CASTELLARANO, 27.06-20.07.1944

(Reggio Emilia - Emilia-Romagna)

CASTELLARANO, 27.06-20.07.1944

CASTELLARANO, 27.06-20.07.1944
Descrizione

Località Castellarano, Castellarano, Reggio Emilia, Emilia-Romagna

Data 27 giugno 1944 - 20 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 4

Numero vittime uomini 4

Numero vittime uomini adulti 3

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: Nel corso della prima fase dell’Operazione Wallenstein, truppe tedesche rastrellano e saccheggiano vari paesi dell’Appennino e della zona rivierasca del fiume Secchia, uccidendo casualmente civili sorpresi nei dintorni. Il 1 luglio uccidono per rappresaglia (un soldato tedesco ferito) due civili nell’abitato di Castellarano. Il 20 luglio incendiano il paese, uccidono un civile e deportano a Sassuolo un centinaio di persone che saranno poi liberate nei giorni successivi.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da MASSIMO STORCHI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-05 11:29:36

Vittime

Elenco vittime

Arduini Gaetano, nato nel 1872, ucciso il 20/7
Barbolini Giulio, nato nel 1927,ucciso il 27/6
Canovi Ernesto, nato nel 1905, ucciso il 1/7
Spadoni Alfonso, nato nel 1902, ucciso il 1/7

Elenco vittime civili 4

Arduini Gaetano,
Barbolini Giulio,
Canovi Ernesto,
Spadoni Alfonso

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Ogni anno viene celebrata la ricorrenza dei rastrellamenti (1 e 20 luglio 1944) che colpirono Castellarano.

  • lapide a Castellarano, municipio

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Castellarano, municipio

    Anno di realizzazione: 1978

    Descrizione: Sull’esterno del Municipio è collocata una lastra di marmo bianco con epigrafe in incavo che ricorda le due azioni di rastrellamento (1 e 20 luglio 1944). L\'inaugurazione e? avvenuta il 20 luglio 1978.

Bibliografia


Guerrino Franzini, Storia della Resistenza Reggiana, III ed., a cura dell’ANPI Reggio Emilia, pag.237 e 244.
Antonio Zambonelli, Castellarano dal fascismo alla Resistenza (1919-1945), Comune di Castellarano 1982.

Sitografia


http://www.albimemoria-istoreco.re.it/

Fonti archivistiche

Fonti