FOSDONDO, CORREGGIO, 15.04.1945

(Reggio Emilia - Emilia-Romagna)

FOSDONDO, CORREGGIO, 15.04.1945

FOSDONDO, CORREGGIO, 15.04.1945
Descrizione

Località Fosdondo, Correggio, Reggio Emilia, Emilia-Romagna

Data 15 aprile 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Nel corso di uno scontro sulla strada Fosdondo-Bagnolo fra fascisti e partigiani della 77° SAP nel corso del quale cadono 3 partigiani, sono uccisi anche due civili.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da MASSIMO STORCHI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-04 21:43:25

Vittime

Elenco vittime

Faccendo Franco
Ibatici Dante

Elenco vittime civili 2

Faccendo Franco
Ibatici Dante

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


79. legione GNR di Reggio Emilia

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: Lo scontro di Fosdondo viene ricordato ogni anno con una cerimonia promossa dal Comune di Correggio e dalle associazioni partigiane.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Morselli Angiolino (Pippo) è decorato di medaglia d’argento al v.m.

  • monumento a Correggio, incrocio tra via Fosdondo e via Felicità

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Correggio, incrocio tra via Fosdondo e via Felicità

    Descrizione: I partigiani caduti sono ricordati da un monumento tra via Fosdondo e via Felicità.

Bibliografia


Guerrino Franzini, Storia della Resistenza Reggiana, III ed., a cura dell’ANPI Reggio Emilia, pag.690.

Sitografia


http://www.albimemoria-istoreco.re.it/

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Istoreco in Polo Archivistico Comune di Reggio Emilia