CORREGGIO, 23.04.1945

(Reggio Emilia - Emilia-Romagna)

CORREGGIO, 23.04.1945

CORREGGIO, 23.04.1945
Descrizione

Località Correggio, Correggio, Reggio Emilia, Emilia-Romagna

Data 23 aprile 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Il 23 aprile 1945, nel corso di scontri di partigiani con tedeschi in ritirata nei dintorni di Correggio sono uccisi due civili.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: ritirata

Scheda compilata da MASSIMO STORCHI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-04 20:58:11

Vittime

Elenco vittime

Beltrami Giovanni (1890) ucciso ad Agrato (Correggio)
Branchetti Giovanni (1903) ucciso a Prato (Correggio)

Elenco vittime civili 2

Beltrami Giovanni
Branchetti Giovanni

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto tedesco SS non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Correggio

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Correggio

    Descrizione: Per Giovanni Beltrami: tra via Agrato e via Dinazzano, una lastra di marmo su basamento in pietra collocata nell\'immediato dopoguerra. La gran parte dei monumenti dedicati alla memoria dei patrioti correggesi caduti nel corso della lotta di liberazione risalgono al periodo gennaio-aprile del 1946. Essi sono stati collocati per volonta? delle famiglie dei caduti in collaborazione con i compagni di lotta dell\'Anpi e dell\'Amministrazione comunale (Cln). Artefici di queste opere furono due artigiani marmisti di Correggio, Casarini, Bizzarri e la scultrice Carmela Adani.

  • monumento a Prato, via Masone

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Prato, via Masone

    Descrizione: Per Giovanni Branchetti: a Prato, via Masone (esterno muro cimitero). In pietra levigata, il monumento e? sormontato da una stella a cinque punte. Sulla sua superficie compaiono l\'epigrafe, i nomi, le generalita? e le fotoceramiche dei caduti. Originariamente a Prato, il 3 novembre 1945 vennero scoperte tre lapidi. Il 25 aprile 1995 vennero accorpate in un\'unica stele.

Bibliografia


Sitografia


http://www.albimemoria-istoreco.re.it/

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Istoreco in Polo Archivistico Comune di Reggio Emilia