Pieve di Cadore, 8.2.1945

(Belluno - Veneto)

Pieve di Cadore, 8.2.1945

Pieve di Cadore, 8.2.1945
Descrizione

Località Sottocastello, Pieve di Cadore, Belluno, Veneto

Data 8 febbraio 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 1

Numero vittime uomini senza informazioni 1

Descrizione: L’8 febbario 1945 Enzo Da Col e Karl Lantschner, partigiani della brigata “P. F. Calvi”, mentre portano viveri ai compagni, cadono in un’imboscata tesa da una pattuglia tedesca, su delazione, a Sottocastello di Pieve di Cadore (Belluno) e vengono subito uccisi.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: legato al controllo del territorio

Annotazioni: Si può ipotizzare che gli autori della violenza appartengano a uno dei reparti sopra menzionati, ma non è possibile stabilire quale nello specifico.
L’episodio è riportato da poche fonti, peraltro in modo piuttosto scarno. Perciò non è possibile avere informazioni più precise e attendibili sulla dinamica dei fatti e sui responsabili.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-25 11:40:43

Vittime

Elenco vittime

1. Da Col Enzo “Belli”, nato a Valle di Cadore (Belluno) il 4/12/1927;
2. Lantschner Karl “Franco”, nato a Girlan (Bolzano), partigiano ex poliziotto tedesco.

Elenco vittime partigiani 2

1. Da Col Enzo “Belli”, nato a Valle di Cadore (Belluno) il 4/12/1927;
2. Lantschner Karl “Franco”, nato a Girlan (Bolzano), partigiano ex poliziotto tedesco.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS-Polizei-Regiment Bozen

Tipo di reparto: Polizei
Appartenenza: Ordnungspolizei

Reparto Non precisato

Tipo di reparto: Non identificati

Gestapo Cortina d’Ampezzo

Tipo di reparto: Polizei

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a Chiesa di S. Francesco

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Chiesa di S. Francesco

    Descrizione: Un monumento sul sagrato della chiesa di S. Francesco, sulla strada da Pieve di Cadore verso Calalzo (Belluno), celebra i caduti del Cadore nella lotta di Liberazione, tra cui Da Col Enzo. Eretto già dopo la I guerra mondiale, nel giugno 1945 divenne luogo di memoria anche dei partigiani caduti.

  • monumento a Cimitero di Girlan (Bolzano)

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Cimitero di Girlan (Bolzano)

    Descrizione: Il nome di Karl Lantschner è riportato, insieme ad altri, nel monumento ai caduti della II guerra mondiale nel cimitero di Girlan (Bolzano).

Bibliografia


Roberto Cessi, La Resistenza nel bellunese, Editori Riuniti, Roma, 1960, p. 237;

Giovanni De Donà, Walter Musizza (a cura di), Guerra e resistenza in Cadore. Cronache di venti mesi di lotta tra Pelmo e Peralba (1943-45), Isbrec, Belluno, 2005, p. 371;

Aldo Sirena, La memoria delle pietre. Lapidi e monumenti ai partigiani in provincia di Belluno, Isbrec, Belluno, 1996, pp. 185-192.

Sitografia


Database Gentile.

Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME, N 1/11, b.2131.