Monfestino, Serramazzoni, 26.08.1944

(Modena - Emilia-Romagna)

Monfestino, Serramazzoni, 26.08.1944

Monfestino, Serramazzoni, 26.08.1944
Descrizione

Località Monfestino, Serramazzoni, Modena, Emilia-Romagna

Data 26 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Tra il 30 luglio e il 3 agosto 1944 l’Operazione Wallenstein III provoca il crollo della Repubblica di Montefiorino. I partigiani si sganciano dall’attacco tedesco e si riorganizzano lungo la valle del Panaro o nei crinali dell’Appennino. Intorno al 10 agosto una formazione di circa 300 uomini, guidata dal comandante azionista Adolfo Bambini (“il Toscano”), si insedia presso alcune case coloniche a Ospitaletto (Marano sul Panaro), ma elementi ostili alla Resistenza segnalano la presenza dei partigiani: una piccola squadra di militi della GNR di Marano e Vignola parte per attaccare i “ribelli”, ma i fascisti perdono il camion e si rifugiano in una casa colonica. L’arrivo di rinforzi tedeschi dà inizio a un combattimento serrato: un’ottima lettura tattica del vice-comandante Mario Allegretti sancisce la vittoria partigiana; i nazisti perdono cinque uomini e, mentre scendono a valle, uccidono due contadini, accusati di aver coperto la fuga dei “ribelli”. All’alba del 13 agosto comincia la rappresaglia: i tedeschi e i fascisti impiccano nel borgo di Ospitaletto cinque partigiani prelevati dal carcere vignolese di Villa Santi, poi si radunano nella località Spino per pianificare la terra bruciata. Nel pomeriggio i reparti nazisti uccidono civili, incendiano cascine, massacrano il bestiame e devastano l’intero territorio della frazione maranese, imponendo che la scena dell’orrore rimanga intoccata fino al Ferragosto. Il 17 agosto 1944 le unità tedesche riprendono le operazioni antipartigiane: avvalendosi della collaborazione dei fascisti, le forze di occupazione raggiungono Selva di Puianello e le zone di confine tra Ospitaletto e Serramazzoni, dove ingaggiano un altro combattimento con i partigiani. I resistenti sono colti impreparati e accusano diverse perdite: alcuni di loro sono arrestati ed eliminati sul posto, altri vengono condotti nel carcere di Villa Santi; Antonio Ferrari, uno di questi, è fucilato a Ospitaletto il 25 agosto 1944.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da Daniel Degli Esposti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-30 16:08:44

Vittime

Elenco vittime

1. Corrado Tagliavini: nato a Calcara di Crespellano (BO) il 6 febbraio 1923, figlio di Giuseppe ed Elena Girardi, residente a Calcara, partigiano. Il 20 giugno 1944 entra nella Brigata “Folloni” con il nome di battaglia “Bil”. Partecipa al combattimento di Selva di Puianello, ma viene catturato dai nemici e finisce nel carcere di Monfestino. Il 26 agosto 1944 è fucilato nel luogo di detenzione.

Elenco vittime partigiani 1

Corrado Tagliavini

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


AOK 14

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Bandenjagdkommando des BdS Italien

