VECCHIANO 14.08.1944

(Pisa - Toscana)

VECCHIANO 14.08.1944

VECCHIANO 14.08.1944
Descrizione

Località Vecchiano, Vecchiano, Pisa, Toscana

Data 14 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 25

Numero vittime uomini 25

Numero vittime uomini ragazzi 1

Numero vittime uomini adulti 13

Numero vittime uomini anziani 11

Descrizione: Le vittime erano sfollati dai centri limitrofi nella bonifica di Nodica e Migliarino; le due località distano in linea d’aria 700 metri l’una dall’altra, il territorio è quello del padule di Migliarino, nel quale il numero degli sfollati era cresciuto enormemente dalla fine di giugno in avanti.
Era stato esteso anche a questa zona il bando per il reperimento della manodopera tra i 16 e i 50 anni, emanato in origine per i monti pisani ed esteso il 2 agosto alla città di Pisa, e la cui scadenza era per questa zona il 19 agosto.
Si tratta quindi di una tipica operazione di rastrellamento, adeguatamente pianificata, che coinvolge l’intera zona, proprio per “liberare il padule”, in maniera analoga (seppur su scala più piccola) rispetto a quanto avviene a Fucecchio. La strage avviene in due episodi vicini e a poche ore di distanza con la prima alle 11.30 circa e la seconda alle 14.30.
Significativo il racconto di Marcella e Gino Menichetti, classe 1920, di Nodica:
Marcella: «In un gran fossato in località Malaventure (Nodica) le famiglie del paese avevano costruito il loro rifugio; un giorno, questo fu mitragliato da aerei che volavano a bassa quota. Non so se il rifugio fosse stato il loro bersaglio, fatto sta che molte famiglie si spostarono nella bonifica. Il 14 agosto del ’44, proprio nella zona della Bonifica, furono rastrellati 17 uomini e furono costretti ad incolonnarsi fino al Fosso Reale (Nodica), dove un ufficiale, con voce minacciosa e gridando “Te Scheibete merda”, ordinò che si mettessero in fila davanti al fosso e lì vennero fucilati. I fratelli Ciucci, 16 anni, non furono colpiti insieme agli altri, fecero però finta di essere morti, nascondendosi sotto i cadaveri; ma una minima loro mossa fece notare che erano ancora vivi: vennero uccisi senza pietà. Le salme furono portate al cimitero su un carro».
Gino: «Oltre al gruppo dei 17 uccisi presso il Fosso Reale, fu fucilato un altro gruppo. La strage avvenne in località la “Fossa Nera”, presso “La Costanza”».

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Gianluca Fulvetti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-12 21:11:04

Vittime

Elenco vittime

Baglini Pirro, 52 anni, di Nodica
Bartalini Paolino, 67 anni, di Nodica.
Bertolani Giuseppe, 60 anni, di Nodica
Bracaloni Virgilio, 80 anni, di Nodica.
Ciucci Evino, 17 anni, di Nodica.
Ciucci Rino, 15 anni, di Nodica.
Coltelli Tancredi, 55 anni, di Nodica.
Crema Domenico, 52 anni. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Gennai Cesare, 62 anni, di Nodica.
Giusti Lorenzo, 17 anni, di Vecchiano. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Gori Ulisse, 21 anni. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Lossi Egidio, 58 anni, di Nodica.
Lunardi Aristodemo, 64 anni, di Nodica.
Lusci-Gemignani Alfredo, 74 anni, di Nodica.
Marianetti Morando, 20 anni, di Nodica. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Marini Marino, 33 anni, di Vecchiano. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Matrigali (o Madrigali) Augusto, 63 anni, di Nodica.
Mattii Celestino, 58 anni, di Nodica.
Menichetti Narciso, 38 anni, di Nodica.
Micheletti Angiolo, 49 anni.
Nannicini Lido, 45 anni, di Vecchiano. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Papini Eliseo, 62 anni, di Nodica.
Perna Ilario, 18 anni, di Vecchiano. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Prato Adriano, 40 anni, di Vecchiano. Ucciso presso Fossa Nera, bonifica di Migliarino.
Vannozzi Angiolo, 68 anni.

Elenco vittime civili 25

Baglini Pirro.
Bartalini Paolino.
Bertolani Giuseppe.
Bracaloni Virgilio.
Ciucci Evino.
Ciucci Rino.
Coltelli Tancredi.
Crema Domenico.
Gennai Cesare.
Giusti Lorenzo.
Gori Ulisse.
Lossi Egidio.
Lunardi Aristodemo.
Lusci-Gemignani Alfredo.
Marianetti Morando.
Marini Marino.
Matrigali (o Madrigali) Augusto.
Mattii Celestino.
Menichetti Narciso.
Micheletti Angiolo.
Nannicini Lido.
Papini Eliseo.
Perna Ilario.
Prato Adriano.
Vannozzi Angiolo.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Sconosciuto Ballura

    Nome Sconosciuto

    Cognome Ballura

    Ruolo nella strage Delatore

    Note responsabile fascista di Vecchiano.

  • Sconosciuto Lucchesini

    Nome Sconosciuto

    Cognome Lucchesini

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Note responsabile fascista di Vecchiano

  • Walter Reder

    Nome Walter

    Cognome Reder

    Ruolo nella strage Autore

    Note responsabile capitano comandante del 16. battaglione esplorante.

    Nome del reparto nazista Waffen-SS

    Nome del reparto SS-Panzer-Aufklärungs-Abteilung 16/16. SS-Panzer-Grenadier-Division “Reichsführer SS“

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Vecchiano, Nodica

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Vecchiano, Nodica

    Anno di realizzazione: 1974

    Descrizione: Cippo del Fosso Reale posto il 17/11/1974.

Bibliografia


Silvia Agostini, Il diario di un parroco della Valdiserchio. Don Marcello Fascetti (1942-1950), Tesi di Laurea, Unipi, Facoltà di Lettere e Filosofia, a.a. 2000-01.
Piero Chicca, Almadoc. 160 anni di cronaca vecchianese, Felici editore, Pisa, 2000.
Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, p. 175.
Provincia di Pisa, (a cura di), Assassini e stragi compiuti dai fascisti e dai nazisti in provincia di Pisa, Pisa, 1972.

Sitografia


http://www.resistenzatoscana.it/monumenti/vecchiano/cippo_del_fosso_reale
Francesco Andreotti, Mario Mantilli, video, Piccole stragi. L’estate del ’44 nel Padule di Vecchiano, Santifanti Film, Pisa, 2004.

Fonti archivistiche

Fonti

BA-MA, RH 20-14/58 K, AOK 14.
SC Vecchiano, RAM 1944.