Fagarè della Battaglia, 28.3.1945

(Treviso - Veneto)

Fagarè della Battaglia, 28.3.1945

Fagarè della Battaglia, 28.3.1945
Descrizione

Località Fagarè della Battaglia, San Biagio di Callalta, Treviso, Veneto

Data 28 marzo 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Il 23 marzo 1945 i partigiani avevano ucciso in un agguato tre fascisti: Corrado Piccione, classe 1900, di Avola (Siracusa), tenente della XX BN di Treviso e direttore del settimanale ‘Audacia’ della BN; Arrigo Bernardi, classe 1896, di Oderzo, capitano della GNR e Segretario del Fascio di Oderzo; Lea Forcellini Bortoluzzi, ausiliaria della BN e impiegata presso la Federazione trevigiana.
Proprio in quei giorni, guidati da una spia soprannominata ‘Alpin’, gli squadristi avevano rastrellato la zona di Paese (TV) catturando una quarantina di giovani,. Poiché l’uccisione dei camerati esigeva una vendetta, due di quei giovani, Bavaresco e Gasparini, il 28 marzo furono portati nel luogo dov’erano state rinvenute le salme dei camerati, e fucilati. Doveva essere passato per le armi un terzo partigiano, tale Francesco Neri di Santa Bona di Treviso, ma all’ultimo momento fu prelevato al suo posto Aldo Favaro, di Pieve di Soligo; i militi, accortisi dello scambio mentre stavano organizzando l’esecuzione, presero Favaro a calci e a pugni, ma più tardi lasciarono tranquillo Neri.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: CAS Treviso, sentenza n. 7/45 del 16.6.45. RG 7/45 e 1/45, RGPM 154/45, a carico di Bruno Cappellin. Francesco Bellini e Vico Farulli.
CAS Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 – RG 26/45 – RGPM 223-224-409/45, a carico di Giorgio Brevinelli “Lince” e altri.

Scheda compilata da Federico Maistrello
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-07-07 13:05:38

Vittime

Elenco vittime

1. Luigi Bavaresco, classe 1924, di Paese (TV), operaio, Brigata ‘Bavaresco’, Divisione ‘Sabatucci’;
2. Giovanni Gasparini, classe 1924, di Paese (TV), contadino, Brigata ‘Bavaresco’, Divisione ‘Sabatucci’.

Elenco vittime partigiani 2

1. Luigi Bavaresco, classe 1924, di Paese (TV), operaio, Brigata ‘Bavaresco’, Divisione ‘Sabatucci’;
2. Giovanni Gasparini, classe 1924, di Paese (TV), contadino, Brigata ‘Bavaresco’, Divisione ‘Sabatucci’.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Bruno Cappellin

    Nome Bruno

    Cognome Cappellin

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Tenente colonnello, classe 1915, di Pasiano di Pordenone, vicecomandante XX BN.

    Note procedimento CAS Treviso, sentenza n. 7/45 del 16.6.45. RG 7/45 e 1/45, RGPM 154/45, a carico di Bruno Cappellin. Francesco Bellini e Vico Farulli.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

  • Giorgio Brevinelli

    Nome Giorgio

    Cognome Brevinelli

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Tenente, detto \"Lince\", classe 1926, di Reggio Emilia. Borea, Brevinelli, Frignani e Morello erano tutti ex partigiani che, dopo essere stati catturati e incorporati nelle XX BN, avevano collaborato attivamente macchiandosi di delazioni, torture e omicidi dei vecchi compagni di lotta.

    Note procedimento CAS Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 – RG 26/45 – RGPM 223-224-409/45, a carico di Giorgio Brevinelli “Lince” e altri.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

  • Morello Firmino

    Nome Morello

    Cognome Firmino

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Sergente BN, classe 1920, di San Biagio di Callalta (TV). Borea, Brevinelli, Frignani e Morello erano tutti ex partigiani che, dopo essere stati catturati e incorporati nelle XX BN, avevano collaborato attivamente macchiandosi di delazioni, torture e omicidi dei vecchi compagni di lotta.

    Note procedimento CAS Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 – RG 26/45 – RGPM 223-224-409/45, a carico di Giorgio Brevinelli “Lince” e altri.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

  • Omero Bertini

    Nome Omero

    Cognome Bertini

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Milite quindicenne, detto ‘Bagonghi’.

    Note procedimento CAS Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 – RG 26/45 – RGPM 223-224-409/45, a carico di Giorgio Brevinelli “Lince” e altri.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

  • Paolo Borea

    Nome Paolo

    Cognome Borea

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Milite BN, classe 1927,di Montesanto (FE). Borea, Brevinelli, Frignani e Morello erano tutti ex partigiani che, dopo essere stati catturati e incorporati nelle XX BN, avevano collaborato attivamente macchiandosi di delazioni, torture e omicidi dei vecchi compagni di lotta.

    Note procedimento CAS Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 – RG 26/45 – RGPM 223-224-409/45, a carico di Giorgio Brevinelli “Lince” e altri.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

  • Wainer Frignani

    Nome Wainer

    Cognome Frignani

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Comandante di squadra BN (detto‘Giraffa’), classe 1926, di Tresigallo (FE). Borea, Brevinelli, Frignani e Morello erano tutti ex partigiani che, dopo essere stati catturati e incorporati nelle XX BN, avevano collaborato attivamente macchiandosi di delazioni, torture e omicidi dei vecchi compagni di lotta.

    Note procedimento CAS Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 – RG 26/45 – RGPM 223-224-409/45, a carico di Giorgio Brevinelli “Lince” e altri.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 20. Brigata nera “Amerino Cavallin” di Treviso

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Bavaresco : medaglia d’argento al valor militare; Gasparini: medaglia di bronzo al valor militare.

Bibliografia


Federico Maistrello, Partigiani e nazifascisti nell’Opitergino, Cierre, Verona, 2001, pp. 126/131;

Federico Maistrello, XX Brigata Nera - Attività squadrista in Treviso e provincia (luglio 1944 – aprile 1945), Istresco, Treviso, 2006, p. 167;

Elio Fregonese, I caduti trevigiani nella guerra di Liberazione 1943-1945, Istresco, Treviso, 1993, pp. 26 e 102.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Archivio del Tribunale di Treviso, Tribunale Speciale per la Difesa dello Stato RSI, fasc. 825/45, RG 2996, Atti relativi all’uccisione di Bernardi, Piccione e Forcellini;

Settimanale “Audacia” n.21 del 31 marzo 1945, contenente il necrologio per il direttore Piccione;

CAS Treviso, sentenza n. 7/45 del 16.6.45. RG 7/45 e 1/45, RGPM 154/45, a carico di Bruno Cappellin;

Francesco Bellini e Vico Farulli, istruttoria, deposizione di Gaudio Bavaresco in data 24.5.1945;

CAS Treviso, sentenza n.19/45 del 4.7.1945 – RG 26/45 – RGPM 223-224-409/45, a carico di Giorgio Brevinelli “Lince” e altri, istruttoria, deposizione di Francesco Neri in data 15.6.1945; interrogatorio in data imprecisata di Giorgio Brevinelli (“Lince”).