Vas, 30.8.1944

(Belluno - Veneto)

Vas, 30.8.1944

Vas, 30.8.1944
Descrizione

Località Vas, Quero Vas, Belluno, Veneto

Data 30 agosto 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini adulti 3

Descrizione: Il 30 agosto 1944 a Marziai di Vas (Belluno) viene effettuato un rastrellamento nel corso del quale vengono bruciate alcune case e stalle. Luciano Pillon, Antonio Resegati e Gentile Verri avrebbero affrontato vittoriosamente un nucleo di Brigate nere (o di tedeschi) prima di essere sopraffatti dai rinforzi tedeschi. Verri e Pillon, dopo essere stati seviziati e fucilati, sarebbero stati gettati nel Piave in località Scalon, sempre nel comune di Quero Vas; Resegati, riuscito a fuggire in un primo momento, sarebbe stato ucciso più tardi quando torna a recuperare l’arma che aveva nascosto.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: incendio di abitazione

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Procura militare di Padova, n° registro generale 313/96/RGNR.

Annotazioni: Sia per i tedeschi che per gli italiani la responsabilità è solo ipotizzabile in base alle testimonianze ripotate dalle fonti.
La vicenda ha due versioni molto differenti, sia per la dinamica sia per il numero delle vittime, poiché Gentile riporta la sola morte di Resegati in circostanze diverse da quelle proposte da tutte le altre fonti.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-02 15:04:21

Vittime

Elenco vittime

1. Pillon Luciano, nato a Vas (Belluno) il 22/4/1923;
2. Resegati Antonio, nato a Quero (Belluno) il 13/5/1916;
3. Verri Gentile, nato a Segusino (Treviso) il 7/3/1922.

Elenco vittime partigiani 3

1. Pillon Luciano, nato a Vas (Belluno) il 22/4/1923;
2. Resegati Antonio, nato a Quero (Belluno) il 13/5/1916;
3. Verri Gentile, nato a Segusino (Treviso) il 7/3/1922.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto Non precisato

Tipo di reparto: Non identificati

Tipo di reparto: Brigata Nera

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Quero, in piazza Mazzini proprio a Quero (Belluno).

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Quero, in piazza Mazzini proprio a Quero (Belluno).

    Descrizione: Il solo Resegati è ricordato nel monumento ai partigiani caduti nella zona di Quero, in piazza Mazzini proprio a Quero (Belluno).

Bibliografia


Luigi Boschis, Le popolazioni del bellunese nella guerra di liberazione 1943-1945, Castaldi, Feltre, 1986, p. 203;

Pierantonio Gios, Parroci e resistenza nei vicariati di Fonzaso e Quero (1943-45). Dalle relazioni e cronistorie parrocchiali, Isbrec, Belluno, 2003, pp. 118-119; 162;

Sandro Sacco, Le stragi nazifasciste in provincia di Belluno, 1944-1945. Schede, in “Protagonisti”, a. XXXV, n. 107, dicembre 2014, pp. 31-32;

Aldo Sirena, La memoria delle pietre. Lapidi e monumenti ai partigiani in provincia di Belluno, Isbrec, Belluno, 1996, pp. 196-197;

Paolo Tagini, Aurelio Tasca, Denis Vidale, Là dove caddero. Lapidi, cippi, monumenti della Resistenza sul Massiccio del Grappa, Ass. 26 settembre, Bassano del Grappa, 2005, scheda 92.

Sitografia


Database Gentile.

Fonti archivistiche

Fonti

AISBREC, Fondo Resistenza, b. 4, fasc. 13, Giugno 1945. Legione territoria dei Carabinieri reali di Padova-Stazione di Quero. Documentazione storica;

AUSSME, N 1/11, b.3034.