BOTTEGHINO CRESPINA LORENZANA 02.07.1944

(Pisa - Toscana)

BOTTEGHINO CRESPINA LORENZANA 02.07.1944

BOTTEGHINO CRESPINA LORENZANA 02.07.1944
Descrizione

Località Botteghino, Crespina Lorenzana, Pisa, Toscana

Data 2 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Nel corso di un rastrellamento compiuto dalle SS, nella zona di Guastocce e dintorni; i due fratelli Mammarella cercano di nascondersi, insieme al giovane Adorni, già seriamente malato. Le vittime erano tutti e tre renitenti alla leva (originari di Guasticce), che si nascondevano nei centri abitati sparsi delle campagne al confine tra la provincia di Livorno e Pisa, per evitare la deportazione come forza lavoro.
I nazisti però li catturano e li portano alla Villa Bastianini, presso Tripalle, sede del loro comando, e di lì al Botteghino, piccolo paese situato ai piedi della collina Tripalle, lungo la strada che scende da Crespina e va in direzione di Fauglia. Qui, i tre vengono fucilati, il 2 luglio, lungo il muro di un negozio di alimentari, e poi impiccati col fil di ferro a delle acacie sul lato opposto della strada. La mattina dopo, provenienti da Guastocce e accompagnate dal parroco, arrivano due donne con l’intenzione di recarsi al comando tedesco per chiedere informazioni sui loro congiunti, ma li trovano ancora appesi agli alberi.

Modalità di uccisione: impiccagione

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: I tre giovani erano originari di Collesalvetti: i loro atti di morte sono perciò registrati a Collesalvetti e non nel Comune di Crespina.

Scheda compilata da Gianluca Fulvetti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-12 20:50:43

Vittime

Elenco vittime

Adorni Lorenzino, 20 anni.
Mammarella Antonio, 21 anni.
Mammarella Domenico, 23 anni.

Elenco vittime renitenti 3

Adorni Lorenzino, 20 anni.
Mammarella Antonio, 21 anni.
Mammarella Domenico, 23 anni.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto tedesco SS non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Crespina, Tripalle, via La Marca

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Crespina, Tripalle, via La Marca

    Descrizione: Lapide a Tripalle in via La Marca.

Bibliografia


Aldo Arrighi, Dalla guardia segnali di fumo. Crespina 1920-1944: Borgo toscano, con paesi e città vicine, di fronte al fascismo, alla guerra, alla occupazione tedesca, Bandecchi e Vivaldi, Pontedera, 2001.

Sitografia


http://www.resistenzatoscana.it/monumenti/crespina/lapide_a_tripalle/

Fonti archivistiche

Fonti

AS Livorno, b. 33, CLN Collesalvetti, inserto “Informazioni varie”, Elenco morti e feriti dei comuni di Vicarello e Collesalvetti.
AS Livorno, Comitato di Liberazione Nazionale di Livorno e Provincia, b. 31, Sottocomitati Rionali, f. Stagno.
ASC Crespina, b. 128, 1944, serie 1, cat. 8, Comando militare tedesco, manifesto del 18/06/44 (d.24)
ASC Crespina, b. 131, 1945, serie 1, cat. 8, Informativa al comitato provinciale Anpi di Livorno del 20/12/45 (d.25)
SC Collesalvetti, RAM 1944, parte II, serie B.