Magnolina Gavello 31-7-1944

(Rovigo - Veneto)

Magnolina Gavello 31-7-1944

Magnolina Gavello 31-7-1944
Descrizione

Località Magnolina, Gavello, Rovigo, Veneto

Data 31 luglio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Durante uno dei giornalieri rastrellamenti dell'Op e delle Bn di Adria, Alessio Beltrame, Oreste Pavan, Carlo Aurelio Zanforlin e Valerio Marangoni tentano la fuga attraverso i campi. Vengono raggiunti e catturati: il Marangoni ha salva la vita per l'intervento di un fascista che lo conosce, mentre gli altri tre vengono picchiati e fucilati. Dalla testimonianza di Ernesto Pavan fratello della vittima: “Le salme abbandonate sul luogo dell'eccidio erano irriconoscibili per le sevizie e torture alle quali le vittime erano state sottoposte prima della fucilazione”.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: sevizie-torture

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Secondo Sparapan il Beltrame era uno sbandato mentre nel ruolo matricolare viene indicato come partigiano della brigata “M. Martello”.

Scheda compilata da Laura Fasolin
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-04 18:13:14

Vittime

Elenco vittime

1. Beltrame Alessio di Pietro e Meneghello Romana, nato il 18.9.1921 a Gavello, agricoltore. Chiamato alle armi nel gennaio \'42, viene destinato al 256° Reggimento Fanteria “Veneto”. Dal 18 novembre dello stesso anno sino al settembre del \'43 partecipa alle operazioni di guerra svoltesi nel territorio della Provincia di Gorizia. Sbandatosi in seguito all\'armistizio, dal primo maggio al 31 luglio fa parte della formazione partigiana brigata “M. Martello”. Viene equiparato a tutti gli effetti ai militari volontari che hanno operato in unità regolari delle Forze Armate nella lotta di Liberazione.
2. Pavan Oreste di Angelo e Pela Elena, nato il 15.9.1919 ad Adria, contadino. Chiamato alle armi nel marzo del 1940, nell\'aprile del 1941 raggiunge l\'Albania con il 207° Fanteria. Subisce numerosi ricoveri sino al settembre del 1942.
3. Zanforlin Carlo Aurelio di Angelo e Romagnolo Giuseppina, nato il 6.2.1920 a Villanova Marchesana, fornaio. Chiamato alle armi nel febbraio del \'42, dall\'agosto dello stesso anno sino al settembre del \'43 partecipa alle operazioni di guerra svoltesi bei Balcani con la 38^ Compagnia Artieri. Riceve encomio in quanto “facente parte di un drappello impiegato nei lavori di ricostruzione di due ponti ferroviari, in zona infestata dai ribelli, e con clima decisamente avverso, vi attendeva con abnegazione e tenacia, consentendo così la realizzazione dei lavori medesimi a tempo di primato”. Si sbanda dopo l\'armistizio.

Elenco vittime partigiani 1

1. Beltrame Alessio

Elenco vittime sbandati 2

1. Pavan Oreste
2. Zanforlin Carlo Aurelio

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


compagnia Ordine Pubblico/GNR di Adria

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Antinio Bergo

    Nome Antinio

    Cognome Bergo

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Bergo Antonio nato l\'11.11.1925 a Cavarzere e residente a Gavello.

    Note procedimento Bergo Antonio è imputato di partecipazione a diversi rastrellamenti tra i quali quello di Magnolina. Con sentenza 10.10.1945 viene condannato a 4 anni e 5 mesi; è amnistiato il 12.7.1946.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto Compagnia di Adria/19. Brigata nera “Romolo Gori” di Rovigo

  • Galliano Belli

    Nome Galliano

    Cognome Belli

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Belli Galliano nato l\'1.2.1896 a Capannoli (Pisa).

    Note procedimento Silvio e Galliano Belli sono imputati di partecipazione a diversi rastrellamenti tra i quali quello di Magnolina. Vengono assolti per insufficienza di prove il 18.6.1946.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto Compagnia di Adria/19. Brigata nera “Romolo Gori” di Rovigo

  • Silvio Belli

    Nome Silvio

    Cognome Belli

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Belli Silvio nato l\'8.9.1897 a Belvedere (Pisa).

    Note procedimento Silvio e Galliano Belli sono imputati di partecipazione a diversi rastrellamenti tra i quali quello di Magnolina. Vengono assolti per insufficienza di prove il 18.6.1946.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto Compagnia di Adria/19. Brigata nera “Romolo Gori” di Rovigo

  • Stefano Bonati

    Nome Stefano

    Cognome Bonati

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Bonati Stefano nato il 26.12.1928 a Bellombra e residente a Papozze.

    Note procedimento Bonati Stefano è imputato di partecipazione a diversi rastrellamenti tra i quali quello di Magnolina. Con sentenza 11.10.1945 viene condannato a 5 anni e 4 mesi; è amnistiato con ordinanza del 12.7.1946.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto Compagnia di Adria/19. Brigata nera “Romolo Gori” di Rovigo

Memorie
Bibliografia


Guida ai luoghi della memoria in Polesine 1943-1945, a cura di Laura Fasolin, s.d., p. 40.
Gianni Sparapan, Adria partigiana, Minelliana, Rovigo, 1994, p. 80.
Fascisti e collaborazionisti nel Polesine durante l'occupazione tedesca, a cura di Gianni Sparapan, Marsilio, Venezia, 1991, pp. 166, 168, 265, 266

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

ASRovigo, Ruoli matricolari 1919.
ASRovigo, Ruoli matricolari 1920.
ASRovigo, Ruoli matricolari 1921.