SAN GIOVANNI, NOVELLARA, 27.12.1944

(Reggio Emilia - Emilia-Romagna)

SAN GIOVANNI, NOVELLARA, 27.12.1944

SAN GIOVANNI, NOVELLARA, 27.12.1944
Descrizione

Località San Giovanni, Novellara, Reggio Emilia, Emilia-Romagna

Data 27 dicembre 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Nella notte del 27 dicembre 1944 è compiuta un’azione di rastrellamento da uomini della Banda Pelliccia (Squadra Politica Questura) nella zona di Villa Argine (Cadelbosco Sopra). I fratelli Azzolini sono sorpresi in casa, Elia viene ucciso subito (e la madre ferita nel tentativo di difenderlo), Emmere è portato a S.Giovanni di Novellara e ivi fucilato.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Gioacchino Pelliccia e altri sono processati dalla CAS di Reggio Emilia (1945). Condannati a morte, la pena è tramutata poi in ergastolo e successivamente ridotta per indulto o amnistia.

Annotazioni: Cfr. episodio di Cadelbosco, stessa data

Scheda compilata da MASSIMO STORCHI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-05 23:38:06

Vittime

Elenco vittime

Azzolini Emmere (Nino) (1916) 77° SAP

Elenco vittime partigiani 1

Azzolini Emmere (Nino)

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Gioacchino Pelliccia

    Nome Gioacchino

    Cognome Pelliccia

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Comandante Squadra politica Questura

    Note procedimento Gioacchino Pelliccia e altri sono processati dalla CAS di Reggio Emilia (1945). Condannati a morte, la pena è tramutata poi in ergastolo e successivamente ridotta per indulto o amnistia.

    Nome del reparto Squadra Politica Questura Reggio Emilia (“Banda Pelliccia”)

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Cadelbosco di Sopra, Cadelbosco di Sotto, piazza 7 Martiri

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Cadelbosco di Sopra, Cadelbosco di Sotto, piazza 7 Martiri

    Anno di realizzazione: 1980

    Descrizione: A Cadelbosco Sotto, Piazza Martiri 7 luglio: Trattasi di una composizione di tre monumenti distinti, precedentemente dislocati nelle vicinanze e qui accorpati nel 1980, in occasione del 35° anniversario della Liberazione. L\'inaugurazione risale al 30 marzo 1980. L\'amministrazione comunale si avvalse della consulenza dell\'architetto Antonio Pastorini per la sistemazione dei monumenti.

Bibliografia


Guerrino Franzini, Storia della Resistenza Reggiana, III ed., a cura dell’ANPI Reggio Emilia, pag.450.
Mario Frigeri, Gennaio-dicembre 1944. Dalla cattura di Alexander Ascenco Nicolaj alla fucilazione dei cugini Cattabiani in RS-Ricerche Storiche n.119, aprile 2015, pag.123.

Sitografia


http://www.albimemoria-istoreco.re.it/

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Istoreco in Polo Archivistico Comune di Reggio Emilia