Seren del Grappa, 23.7.1944

(Belluno - Veneto)

Seren del Grappa, 23.7.1944

Seren del Grappa, 23.7.1944
Descrizione

Località Al Cristo, Seren del Grappa, Belluno, Veneto

Data 23 luglio 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: I tedeschi in rastrellamento a Seren del Grappa (Belluno), il 23 luglio 1944, sorprendono due partigiani, che si trovavano in un’osteria, in località Al Cristo. Uno è colpito alla schiena mentre cerca di fuggire, l’altro viene catturato e fucilato immediatamente. La casa viene data alle fiamme e il proprietario deportato.

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: incendio di abitazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-01-01 18:07:09

Vittime

Elenco vittime

1. Conte Ezio, nato a Montebelluna (Treviso) Il 19/7/1922, partigiano della brigata “Matteotti”;
2. Zecchinel Giuseppe, nato a Montebelluna (Treviso) il 24/6/1919, partigiano della brigata “Matteotti”.

Elenco vittime partigiani 2

1. Conte Ezio, nato a Montebelluna (Treviso) Il 19/7/1922, partigiano della brigata “Matteotti”;
2. Zecchinel Giuseppe, nato a Montebelluna (Treviso) il 24/6/1919, partigiano della brigata “Matteotti”.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto Non precisato

Tipo di reparto: Non identificati

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Località “Al Cristo”, presso Seren del Grappa (Belluno).

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Località “Al Cristo”, presso Seren del Grappa (Belluno).

    Descrizione: I due partigiani sono ricordati da una lapide proprio in località “Al Cristo”, presso Seren del Grappa (Belluno). La lapide ricorda anche altri due partigiani, Salvatore De Boni e Augusto Toigo, che però sono morti in altri momenti della guerra, seppur probabilmente nello stesso luogo.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Croce di guerra al VM alla memoria per Conte e Zecchinel.

Bibliografia


Luigi Boschis, Le popolazioni del bellunese nella guerra di liberazione 1943-1945, Castaldi, Feltre, 1986, p. 186;

Lorenzo Capovilla, Giancarlo De Santi, Sui sentieri dei partigiani nel Massiccio del Grappa, Istresco, Cierre, Treviso, Sommacampagna, 2006, p. 209;

Damiano Rech, A nord del Grappa. Protagonisti e testimoni raccontano la guerra e il rastrellamento di Seren, Isbrec, Belluno, 2005, pp. 41-42;

Aldo Sirena, La memoria delle pietre. Lapidi e monumenti ai partigiani in provincia di Belluno, Isbrec, Belluno, 1996, p. 229;

Giuseppe Sorge (a cura di), Relazioni dei parroci delle Diocesi di Belluno e di Feltre sulla occupazione nazista dal 1943 al 1945, Isbrec, Belluno, 2004, p. 301;

Paolo Tagini, Aurelio Tasca, Denis Vidale, Là dove caddero. Lapidi, cippi, monumenti della Resistenza sul Massiccio del Grappa, Ass. 26 settembre, Bassano del Grappa, 2005, scheda 97.

Sitografia


Boschis fa riferimento all’episodio ricordando due sole vittime, di ignota identità, mentre Rech cita solo l’uccisione di Zecchinel e Conte. L’unica fonte che fa riferimento a 4 vittime è la lapide in località Al Cristo (Seren del Grappa), ma probabilmente inserisce De Boni e Toigo erroneamente, perché i due sarebbero morti durante il rastrellamento nel settembre dello stesso anno.

Fonti archivistiche

Fonti

ACASREC, Sez. I, b. 16, fasc. 2.4, Relazione sui fatti bellici della I brigata d’assalto “G. Matteotti”;

ACASBREC, Sez. I, b. 22, fasc. 1.6, Elenco caduti divisione “Monte Grappa”.