Tipo di reparto: Polizei
Appartenenza: Sicherheitspolizei u. SD

Wach-Kompanie AOK 14

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie
Bibliografia


Nello Bozzini, La breve storia di Maria Savigni, in Gente di Panaro. Rassegna di storia, “storie” e cultura locale. Valle del Panaro, n. 4 – 2002, rivista del Gruppo di Documentazione Vignolese “Mezaluna – Mario Menabue”, Modena, il Fiorino, 2002, pp. 19-23.
Nello Bozzini, La rappresaglia germanica a Ospitaletto di Marano sul Panaro, 13 agosto 1944. Vita e morte di Maria Savigni, Vignola, ETA, 2002.
Miria Burani, Quegli anni difficili. Marano sul Panaro dal fascismo alla Resistenza, pp. 79-86.
Daniel Degli Esposti, Lacrime di pietra. Cippi e lapidi della Resistenza nell’Unione Terre di Castelli, a cura del Gruppo di Documentazione Vignolese “Mezaluna – Mario Menabue”, Modena, Il Fiorino, 2012, pag. 114.
Daniel Degli Esposti, Memorie sepolte. La guerra aerea e le macerie del quotidiano nelle Terre di Castelli, Gruppo di Documentazione Vignolese “Mezaluna – Mario Menabue”, Bologna, Dupress, 2015, pp. 168-170.
Daniel Degli Esposti, Marano sul Panaro: lo specchio della guerra, relazione per il riconoscimento di una medaglia al merito civile al Comune di Marano sul Panaro, in Archivio Comunale di Marano sul Panaro, busta della richiesta di un riconoscimento al valor civile per la rappresaglia germanica di Ospitaletto, pp. 21-26.
Ermanno Gorrieri, La repubblica di Montefiorino, Bologna, Il Mulino, 1970, pag. 444.
Francesco Ricci, Bella Ciao, Modena, Digital Index editore, 2012.
Claudio Silingardi, ricostruzione storica in Gian Vittorio Baldi, Memorie della Resistenza. Testimonianze sulla Resistenza raccolte per il Comune di Marano sul Panaro, pubblicazione dell’Associazione Italiana di Cinematografia Scientifica, Grotte di Castro (VT), Tipografia Ceccarelli, 1996, pag. 16.
Claudio Silingardi, Una provincia partigiana, Milano, Franco Angeli, 1998, pag. 347.
E. Uguzzoni, Ospitaletto. Frazione di Marano sul Panaro, terra dei Balugola, EffeGi, Savignano sul Panaro, 1997.
Ilva Vaccari, Dalla parte della libertà, Santa Sofia di R., Stab. Tip. dei Comuni per COOP Estense, 1999, pp. 572-575.

Sitografia


Film documentario: Sergio Mariotti La rappresaglia germanica a Ospitaletto di Marano sul Panaro, Comune di Marano sul Panaro, 2013.
http://emilia-romagna.anpi.it/modena/archivio_res/ottobre_08/art_06_10_08.htm
http://emilia-romagna.anpi.it/modena/calendario/1944_08.html
http://anpimodena.it/avvenimenti-significativi-della-resistenza-modenese-2/
http://anpimodena.it/calendario-della-resistenza/
http://anpimodena.it/marano-merita-la-medaglia-per-la-strage-di-ospitaletto/
http://ricerca.gelocal.it/gazzettadimodena/archivio/gazzettadimodena/2007/11/14/DP8PO_DP801.html
http://www.sassuolo2000.it/2014/08/14/domenica-a-marano-sul-panaro-70-anniversario-delleccidio-di-ospitaletto/
http://www.pietredellamemoria.it/pietre/lastra-commemorativa-ai-caduti-per-la-liberta-san-cesario-sul-panaro/
http://www.lineagotica.eu/biblio.php?id=894
https://books.google.it/books?id=uaBWw3jom5gC&pg=PT36&lpg=PT36&dq=ospitaletto+di+marano+13+agosto+1944&source=bl&ots=JvvCQgo276&sig=Eqau3jcYEvg3pdxJZYoJ43Vud5g&hl=it&sa=X&ei=9subVe6aDoPjywPprrPYCg&ved=0CEMQ6AEwBzgK#v=onepage&q=ospitaletto%20di%20marano%2013%20agosto%201944&f=false
http://www.archiviostorico.unibo.it/it/struttura-organizzativa/sezione-archivio-storico/lauree-honoris-causa/geo-giorgio-ballestri.asp?IDFolder=333&IDOggetto=112644&LN=IT
https://sites.google.com/site/sentileranechecantano/schede/antifascismo-e-lotta-di-liberazione/le-stragi-nazifasciste/elenco-analitico-in-ordine-cronologico-delle-stragi-compiute-in-italia-dai-reparti-tedeschi
http://associazioni.monet.modena.it/iststor/page3.php?sub=126&parent=6
http://associazioni.monet.modena.it/iststor/page4.php?id=276&nlevel=3

Fonti archivistiche

Fonti

BA-MA, RH 2/667, Ic-M 14.08.44.
BA-MA, RH 20-14/48, AOK 14, H.Qu. TB 01.07.-30.09.44; RH 20-14/114, IcM 18.08.44.
Archivio Storico del Comune di Vignola.
Archivio del Gruppo di Documentazione Vignolese “Mezaluna – Mario Menabue”, Cassetto D, Resistenza, Documenti della Resistenza, BD4.
Archivio Comunale di Marano sul Panaro, busta della richiesta di un riconoscimento al valor civile per la rappresaglia germanica di Ospitaletto.