Piazza Sisto V, Montalto Marche, 18.03.1944

(Ascoli Piceno - Marche)

Piazza Sisto V, Montalto Marche, 18.03.1944

Piazza Sisto V, Montalto Marche, 18.03.1944
Descrizione

Località Piazza Sisto V, Montalto delle Marche, Ascoli Piceno, Marche

Data 18 marzo 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: Ai primi di marzo un presidio tedesco aveva preso alloggio nel collegio dei Padri Salvatoriani a Montalto Marche. La mattina del 9 marzo venne sferrato un attacco ad ampio raggio nei confronti dei partigiani dislocati nella vicina località di Rovetino. La stessa sera don Delfino Angelici perse la vita per mano di un soldato tedesco ubriaco, Karch Franz, reduce dalla spedizione contro i partigiani. Il militare si era recato presso il seminario dove al momento alloggiavano diverse orfanelle sfollate da Torino, appartenenti a un collegio retto dalle suore di Carità di Santa Maria Ausiliatrice, che riposavano al secondo piano. In una stanza al primo piano erano invece in conversazione don Delfino, don Secondo Funari e Pasquale Spinucci, sfollato con la famiglia da Grottammare. Karch Franz, probabilmente intenzionato a usare violenza contro qualcuna di esse, bussò ripetutamente al portone della struttura. Don Delfino, piccolo ma coraggioso, non potendo immaginare chi fosse, scese ad aprire. Si sentì uno scambio di parole concitate. Il prete si oppose al militare che voleva entrare ad ogni costo, ma ogni tentativo fu vano.
Nel silenzio della notte si sentirono secchi colpi di arma da fuoco e il giorno dopo, dai fori lasciati dai proiettili sulle pareti delle scale che portavano in cortile, si capì che il sacerdote aveva tentato di fuggire, ma l'aggressore lo aveva inseguito e colpito con una scarica di mitraglietta, cadendo ai piedi di un ciliegio. Il sangue tinse di rosso il manto di neve dove don Delfino giacque per tutta la notte nel gelo lancinante. Soltanto all'alba alcuni militari tedeschi lo trovarono, quasi morente e gelato. Fu trasferito all'ospedale di Offida, ove dopo alcuni giorni di strazianti sofferenze, nonostante le cure premurosamente prestate, cessò di vivere il giorno 18 marzo 1944.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: stupro

Tipo di massacro: violenze di genere

Estremi e note penali: Il procedimento penale contro ignoti militari tedeschi e italiani per “Violenza, omicidio, saccheggio, incendio, distruzione e grave danneggiamento” nei confronti di cittadini italiani per fatti avvenuti nel territorio di Ascoli Piceno dal 28/11/1943 all’08/06/1944, è stato archiviato nel 1999 per mancata identificazione degli autori del fatto.
Tra essi anche l’episodio relativo all’uccisione di don Delfino Angelici.

Scheda compilata da Chiara Donati
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-06-28 16:41:17

Vittime

Elenco vittime

Angelici don Delfino

Elenco vittime religiosi 1

Angelici don Delfino

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Franz Karch

    Nome Franz

    Cognome Karch

    Note responsabile Soldato del presidio tedesco di Montalto

    Nome del reparto nazista Wehrmacht

    Nome del reparto II./“Brandenburg“ Regiment 3/Kommando-Korück 594

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • Click here to learn more

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Montalto Marche, luogo dell\'uccisione

    Anno di realizzazione: 1954

    Descrizione: Cippo marmoreo posto sul luogo dove don Delfino cadde ferito: “In memoria del canonico don Delfino Angelici economo del seminario vittima dell’occupazione tedesca 1944-1954”

  • luogo della memoria a Montalto Marche

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Montalto Marche

    Descrizione: La scuola Media ha intitolato a don Delfino Angelici l\'aula magna

  • luogo della memoria a Montalto Marche

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Ubicazione: Montalto Marche

    Descrizione: L\'Amministrazione comunale ha dedicato alla vittima la via della scuola.

Bibliografia


Anpi Ascoli Piceno, Memorie sulla lotta partigiana, Ascoli Piceno 2003.
Ruggero Giacomini, Ribelli e partigiani. La Resistenza nelle Marche 1943-1944, Affinità elettive, Ancona 2008.
Martirologio del clero italiano nella 2° guerra mondiale e periodo della Resistenza 1940-1946, Azione Cattolica Italiana, Roma 1963.
Ambrogio Di Stefano, Montalto, storia di una città, Croma s.r.l., Grottammare 2009.

Sitografia


www.storiamarche900.it/main?p=storia_territorio_montaltodellemarche

Fonti archivistiche

Fonti

“Stralcio ricavato dall’elenco delle violenze commesse dai nazifascisti nella circoscrizione territoriale di Ascoli Piceno, trasmesso dal comando generale dell’arma dei CC.RR. con lettera 27 agosto 1945 n. 29/143-943”, allegato a R.P. Ministero della Guerra, Gabinetto, Prot. N.206823/II, Roma, 13 marzo 1946, Oggetto: Segnalazioni per eventuale inizio di azioni penali, alla Procura Generale Militare presso il Tribunale Supremo – Roma.
Archivio dell\'Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell\'Esercito, N 1/11, b. 2132.
Procura Generale Militare Roma, registro generale n. 464, CPI, f. 9/152.