Verona 9-9-1943

(Verona - Veneto)

Verona 9-9-1943

Verona 9-9-1943
Descrizione

Località Verona, Verona, Verona, Veneto

Data 9 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: E’ il 9 settembre 1943 e le truppe tedesche – all’indomani dell’armistizio – occupano la città di Verona, in particolare i suoi centri nevralgici, tra cui le caserme e il palazzo delle poste. Si registrano alcune opposizioni da parte di soldati e cittadini e si verificano degli scontri armati, enfatizzati dalla memorialistica nel dopoguerra. In questa situazione di confusione, Mario Barbieri, all’incrocio tra il vicolo Regina d’Ungheria e Via Mazzini perde la vita, ucciso da un proiettile alla testa. E’ difficile accertare le responsabilità di quell’omicidio, tuttavia secondo le testimonianze dell’epoca pare che sia stato un soldato tedesco ad uccidere Barbieri. Si ritiene che la vittima fosse un fotografo, è quindi ipotizzabile che l’uomo stesse scattando qualche fotografia degli scontri verificatisi nelle vicinanze quando una pallottola lo colpì, non è dato sapere se volontariamente o meno.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: violenze legate all’armistizio e all’occupazione del territorio

Annotazioni: Alcune testimonianze parlarono di un morto in Via Mazzini che di professione faceva il barbiere, ma riteniamo che si tratti di una sovrapposizione nella memoria dei testimoni fra il cognome del defunto e l’attività lavorativa attribuitagli, come del resto ha suggerito Maurizio Zangarini nella sua opera Storia della resistenza veronese.

Per quanto difficile sia ricostruire l’episodio, non bisogna mettere in discussione l’accaduto raccontato almeno da due testimoni, Luciano Ligabò e Darno Maffini. Quest’ultimo ha dichiarato di aver suggerito a più riprese al fotografo di allontanarsi dai luoghi dello scontro, ma non fu ascoltato dal Barbieri. La sua testimonianza è raccolta nella tesi di laurea di Cristina Michelini che ricostruisce con precisione le vicende della cosiddetta Battaglia delle Poste (Piazza Viviani – Verona) dove andarono in scena i primi scontri successivi all’occupazione nazista del territorio scaligero.

Scheda compilata da Andrea Martini
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-06 09:49:04

Vittime

Elenco vittime

Mario Barbieri nato a Milano il 1896, civile. Deceduto il 9 settembre 1943.

Elenco vittime civili 1

Mario Barbieri nato a Milano il 1896, civile. Deceduto il 9 settembre 1943.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Luciano Ligabò, Diario epistolare, in Dean G. (a cura di), Scritti e documenti della resistenza veronese, Cortella Industria Poligrafica, Verona, 1982, pp. 24 e 59;
Cristina Michelini, La battaglia delle Poste tra realtà e invenzione, tesi di laurea, università di Verona, a.a. 2001-2002, rel. E. Franzina, pp. 178-182.
Maurizio Zangarini, Storia della Resistenza veronese, Cierre, Verona, 2012, p. 42;

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti