VILLA SESSO, REGGIO EMILIA, 17-21.12.1944

(Reggio Emilia - Emilia-Romagna)

VILLA SESSO, REGGIO EMILIA, 17-21.12.1944

VILLA SESSO, REGGIO EMILIA, 17-21.12.1944
Descrizione

Località Villa Sesso, Reggio nell'Emilia, Reggio Emilia, Emilia-Romagna

Data 17 dicembre 1944 - 21 dicembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 23

Numero vittime uomini 23

Numero vittime uomini adulti 21

Numero vittime uomini anziani 2

Descrizione: Casa Manfredi a Villa Sesso era una delle basi della Resistenza reggiana, sede di riunioni dell’Intendenza, del Comando Piazza e del CLN provinciale. Vi era la sede operativa del Comando provinciale SAP. Un primo rastrellamento viene condotto nella notte del 16-17 dicembre. In casa Iotti sono sorpresi ad ascoltare Radio Londra 4 giovani resistenti che vengono fucilati, altre 7 persone sono condotte in carcere a Reggio. La casa viene saccheggiata e incendiata.
La sera del 19 una pattuglia partigiana uccide 6 persone (informatore fascista con famigliari e amici).
All’alba del 20 viene condotta una nuova azione di rastrellamento con forze tedesche e fasciste, furono colpite in particolare casa Manfredi e casa Miselli. Vennero arrestate 57 persone. Dopo interrogatori e torture sono fucilate 14 persone. Al termine dell’azione viene lasciato un presidio della Brigata Nera che il giorno seguente fucila altri 4 giovani catturati nei dintorni.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,sevizie-torture

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Magg.Attilio Tesei (Com. GNR), ten. Emilio Carlotto (Brigata Nera) e altri sono processati dalla CAS di Reggio Emilia (1945). Condannati a morte, la pena è tramutata poi in ergastolo e successivamente ridotta per indulto o amnistia.

Scheda compilata da MASSIMO STORCHI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-30 20:12:00

Vittime

Elenco vittime

Catellani Domenico (Domenico)(1921)
Cavazzoni James Bruno) (1920)
Corradini Aldo (Aldo) (1925)
Davoli Spartaco (Nero) (1922)
Ferrari Franco (Fulmine) (1926)
Ferrari Emidio (Lupo) (1920)
Ferrari Dino (Vendetta) (1924)
Lusetti Luigi (Per) (1924)
Manfredi Alfeo (Asdrubale) (1909)
Manfredi Virginio (Virginio) (1878)
Manfredi Gino (Alfredo) (1915)
Manfredi Aldino (Enea) (1910)
Manfredi Guglielmo (Pippo) (1912)
Miselli Ferdinando (Ferdinando) (1886)
Miselli Remo (Pancio) (1914)
Orioli Alfredo (Difesa) (1925)
Orsini Angiolino (Civile) (1910)
Pistelli Umberto (Pippo) (1927)
Simonazzi Loris (Gino) (1923)
Soliani Pierino (Pierino) (1923)
Tosi Domenico (Gim) (1920)
Veronesi Emore (Emore) (1920)

Elenco vittime partigiani 23

Catellani Domenico (Domenico)(1921)
Cavazzoni James Bruno) (1920)
Corradini Aldo (Aldo) (1925)
Davoli Spartaco (Nero) (1922)
Ferrari Franco (Fulmine) (1926)
Ferrari Emidio (Lupo) (1920)
Ferrari Dino (Vendetta) (1924)
Lusetti Luigi (Per) (1924)
Manfredi Alfeo (Asdrubale) (1909)
Manfredi Virginio (Virginio) (1878)
Manfredi Gino (Alfredo) (1915)
Manfredi Aldino (Enea) (1910)
Manfredi Guglielmo (Pippo) (1912)
Miselli Ferdinando (Ferdinando) (1886)
Miselli Remo (Pancio) (1914)
Orioli Alfredo (Difesa) (1925)
Orsini Angiolino (Civile) (1910)
Pistelli Umberto (Pippo) (1927)
Simonazzi Loris (Gino) (1923)
Soliani Pierino (Pierino) (1923)
Tosi Domenico (Gim) (1920)

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


79. legione GNR di Reggio Emilia

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Reparto esercito RSI non precisato

Tipo di reparto: Esercito

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Attilio Tesei

    Nome Attilio

    Cognome Tesei

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Maggiore, Comandante GNR

    Note procedimento Magg.Attilio Tesei (Com. GNR), ten. Emilio Carlotto (Brigata Nera) e altri sono processati dalla CAS di Reggio Emilia (1945). Condannati a morte, la pena è tramutata poi in ergastolo e successivamente ridotta per indulto o amnistia.

