Cornuda 25-9-1944

(Treviso - Veneto)

Episodio di riferimento: Rastrellamento del Monte Grappa - Operazione

Cornuda 25-9-1944

Cornuda 25-9-1944
Descrizione

Località Cornuda, Cornuda, Treviso, Veneto

Data 25 settembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 5

Numero vittime uomini 5

Numero vittime uomini adulti 5

Descrizione: Cornuda è un paese posto a sud di Pederobba – che invece si trova nella pedemontana - dove ci furono 8 impiccati nel corso del rastrellamento del Grappa (vedi scheda ‘Impiccati a Pederobba’). Le vittime di Cornuda, al pari di quelle di Pederobba, furono catturate nel settore ovest, giudicate dal cosiddetto Tribunale di Guerra di Quero (BL) e, una volta condannate alla pena capitale, furono trasportate nei paesi della pedemontana, ma anche a Cornuda, a bordo del cosiddetto ‘camion della morte’ in modo che ovunque rimanesse appesa una vittima a monito per chiunque decidesse di opporsi ai nazifascisti.
Camazzola e Fondrini, secondo una testimonianza attendibile, furono impiccati non da tedeschi o da BBNN bensì da fanti di marina della Divisione ‘Decima (X MAS).

Modalità di uccisione: impiccagione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Federico Maistrello
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-28 21:44:09

Vittime

Elenco vittime

1. Camazzola Luigi, classe 1924, di Romano d’Ezzelino, Brigata ‘Matteotti’
2. Fondrini Attilio, di Olmo al Brembo (Bergamo), classe 1926, di Postioma (TV), profugo a Romano d’Ezzelino (VI), Brigata ‘Italia Libera Campo Croce’.
3. Villanova Giuseppe, classe 1913, di Pederobba, contadino, Brigata ‘Matteotti’
4. Zilio Giocondo, classe 1926, di Romano d’Ezzelino, Brigata ‘Matteotti’, (fratello di Marcellino: vedi scheda ‘Impiccati a Cavaso del Tomba’, 23/25.9.1944).
5. Sconosciuto

Elenco vittime partigiani 5

1. Camazzola Luigi, classe 1924, di Romano d’Ezzelino, Brigata ‘Matteotti’
2. Fondrini Attilio, di Olmo al Brembo (Bergamo), classe 1926, di Postioma (TV), profugo a Romano d’Ezzelino (VI), Brigata ‘Italia Libera Campo Croce’.
3. Villanova Giuseppe, classe 1913, di Pederobba, contadino, Brigata ‘Matteotti’
4. Zilio Giocondo, classe 1926, di Romano d’Ezzelino, Brigata ‘Matteotti’, (fratello di Marcellino: vedi scheda ‘Impiccati a Cavaso del Tomba’, 23/25.9.1944).
5. Sconosciuto

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS-Polizei-Regiment Bozen

Tipo di reparto: Polizei
Appartenenza: Ordnungspolizei

X MAS

Tipo di reparto: Reparto speciale

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a

    Tipo di memoria: cippo

    Descrizione: Un cippo sotto il ponte della ferrovia (Giuseppe Villanova)

  • cippo a

    Tipo di memoria: cippo

    Descrizione: un cippo in Piazza Giovanni XXIII, all’’incrocio con Via Zilio (Giocando Zilio)

  • lapide a

    Tipo di memoria: lapide

    Descrizione: due lapidi in Piazza Marconi (Camazzola e Fondrini)

  • lapide a

    Tipo di memoria: lapide

    Descrizione: targa davanti alla stazione ferroviaria dedicata al partigiano sconosciuto.

Bibliografia


Lorenzo Capovilla e Federico Maistrello, Assalto al Monte Grappa - Settembre 1944 il rastrellamento nazifascista del Grappa nei documenti italiani, inglesi e tedeschi, Istresco, Treviso, 2011

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio ANPI Treviso, testimonianza autografa della signora Dora Renza Cingolani, classe 1929, di Maser (TV), rilasciata il 17 luglio 2002 al presidente provinciale dell’ANPI di Treviso sig. Umberto Lorenzoni.