Spert d’Alpago, 11.9.1944

(Belluno - Veneto)

Spert d’Alpago, 11.9.1944

Spert d’Alpago, 11.9.1944
Descrizione

Località Spert d’Alpago, Farra d'Alpago, Belluno, Veneto

Data 11 settembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 1

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: L’episodio si colloca all’interno del più vasto contesto del rastrellamento che, a inizio settembre 1944, investe la zona dell’Alpago e il Cansiglio (Belluno). L’11 settembre 1944 vengono arrestati e impiccati in piazza a Spert di Farra d’Alpago (Belluno) Michele Angelini e un altro partigiano rimasto ignoto.

Modalità di uccisione: impiccagione

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: E’ molto probabile ma non del tutto certo che l’episodio ricada all’interno del grande rastrellamento del Cansiglio. Non è inoltre possibile appurare la presenza o meno di fascisti alle operazioni.
Nonostante numerose fonti riportino questo episodio, nessuna è in grado di fornire le generalità della seconda vittima, che perciò rimane sconosciuta.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-05 20:41:31

Vittime

Elenco vittime

1. Angelini Michele “Nando”, nato a Feltre (Belluno) il 5/12/1925, partigiano della brigata “Mazzini”;
2. sconosciuto, partigiano.

Elenco vittime partigiani 2

1. Angelini Michele “Nando”, nato a Feltre (Belluno) il 5/12/1925, partigiano della brigata “Mazzini”;
2. sconosciuto, partigiano.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


11. Kompanie/SS-Polizei-Regiment Bozen

Tipo di reparto: Polizei
Appartenenza: Ordnungspolizei

Luftwaffe reparto non precisato


Appartenenza: Luftwaffe

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Villa di Villa (Mel)

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Villa di Villa (Mel)

    Anno di realizzazione: 1986

    Descrizione: Il nome di Michele Angelini è inserito, insieme ad altri, in una lapide posta a Villa di Villa (Mel), sulla fronte alta di una cappelletta, inaugurata il 7 agosto 1986.

  • luogo della memoria a Piazza di Spert di Farra d’Alpago (Belluno)

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Piazza di Spert di Farra d’Alpago (Belluno)

    Descrizione: La piazza di Spert di Farra d’Alpago (Belluno) dove è avvenuta l’esecuzione è stata rinominata “Piazza dei Martiri”.

Bibliografia


Luigi Boschis, Le popolazioni del bellunese nella guerra di liberazione 1943-1945, Castaldi, Feltre, 1986, p. 207;

Serena Dal Borgo, La lotta partigiana in Alpago e Cansiglio, Isbrec, Belluno, 1995, p. 115;

Carlo Gentile, La repressione antipartigiana tedesca in Veneto e in Friuli, in Angelo Ventura (a cura di), La società veneta dalla Resistenza alla Repubblica. Atti del Convegno di studi, Padova, 9-11 maggio 1996, Ivsrec-CLEUP, Padova, 1997, p. 208;

Aldo Sirena, La memoria delle pietre. Lapidi e monumenti ai partigiani in provincia di Belluno, Isbrec, Belluno, 1996, p. 176-177;

Giuseppe Sorge (a cura di), Relazioni dei parroci delle Diocesi di Belluno e di Feltre sulla occupazione nazista dal 1943 al 1945, Isbrec, Belluno, 2004, p. 183.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti