Niccia, 2.9.1944

(Belluno - Veneto)

Niccia, 2.9.1944

Niccia, 2.9.1944
Descrizione

Località Niccia, Trichiana, Belluno, Veneto

Data 2 settembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Nel corso del rastrellamento che interessa la sinistra Piave tra la fine di agosto e i primi di settembre del 1944, Pergentino Nogarè viene catturato, interrogato e torturato presso l’albergo Prealpi di Trichiana e poi impiccato in località Niccia di Trichiana (Belluno).

Modalità di uccisione: impiccagione

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Boschis afferma che la cattura di Pergentino Nogarè sarebbe avvenuta in località Salvedella di Mel (Belluno) e l’impiccagione a Pian di Morgan.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-30 14:56:19

Vittime

Elenco vittime

Nogarè Pergentino “Mao”, nato a Castion (Belluno) il 4/12/1922.

Elenco vittime partigiani 1

Nogarè Pergentino “Mao”, nato a Castion (Belluno) il 4/12/1922.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto Non precisato

Tipo di reparto: Non identificati

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Niccia, strada che da Trichiana porta a S. Antonio Tortal; parete Est della Chiesa parrocchiale di Castion

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Niccia, strada che da Trichiana porta a S. Antonio Tortal; parete Est della Chiesa parrocchiale di Castion

    Anno di realizzazione: 1946

    Descrizione: L’episodio è ricordato da una lapide posta a Niccia, sulla strada che da Trichiana porta a S. Antonio Tortal. Il nome di Pergentino Nogarè, però, è presente anche sulla lapide che ricorda i castionesi caduti per la Liberazione, posta sulla parete Est della Chiesa parrocchiale di Castion, inaugurata nel luglio 1946.

Bibliografia


Luigi Boschis, Le popolazioni del bellunese nella guerra di liberazione 1943-1945, Castaldi, Feltre, 1986, p. 205;

Aldo Sirena, La memoria delle pietre. Lapidi e monumenti ai partigiani in provincia di Belluno, Isbrec, Belluno, 1996, pp. 56-59; 296-297.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AISBREC, Fondo Resistenza, b. 4, fasc. 13, Documentazione storica circa le barbarie commesse dai tedeschi nel territorio della stazione dei Carabinieri reali di Trichiana.