e del movimento di Liberazione", Imola, Stabilimento Galeati, 1966, p. 69.

L. Bergonzini, La lotta armata in “L’Emilia Romagna nella guerra di liberazione” a cura di Deputazione Emilia Romagna per la storia della resistenza e della guerra di liberazione, De Donato Editore, Bari, 1975, p. 73.

G. Casadio La memoria della Resistenza nelle iscrizioni dei cippi, lapidi e monumenti della provincia di Ravenna, Longo Editore, Ravenna, 1995, vol. 2, pp. 18, 172.

G. Fugattini, A. Calgarini, Sul Senio in attesa dell’alba, Grafiche Morandi, Fusignano (Ra), dicembre 1998, p. 22.

E. Cavina, Crimini di guerra e violenza nazifascista nella provincia di Ravenna tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945, tesi di dottorato di ricerca in Storia e Informatica - XVI Ciclo, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, a.a. 2003-2004, seconda parte p. 57.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AANPIRA, schedario dei caduti della provincia di Ravenna.