Caldarola, 10.06.1944

(Macerata - Marche)

Caldarola, 10.06.1944

Caldarola, 10.06.1944
Descrizione

Località Caldarola, Caldarola, Macerata, Marche

Data 10 giugno 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Il 9 giugno 1944, alcuni partigiani della banda Ferri, di Fiastra, fecero saltare un ponte tra Bistocco e Campolarzo, frazioni di Caldarola e Camerino. Nel corso dell’azione uccisero anche un militare tedesco e ne fecero prigionieri altri tre, che passavano casualmente per la zona. Il giorno successivo giunsero da Amandola due autocarri con SS tedesche e militi fascisti per un’operazione punitiva rispetto ai fatti accaduti.
Blandelisio Rocchi e Francesco Mercorelli, due giovani staffette, furono intercettati da una pattuglia - secondo alcune testimonianze in seguito a una delazione - dopo aver recuperato delle armi a Borgianello. Appena i due misero piede sulla nazionale 77, colti alla sprovvista, furono costretti a salire a forza sul camion tedesco. Francesco venne subito colpito dai pugnali, poi entrambi feriti, furono scaricati lungo la strada bianca nei pressi del cimitero di Valcimarra e finiti a raffiche di mitra.
Nel frattempo numerose case, nelle frazioni di Caldarola, vennero incendiate dopo essere state saccheggiate. I tedeschi portarono infine via con sé quattro ostaggi.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,incendio di abitazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da Chiara Donati
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-06-30 09:00:31

Vittime

Elenco vittime

Mercorelli Francesco, n. a Macerata il 08/05/1921, paternità Mariano, falegname, qualifica Partigiano caduto, Btg. Nicolò (23/09/1943 – 10/06/1944), grado Comandante Squadra – Maresciallo, riconosciutagli il 20/02/1946 ad Ancona.
Rocchi Blandelisio, n. a Caldarola il 06/11/1917, paternità Pietro, autista, qualifica Partigiano caduto, Gap Macerata (23/09/1943 – 10/06/1944), riconosciutagli il 20/02/1946 ad Ancona.

Elenco vittime partigiani 2

Mercorelli Francesco,
Rocchi Blandelisi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

GNR, distaccamento di Amandola

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Caldarola

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Caldarola

    Descrizione: È stata posta una lapide sul luogo della fucilazione.

  • cippo a Caldarola

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Caldarola

    Descrizione: Lungo il viale d’ingresso di Caldarola è presente un cippo a base quadrata a forma di proiettile in ricordo dei martiri della resistenza, tra cui Aldo Buscalferri, Brandelisio Rocchi e Francesco Mercorelli.

  • luogo della memoria a Caldarola

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Caldarola

    Descrizione: Intitolazione di via alla vittima

Bibliografia


AA.VV., Tolentino e la resistenza nel Maceratese, Accademia Filelfica, Tolentino 1964.
Renato Biondini, Traditori, ribelli, patrioti. Macerata dalla guerra civile alla liberazione 1943-1944, Marche contemporanee, Sassoferrato 2004, pp. 122ss.
Giacomo Boccanera, Sono passati i tedeschi, I° edizione Stabilimento tipografico Savini - Mercuri, Camerino, 1945, II° edizione, Università di Camerino, 1994 (ultima ristampa, Arte Lito, Camerino 2005).

Sitografia


www.storiamarche900.it/main?p=storia_territorio_caldarola
www.anpi.it/donne-e-uomini/francesco-mercorelli/
www.anpi.it/donne-e-uomini/brandelisio-rocchi/

Fonti archivistiche

Fonti

Archivio Centrale dello Stato, Fondo Ricompart - Ufficio per il servizio riconoscimento qualifiche e per le ricompense ai partigiani, Marche, schedario e pratica:
n. 309 (Mercorelli Francesco), trasmessa al Distretto di Macerata 02/09/1959;
n. 310 (Rocchi Blandelisio).