Lentiai, 28-29.9.1944

(Belluno - Veneto)

Lentiai, 28-29.9.1944

Lentiai, 28-29.9.1944
Descrizione

Località Lentiai, Lentiai, Belluno, Veneto

Data 28 settembre 1944 - 29 settembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: A partire dal 28 settembre 1944 i tedeschi procedono con il rastrellamento della zona della sinistra Piave, da Segusino (Treviso) verso Mel (Belluno). Tutti gli uomini vengono portati nella piazza principale di Lentiai, per essere controllati e interrogati. Molti di essi saranno costretti a lavorare alle fortificazioni nella zona di Arsiè (Belluno). Tra i fermati c’è Luciano Crivellaro, partigiano della brigata “Mazzini”, riconosciuto come tale viene interrogato e torturato per tutto il giorno. A sera viene portato insieme ad altri sospetti alla ex casa del fascio dove passa la notte. La mattina dopo gli viene comunicata la condanna a morte e poco dopo viene impiccato ad un poggiolo della piazza.

Modalità di uccisione: impiccagione

Violenze connesse: deportazione della popolazione,furto e-o saccheggio

Trattamento dei cadaveri: Esposizione dei cadaveri

Tipo di massacro: rastrellamento

Annotazioni: Tedeschi non meglio identificati, forse SS, secondo Boschis provenienti da Bolzano.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-30 10:22:14

Vittime

Elenco vittime

Crivellaro Luciano “Nano”, nato a Lentiai (Belluno) il 29/7/1920.

Elenco vittime partigiani 1

Crivellaro Luciano “Nano”, nato a Lentiai (Belluno) il 29/7/1920.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto Non precisato

Tipo di reparto: Non identificati

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Municipio di Lentiai (Belluno).

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Municipio di Lentiai (Belluno).

    Anno di realizzazione: 1945

    Descrizione: La morte di Crivellaro è ricordata da una lapide posta già nel novembre 1945 sulla facciata della casa dove è avvenuta l’impiccagione. Ora si trova sulla facciata nord del municipio di Lentiai (Belluno).

  • monumento a Municipio di Lentiai (Belluno).

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Municipio di Lentiai (Belluno).

    Descrizione: Il nome di Crivelaro è presente sul monumento alla Resistenza posto presso la sede del municipio di Lentiai.

  • luogo della memoria a

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Descrizione: La piazza principale di Lentiai (Belluno) è stata intitolata a Luciano Crivellaro.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Medaglia d’argento al VM alla memoria.

Bibliografia


Luigi Boschis, Le popolazioni del bellunese nella guerra di liberazione 1943-1945, Castaldi, Feltre, 1986, pp. 215-216;

Roberto Cessi, La Resistenza nel bellunese, Editori Riuniti, Roma, 1960, pp. 134-135;

Aldo Sirena, La memoria delle pietre. Lapidi e monumenti ai partigiani in provincia di Belluno, Isbrec, Belluno, 1996, pp. 141-143.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

ACASREC, Sez. I, b. 21, fasc. 1.15, Nano Crivellaro. Impiccato in Lentiai, Belluno, il 29 settembre 1944;

AISBREC, Fondo Resistenza, b. 4, fasc. 13, 21/6/1945. Legione territoriale dei Carabinieri reali di Padova-Stazione di Mel. Documentazione storica.