LA BETTOLA, VEZZANO S/CROSTOLO, 24.06.1944

(Reggio Emilia - Emilia-Romagna)

LA BETTOLA, VEZZANO S/CROSTOLO, 24.06.1944

LA BETTOLA, VEZZANO S/CROSTOLO, 24.06.1944
Descrizione

Località La Bettola, Vezzano sul Crostolo, Reggio Emilia, Emilia-Romagna

Data 24 giugno 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 32

Numero vittime uomini 19

Numero vittime bambini 1

Numero vittime uomini ragazzi 1

Numero vittime uomini adulti 8

Numero vittime uomini anziani 3

Numero vittime donne 13

Numero vittime donne ragazze 2

Numero vittime donne adulte 10

Numero vittime donne anziane 1

Descrizione: Il 22 giugno 1944 la squadra “Celere” del Dist. “Bedeschi” della 26. Brigata Garibaldi scende da Ligonchio per distruggere il ponte sulla SS63 in loc. La Bettola (Vezzano s\Crostolo). L’azione non riesce e i partigiani si ritirano nelle vicinanze. La notte seguente ritentano il colpo ma sono sorpresi dall’arrivo di un automezzo tedesco proveniente da Casina. Nello scontro a fuoco restano uccisi 3 partigiani (il comandante incluso) e 2 tedeschi. Alle ore 01.30 truppe della Feldgendarmerie di Casina, avvisate da un militare scampato, giungono sul luogo ed attaccano prima la casa prospiciente il ponte, uccidendo 3 civili (una bambina di 11 anni sopravvive) ed incendiando la casa, poi si rivolgono alla Locanda, facendo uscire gli occupanti (undici dei quali riescono a fuggire, nascondersi o sopravvivere alla strage), 32 dei quali vengono concentrati nella attigua rimessa dove sono mitragliati. I loro corpi dati alle fiamme come tutto l’edificio della locanda.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: incendio di abitazione,stupro

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da MASSIMO STORCHI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-07-06 13:09:09

Vittime

Elenco vittime

Barbieri Maria (Lasagni in Barbieri), 27.01.1903
Barbieri Zelindo, 18.09.1896, fattorino della Cassa di Risparmio
Barbieri Gianni, 12.07.1939
Barbieri Ettore, 17.12.1933
Barbieri Laura, 17.02.1932
Fontanesi Argentina (Carretti in Fontanesi), 03.09.1904
Fontanesi Bruno, 27.04.1899, bigliettaio SARSA
Fontanesi Franca, 08.03.1924
Fontanesi Franco, 17.12.1927
Magnani Giuseppe, 02.08.1879
Magnani Emma (Ronzoni in Magnani), 11.11.1899
Varini Italia (Riccò in Varini), 27.11.1882
Varini Iona Gino, 11.08.1891, autista SARSA
Varini Wilma, 13.05.1922
Varini Walter, 11.12.1913
Varini Alfreda (Catelani in Varini), 05.10.1918
Varini Pietro, 15.03.1943
Balestrazzi Francesco, 66 anni, contadino
Balestrazzi Emma (Marziani in Balestrazzi), 23 anni
Bonacini Aria (in Bonacini), 46 anni
Bonacini Igino, 52 anni, contadino e ambulante
Bonacini Abramo, 23 anni
Bonacini Eva, 16 anni
Bonacini Giovanni, 14 anni
Prati Felicita (Prandi in Prati), 74 anni
Prati Ligorio, 70 anni, contadino
Prati Marianna (ved. Del Monte), 36 anni
Saccaggi Tito, 24.5.1894, ispettore SARSA
Valcavi Bruno, 06.10.1906, aiutante osteria e contadino
Fontani Emore, Albinea 21.02.1910, commerciante di legname
Castellari Basilio, Giandeto 10.10.1890, carrettiere
Spallanzani Pierino, Rondinara 30.01.1900, carrettiere

Elenco vittime civili 32

Barbieri Maria (Lasagni in Barbieri), 27.01.1903
Barbieri Zelindo, 18.09.1896, fattorino della Cassa di Risparmio
Barbieri Gianni, 12.07.1939
Barbieri Ettore, 17.12.1933
Barbieri Laura, 17.02.1932
Fontanesi Argentina (Carretti in Fontanesi), 03.09.1904
Fontanesi Bruno, 27.04.1899, bigliettaio SARSA
Fontanesi Franca, 08.03.1924
Fontanesi Franco, 17.12.1927
Magnani Giuseppe, 02.08.1879
Magnani Emma (Ronzoni in Magnani), 11.11.1899
Varini Italia (Riccò in Varini), 27.11.1882
Varini Iona Gino, 11.08.1891, autista SARSA
Varini Wilma, 13.05.1922
Varini Walter, 11.12.1913
Varini Alfreda (Catelani in Varini), 05.10.1918
Varini Pietro, 15.03.1943
Balestrazzi Francesco, 66 anni, contadino
Balestrazzi Emma (Marziani in Balestrazzi), 23 anni
Bonacini Aria (in Bonacini), 46 anni
Bonacini Igino, 52 anni, contadino e ambulante
Bonacini Abramo, 23 anni
Bonacini Eva, 16 anni
Bonacini Giovanni, 14 anni
Prati Felicita (Prandi in Prati), 74 anni
Prati Ligorio, 70 anni, contadino
Prati Marianna (ved. Del Monte), 36 anni
Saccaggi Tito, 24.5.1894, ispettore SARSA
Valcavi Bruno, 06.10.1906, aiutante osteria e contadino
Fontani Emore, Albinea 21.02.1910, commerciante di legname
Castellari Basilio, Giandeto 10.10.1890, carrettiere
Spallanzani Pierino, Rondinara 30.01.1900, carrettiere

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Edmund Keppler

    Nome Edmund

    Cognome Keppler

    Note responsabile Maresciallo capo/Hauptwachtmeister Edmund Keppler, di Magdeburg, 25.05.07

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Erich Hartung

    Nome Erich

    Cognome Hartung

    Note responsabile Sergente maggiore/Oberwachtmeister Erich Hartung, di Berlino, 20.07.1902

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Friedrich Hohfelser

    Nome Friedrich

    Cognome Hohfelser

    Note responsabile Capitano/Hauptmann Friedrich Hohfelser, capo plotone/Zugführer Perugia.

