Treviso, 18.4.1945

(Treviso - Veneto)

Treviso, 18.4.1945

Treviso, 18.4.1945
Descrizione

Località Treviso, Treviso, Treviso, Veneto

Data 18 aprile 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: La sera del 18 aprile Angeloni, Camerin e Segato furono fermati da due militi mentre passeggiavano nei pressi della stazione ferroviaria. I militi, verificati i loro documenti, li condussero nella caserma della BN nell’ex Collegio Pio X, dove furono sottoposti a sevizie e bastonature dal tenente Brevinelli (‘Lince’), ex resistente e traditore, finché ammisero di essere dei partigiani. Il seguito avvenne rapidamente: furono caricati su due camionette e portati in Riviera Garibaldi, all’altezza dell’attuale sede dell’università, dove gli squadristi li falciarono a raffiche di mitra e li gettarono nel fiume Sile.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Cappellin fu condannato a morte dalla CAS di Treviso, ma fu graziato per intervento della Polizia Alleata.
Brevinelli (‘Lince’) fu condannato a morte dalla CAS di Treviso e venne fucilato al poligono di tiro di Maserada il 13 febbraio 1946.

Annotazioni: Nel libro di Fregonese, citato in bibliografia, il nome di Camerin risulta Camarin; per Segato la data della morte è 8 aprile invece di 16 aprile.
Tra i responsabili anche due militi, soprannominati "Lo sfregiato" e "Occhiali".

Scheda compilata da Federico Maistrello
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-06 00:33:31

Vittime

Elenco vittime

1. Angeloni Leonildo, classe 1926, di Treviso, operaio, Brigata ‘Paoli’;
2. Camerin Giles, classe 1925, di Treviso, operaio, Brigata ‘Negrin’;
3. Segato Danilo, classe 1924 di Vedelago, operaio, Brigata ‘Treviso’.

Elenco vittime partigiani 3

1. Angeloni Leonildo, classe 1926, di Treviso, operaio, Brigata ‘Paoli’;
2. Camerin Giles, classe 1925, di Treviso, operaio, Brigata ‘Negrin’;
3. Segato Danilo, classe 1924 di Vedelago, operaio, Brigata ‘Treviso’.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Bruno Cappellin

    Nome Bruno

    Cognome Cappellin

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Colonnello BN Cappellin Bruno, classe 1915, di Pasiano di Pordenone. I tre giovani furono arrestati da due militi di cui si conosceva solo il soprannome.

    Note procedimento Cappellin fu condannato a morte dalla CAS di Treviso, ma fu graziato per intervento della Polizia Alleata.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

  • Giorgio Brevinelli

    Nome Giorgio

    Cognome Brevinelli

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Tenente BN Brevinelli Giorgio (‘Lince’), classe 1925, di Reggio Emilia. I tre giovani furono arrestati da due militi di cui si conosceva solo il soprannome.

    Note procedimento Brevinelli (‘Lince’) fu condannato a morte dalla CAS di Treviso e venne fucilato al poligono di tiro di Maserada il 13 febbraio 1946.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

Memorie
Bibliografia


Federico Maistrello, XX Brigata Nera - attività squadrista in Treviso e provincia (luglio 1944/ aprile 1945), Istresco, Treviso, 2006, p. 182;

Elio Fregonese, I caduti trevigiani nella guerra di Liberazione 1943-1945, Istresco, Treviso, 1993, pp. 17, 50, 165.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

CAS di Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 - R.G.26/45 - R.G.P.M. 223-224-409/45, a carico di Brevinelli Giorgio (‘Lince’) e altri;

CAS di Treviso, sentenza n.7/45 del 16.6.1945 - R.G. 7/45 e 1/45 - R.G.P.M. 154/45, a carico di Cappellin Bruno e altri.