  • Emilio Carlotto

    Nome Emilio

    Cognome Carlotto

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Tenente BN

    Note procedimento Magg.Attilio Tesei (Com. GNR), ten. Emilio Carlotto (Brigata Nera) e altri sono processati dalla CAS di Reggio Emilia (1945). Condannati a morte, la pena è tramutata poi in ergastolo e successivamente ridotta per indulto o amnistia.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 30. Brigata nera “Umberto Rosi” di Reggio Emilia

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Ogni anno si svolge una cerimonia di commemorazione a cura del Comune di Reggio Emilia e della Associazioni partigiane.

  • luogo della memoria a

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Descrizione: In onore dei fratelli Manfredi venne loro intitolata la 77°Brigata SAP.

  • luogo della memoria a Reggio Emilia, Villa Sesso

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Reggio Emilia, Villa Sesso

    Descrizione: A Villa Sesso Parco della Resistenza (1976)

  • monumento a Reggio Emilia, Villa Sesso, Parco Rimembranza

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Reggio Emilia, Villa Sesso, Parco Rimembranza

    Anno di realizzazione: 1976

    Descrizione: A Villa Sesso Nel Parco della Resistenza: monumento alla famiglia Manfredi Il monumento consta di alcuni gruppi scultorei in bronzo posizionati su di uno zoccolo in cemento. Le sculture raffigurano una fucilazione e rappresentano l\'eroicita? della liberta? nata dal sacrificio. L\'inaugurazione del monumento e? avvenuta il 9 maggio 1976. Realizzata dallo scultore Luigi Ferretti, l\'opera e? stata realizzata grazie all\'iniziativa di un Comitato promotore composto dal Consiglio di quartiere, dalle sezioni di Pci, Dc, Psi, Fgci, Fgs, dal Movimento Giovanile Dc, dall\'Anpi, l\'Ancr e dal Comitato onoranze Arci-Uisp.

  • monumento a Reggio Emilia. Via Cola di Rienzo

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Reggio Emilia. Via Cola di Rienzo

    Anno di realizzazione: 1945

    Descrizione: Via Cola di Rienzo: Si tratta del vecchio monumento ai martiri di Villa Sesso eretto il 16 dicembre 1945. L\'epigrafe e? stata dettata dall\'arciprete don Oreste Gambini. Il monumento consiste in una stele in granito rosa sormontata da una fiaccola votiva a tutto tondo. Nella parte anteriore esso consta delle fotoceramiche dei caduti (originariamente erano 14, ne sono state aggiunte 2) seguite dai rispettivi nominativi. Successivamente e? stata collocata una targa in marmo sostenuta da fermi metallici. L\'epigrafe e? di Ermes Bertani. Al vertice della lastra di marmo compare una stella a cinque punte.

  • monumento a Reggio Emilia. strada per Mancasale

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Reggio Emilia. strada per Mancasale

    Anno di realizzazione: 1945

    Descrizione: Lungo la strada per Mancasale (caduti del 17/12): Il manufatto e? in marmo e sulla superficie superiore l\'epigrafe, dettata da Gianni Bonazzi, e? accompagnata dalle fotografie smaltate dei sei caduti. Nel basamento sono incisi i nominativi e le generalita?. L\'inaugurazione risale al 16 dicembre 1945.

Bibliografia


Guerrino Franzini, Storia della Resistenza Reggiana, III ed., a cura dell’ANPI Reggio Emilia, pag.453-456.
I Manfredi e gli altri fucilati di Sesso, a cura del Comitato per le celebrazioni del ventennale della Resistenza, Tecnostampa, Reggio Emilia 1964.

Sitografia


http://www.albimemoria-istoreco.re.it/

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Istoreco in Polo Archivistico Comune di Reggio Emilia.