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Gustav Schwanieke

    Nome Gustav

    Cognome Schwanieke

    Note responsabile Maresciallo maggiore/Polizeimeister Gustav Schwanieke.

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Helmut Schramm

    Nome Helmut

    Cognome Schramm

    Note responsabile Segretario

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Karl Wend

    Nome Karl

    Cognome Wend

    Note responsabile Maresciallo maggiore/Polizeimeister Karl Wend.

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Paul Lembke

    Nome Paul

    Cognome Lembke

    Note responsabile Paul Lembke, capo plotone/Zugführer Macerata.

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Paul Nikoleizyk

    Nome Paul

    Cognome Nikoleizyk

    Note responsabile Capitano/Hauptmann Paul Nikoleizyk, di Lübeckfelde, 09.03.1892, capo plotone/Zugführer Ancona.

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Willi Lahne

    Nome Willi

    Cognome Lahne

    Note responsabile Capitano/Hauptmann Willi Lahne, di Bonitz, Provincia di Zerbst, 09.07.1900, Kommandeur der Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien.

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

  • Willi Müller

    Nome Willi

    Cognome Müller

    Note responsabile Sottotenente/Bezirks-Leutnant Willi Müller, capo plotone/Zugführer.

    Nome del reparto Gendarmerie Hauptmannschaft Umbrien Marken Italien Mitte

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Vezzano

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Vezzano

    Anno di realizzazione: 1985

    Descrizione: Dopo la costruzione di un piccolo monumento, inaugurato nel 1945, nel 1985 è stato realizzato l’attuale monumento-memoriale. Trattasi di un\'opera realizzata da Paolo Gallerani, Luciano Aguzzoli e Nino Squarza. Il monumento consta di una longilinea struttura in ferro collocata in uno spazio lineare in cemento in grado di contenere le spinte della collina a cui l\'intero monumento è addossato. Si tratta di un effetto ascensionale provocato dall\'espansione tra la struttura contratta del cemento e le geometrie dei volumi in ferro. Nella base il monumento consta di una vasca d\'acqua la cui potenza vitale conferisce alla struttura metallica un\'ulteriore valenza simbolica. Dalla vasca inoltre s\'innalza una colonna a sezione circolare. In occasione del 60° sono stati aggiunti pannelli descrittivi per facilitare la comprensione dell’opera. Nel 70° lo spazio prospiciente è stato riorganizzato con nuovi arredi e piantumazione di alberi.

  • lapide a Vezzano, municipio

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Vezzano, municipio

    Anno di realizzazione: 1946

    Descrizione: Nell’atrio del Municipio di Vezzano s|C. lapide: inaugurata in occasione della commemorazione del 23 giugno 1946 sulla facciata del vecchio Municipio ed oggi conservata nell\'atrio del nuovo edificio, costruito nello stesso luogo occupato dalla precedente costruzione.

  • luogo della memoria a Cadelbosco

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Cadelbosco

    Descrizione: A Cadelbosco Sopra (Re) è stata intitolato a Piero Varini, la vittima più giovane della strage (aveva 15 mesi) la Scuola per l’infanzia.

  • luogo della memoria a

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Descrizione: Numerose strade in provincia di Reggio sono state intitolate alle vittime.

  • luogo della memoria a Vezzano

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Vezzano

    Descrizione: A La Vecchia di Vezzano (RE) tre strade sono state intitolate ai 3 partigiani caduti.

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Il 23 giugno di ogni anno si celebra la ricorrenza della strage con manifestazione pubblica promossa dal Comune di Vezzano s|C e Ass.Partigiane.

Bibliografia


Maria Nella Casali, Usi e rappresentazioni della memoria della strage di San Giovanni. Bettola, 23 giugno 1944, in: Le memorie della Repubblica, a cura di Leonardo Paggi, Scandicci, La Nuova Italia 1999.
Matthias Durchfeld, Massimo Storchi, La Bettola, la strage della notte di S.Giovanni, Comune di Vezzano s|Crostolo e Istoreco, 2014.
Guerrino Franzini, Storia della Resistenza Reggiana, ANPI, Reggio Emilia 1982.
Guerrino Franzini, Storie di montagna, RS libri, Reggio Emilia 1996
Carlo Gentile, I crimini di guerra tedeschi in Italia (1943-1945), Einaudi, Torino 2015.
Lutz Klinkhammer, L’occupazione tedesca in Italia: 1943-1945, Bollati Boringhieri, Torino 1996.
Liliana Manfredi, Il nazista e la bambina, Aliberti editore, Reggio Emilia 2008.
Gianpiero Salvanelli, La Cisa ed il Cerreto, Conti Grafiche, Aulla 2002.
Roberto Vinceti, La Bettola, Comune di Vezzano, 1945/1985.

Sitografia


Volksbund Deutsche Kriegsgräberfürsorge, (www.volksbund.de)
Modena City Ramblers, L’unica sopravissuta – brano musicale

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Istoreco in Polo Archivistico Comune Reggio Emilia