Casemurate, Ravenna, 08.09.1944

(Ravenna - Emilia-Romagna)

Casemurate, Ravenna, 08.09.1944

Casemurate, Ravenna, 08.09.1944
Descrizione

Località Casemurate, Ravenna, Ravenna, Emilia-Romagna

Data 8 settembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini senza informazioni 2

Descrizione: In settembre vengono uccisi oltre 70 tedeschi in 35 attentati eseguiti perlopiù nell’area montana in cui operava la 36ª brigata «Bianconcini». Il dimezzamento dei nazisti uccisi rispetto al mantenimento del numero di azioni del mese di agosto è dovuto anche ad un mutamento di obiettivi. Il movimento partigiano inizia a colpire i presidi nazisti più distanti dalle vie di comunicazione e spesso si limita a disarmare i soldati tedeschi. È probabile che si cerchi di limitare la reazione nazista sulla popolazione. Nonostante gli accorgimenti dei partigiani ravennati le vittime civili salgono a 74 di cui 56 uccise in 13 stragi e 18 in omicidi. Se si considera il rapporto numerico indicato per le esecuzioni di rappresaglie, si osserva che nel mese di settembre non viene rispettato. Se è vero che i nazisti scelgono di attuare le strategie del terrore laddove risulterebbero più efficaci, ovvero in contesti urbani o in località di pianura in cui le comunità contadine sono più attive, è altresì vero che il sistema repressivo viene applicato con un rigore altamente variabile. I tedeschi, dal mese di luglio, si appoggiano sempre di più alle BN per la selezione delle vittime e ciò lascia ampi margini di manovra per l'attuazione di vendette personali e l'estorsione di denaro. La presente strage si inserisce in questo scenario, ma le informazioni relative ad essa sono minime.

L'impiccagione di due ignoti per mano nazista, infatti, è testimoniata solo dal cippo ad essi dedicato. Consultando l'elenco delle azioni partigiane, non risultano attentati o atti di sabotaggio nei pressi del luogo in cui è avvenuta l'impiccagione.

Modalità di uccisione: impiccagione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da Enrica Cavina
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-06 15:41:18

Vittime

Elenco vittime

1. Ignoto
2. Ignoto

Elenco vittime indefinite 2

2 ignoti

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a strada provinciale Cervese e il Dismano, Casemurate, Ravenna

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: strada provinciale Cervese e il Dismano, Casemurate, Ravenna

    Descrizione: Cippo posto sull\'incrocio tra la strada provinciale Cervese e il Dismano in località Casemurate.

Bibliografia


G. Casadio, La memoria della Resistenza nelle iscrizioni dei cippi, lapidi e monumenti della provincia di Ravenna, Longo Editore, Ravenna, 1995, vol. 1, p. 124.

E. Cavina, Crimini di guerra e violenza nazifascista nella provincia di Ravenna tra l'8 settembre 1943 e il 25 aprile 1945, tesi di dottorato di ricerca in Storia e Informatica - XVI Ciclo, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, a.a. 2003-2004, seconda parte p. 56.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti