LUGHEZZANO BOSCO CHIESANUOVA 01.05.1944

(Verona - Veneto)

LUGHEZZANO BOSCO CHIESANUOVA 01.05.1944

LUGHEZZANO BOSCO CHIESANUOVA 01.05.1944
Descrizione

Località Lughezzano, Bosco Chiesanuova, Verona, Veneto

Data 1 maggio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: A Bosco Chiesanuova il 30 aprile 1944, intorno alle 22:30, Giovanni Morandini esplose improvvisamente due colpi di pistola contro un aiutante della GNR veronese. I colpi andarono a vuoto ma l’autore del gesto venne rincorso e arrestato. Durante l’interrogatorio ­ si legge sul notiziario della GNR ­ «egli spiegò il suo atto come una vendetta contro quel sottufficiale che giorni avanti aveva arrestato 3 renitenti alla leva», che evidentemente erano suoi amici. Morandini dopo l’arresto affermò di non essere pentito del gesto ed anzi «dichiarò» che lo avrebbe ripetuto.
Nel pomeriggio del 1° di maggio arrivò l’ordine di fucilare Morandini, direttamente dal Capo della Provincia. Il comportamento del condannato a morte ­ conclude il notiziario del 4 maggio 1944 ­ «fu cinico; al momento dell’esecuzione gridò: “Abbasso il fascismo! Viva la libertà!”».

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Giovanni Morandini viene ogni anno ricordato come partigiano e come tale figura nello schedario dell’ANPI veronese che peraltro lo segnala «morto in combattimento». Dall’unico documento ufficiale esistente, il notiziario della GNR, emerge che Morandini venne arrestato in seguito ad un gesto estemporaneo difficilmente inquadrabile dagli stessi militi repubblicani e poi fucilato dopo un sommario interrogatorio. Non risulta da nessuna parte che il giovane di Lughezzano fosse effettivamente impegnato nell’attività partigiana, tuttavia il fatto che pochi istanti prima di morire si sia lasciato andare al grido di “Abbasso il fascismo! Viva la libertà!” fa pensare ad una sua adesione, magari soltanto ideale, al movimento resistenziale.

Scheda compilata da Federico Melotto
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-10-11 21:11:42

Vittime

Elenco vittime

Giovanni Morandini nato a Bosco Chiesanuova il 1° dicembre 1918

Elenco vittime civili 1

Giovanni Morandini nato a Bosco Chiesanuova il 1° dicembre 1918

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a

    Tipo di memoria: lapide

    Descrizione: Una targa posta sulla piazza del santuario dell\'Addolorata e nel vicino largo ricorda il sacrifico di Morandini.

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Giovanni Morandini e don Antonio Fasani (che non venne ucciso ma solo rinchiuso, interrogato e poi rilasciato dai fascisti) vengono ogni anno ricordati a Lughezzano nel mese di maggio con una cerimonia pubblica.

Bibliografia


M. Zangarini (a cura di), Due veronesi nei Lager nazisti, Cierre edizioni, Sommacampagna (Vr) 2001;
L. Rocca, Verona repubblichina. Politica e vita quotidiana negli anni della Repubblica di Salò attraverso i notiziari della Guardia Nazionale Repubblicana, Cierre Edizioni, Verona 1996.
V.Z., Morandini e don Fasani simboli della Resistenza, in “L’Arena” 13 maggio 2009.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

ANPI, Schedario partigiani veronesi, Morandini Giovanni