Gherla Crespano del Grappa 23-9-1944

(Treviso - Veneto)

Episodio di riferimento: Rastrellamento del Monte Grappa - Operazione

Gherla Crespano del Grappa 23-9-1944

Gherla Crespano del Grappa 23-9-1944
Descrizione

Località Gherla, Crespano del Grappa, Treviso, Veneto

Data 23 settembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 7

Numero vittime uomini 7

Numero vittime uomini adulti 7

Descrizione: In località Gherla, antica borgata di Crespano del Grappa, furono ammazzati quattro carabinieri del reparto guidato dal tenente Luigi Giarnieri a Cima Grappa (vedi scheda ‘Fucilati e impiccati a Crespano del Grappa, 21-24.10.1944) e tre partigiani, uno dei quali, Silvi Ferruccio, comandante di Compagnia della Brigata ‘Italia Libera Archeson’, era stato fermato mentre, assieme ad altri due comandanti di Compagnia della stessa Brigata, Ceccato Gino e Menegozzo Leo (cfr. schede a loro intestate, entrambe del 23.9.1944), tentava di superare il posto di blocco di Cavaso (TV); dopo feroci sevizie, ognuno di loro aveva proseguito verso il proprio tragico destino.
Silvi e sei compagni di sventura, caricati su un camion da un’accozzaglia di brigatisti, furono portati alla Gherla per essere impiccati; all’ultimo momento gli squadristi, non avendo trovato gli alberi o i ganci adatti alla bisogna, li falciarono a raffiche di mitra.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Nel citato libro di Fregonese, Bergamin risulta nato a Castelfranco Veneto (TV), mentre dagli atti ufficiali appare nativo di San Martino di Lupari (PD); inoltre vi si dice che Silvi apparteneva alla Brigata ‘Martiri del Grappa’, costituita però dopo il rastrellamento del Grappa. In realtà Silvi era inquadrato nella ‘Italia Libera Archeson’, tuttavia nel dopoguerra molte vittime, notoriamente partigiane, furono per praticità collegate alla ‘Martiri del Grappa’ a causa della confusione seguita al disastro anche logistico causato dall’attacco nazifascista del settembre 1944.

Scheda compilata da Federico Maistrello
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-06 15:52:00

Vittime

Elenco vittime

1. Bergamin Maurizio, classe 1926, di San Martino di Lupari PD (TV), operaio, carabiniere a Cima Grappa.
2. Bernardi Attilio, classe 1923 di Arcole (VR), carabiniere a Cima Grappa, attendente del comandante tenente Giarnieri
3. Biasion Annibale, 1924, di Mussolente (VI), Brigata ‘Italia Libera Campo Croce’.
4. Ruini Guerrino, classe 1915, di Casalgrande (RE), carabiniere scelto a Cima Grappa.
5. Silvi Ferruccio, classe 1896, di Crespano del Grappa, tenente dell’esercito regio, comandante di Compagnia della Brigata ‘Italia Libera Archeson’.
6. Toniazzo Ferruccio, classe 1923, di Marostica (VI), carabiniere a Cima Grappa.
7. Sconosciuto, di Potenza, carabiniere a Cima Grappa.

Elenco vittime partigiani 2

1. Biasion Annibale, 1924, di Mussolente (VI), Brigata ‘Italia Libera Campo Croce’.
2. Silvi Ferruccio, classe 1896, di Crespano del Grappa, tenente dell’esercito regio, comandante di Compagnia della Brigata ‘Italia Libera Archeson’.

Elenco vittime carabinieri 5

1. Bergamin Maurizio, classe 1926, di San Martino di Lupari PD (TV), operaio, carabiniere a Cima Grappa.
2. Bernardi Attilio, classe 1923 di Arcole (VR), carabiniere a Cima Grappa, attendente del comandante tenente Giarnieri
3. Ruini Guerrino, classe 1915, di Casalgrande (RE), carabiniere scelto a Cima Grappa.
4. Toniazzo Ferruccio, classe 1923, di Marostica (VI), carabiniere a Cima Grappa.
5. Sconosciuto, di Potenza, carabiniere a Cima Grappa.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Antonio Comparini

    Nome Antonio

    Cognome Comparini

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Comparini Antonio, classe 1896, di Firenze, Segretario Politico di Marostica (VI) e comandante della 5ª Compagnia della XXII BN, impiegata nel 5° sotto-settore.

    Note procedimento CAS di Treviso, sentenza n.2/47 del 24 gennaio 1947 - R.G. 58/46 – a carico di Comparini Antonio, Mercaldo Italo Michelangelo e altri Comparini Antonio, latitante, nel gennaio 1947 fu condannato dalla CAS di Treviso a 21 anni di reclusione; la Corte di Cassazione nel giugno 1950 annullò senza rinvio nei suoi confronti la sentenza di 1° grado “per non avere costui commesso il fatto” e ordinò la revoca dell’ordine di cattura.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 22. Brigata nera “Antonio Faggion” di Vicenza

  • Gastone Busolini

    Nome Gastone

    Cognome Busolini

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Busolini Gastone, comandante di squadra del reparto di Comparini.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 22. Brigata nera “Antonio Faggion” di Vicenza

  • Maurillo Rossi

    Nome Maurillo

    Cognome Rossi

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Stato nominativo generico o non identificato emerso dalla documentazione

    Note responsabile Maurilio Rossi, classe 1922, di Leghe di Velo (VI), reggente del Fascio di Nove (VI) e comandante di squadra del reparto di Comparini, in rapporto clandestino con i partigiani

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 22. Brigata nera “Antonio Faggion” di Vicenza

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a

    Tipo di memoria: lapide

    Descrizione: In Via Molinetto, in contrada ‘Gherla’, c’è una stele che ricorda i fucilati del 22 settembre, assieme agli internati a Dachau.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Silvi Ferruccio fu decorato con medaglia d’argento al valor militare.

Bibliografia


Lorenzo Capovilla e Federico Maistrello, Assalto al Monte Grappa - Settembre 1944 il rastrellamento nazifascista del Grappa nei documenti italiani, inglesi e tedeschi, Istresco, Treviso, 2011, pp.48/49
Federico Maistrello (a cura di), Processo ai fascisti del rastrellamento del Grappa – Corte di Assise Straordinaria di Treviso, 1947, Istresco, Treviso, 2004, pp. 35-37

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

CAS di Treviso, sentenza n.2/47 del 24 gennaio 1947 - R.G. 58/46 – a carico di Comparini Antonio, Mercaldo Italo Michelangelo e altri, deposizioni dibattimentali di Menegozzo Celio, Bellincanta Giuseppe, Ces Antonio, e Zanatta Angelo (udienza dell’8 gennaio 1947) e di Bobbato don Giovanni (udienza del 21 gennaio 1947).
CAS Sezione Speciale di Vicenza, sentenza n. 74 R.G. n. 117, del 20 luglio 1946 a carico di Passuello, Perillo e altri.
Archivio di Stato di Firenze, Corte di Assise di Firenze, fascicolo 22/1948 contenente le indagini istruttorie i verbali di dibattimento e le sentenze dei processi di Vicenza (sopra citato) e di Firenze.
AUSSME, N 1/11, b. 3034
AUSSME, N 1/11, b. 2123 bis
CPI, 11/90