CASTIGLIONCELLO DEL TRINORO SARTEANO 16.06.1944

(Siena - Toscana)

CASTIGLIONCELLO DEL TRINORO SARTEANO 16.06.1944

CASTIGLIONCELLO DEL TRINORO SARTEANO 16.06.1944
Descrizione

Località Castiglioncello del Trinoro, Sarteano, Siena, Toscana

Data 16 giugno 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime uomini 2

Numero vittime uomini adulti 2

Descrizione: Nel pomeriggio del 16 giugno 1944 un rastrellamento colpisce Castiglioncello del Trinoro nel Comune di Sarteano a seguito di un attacco partigiano. Amerigo Bai è colpito a morte in casa propria, dove aveva dato alloggio ad una decina di persone tra donne e bambini che vengono risparmiati. Un’altra ventina di uomini sono arrestati e messi in fila contro un muro nella piazzetta davanti alla Chiesa. Quirino Salvadori è tra coloro che tentano la fuga ma viene ferito all’addome e muore il 20 giugno 1944 presso l’ospedale di Sarteano, perché il paese era sotto il fuoco dell’artiglieria alleata e non fu possibile operarlo. Emilio Valenti viene colpito e cade in una scarpata. I tedeschi lo credono morto ma, seppur in gravi condizioni, grazie all’intervento del parroco don Enrico Bellucci riesce a salvarsi. La fucilazione dei restanti non si consuma grazie all’intervento dell’interprete dei tedeschi, Giuseppe Cecchini, che inizia a spiegare come le persone catturate non c’entrano niente con l’uccisione del soldato tedesco. Alla fine i militari desistono e liberano tutti.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rappresaglia

Annotazioni: Nell’elenco allegato a "Criminali alla sbarra" si trova l'erronea indicazione di Bai Federico.

Scheda compilata da Giulietto Betti, Gianluca Fulvetti, Marco Conti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-13 22:17:23

Vittime

Elenco vittime

Bai Amerigo, nato il 16/02/1909 a Pienza (Siena) e residente a Sarteano. Riconosciuto partigiano del Raggruppamento “Monte Amiata”, 4. Gruppo Bande, 3. Banda.
Salvadori Quirino, nato il 04/07/1908. Residente a Sarteano, cantoniere comunale. Riconosciuto partigiano del Raggruppamento “Monte Amiata”, 4. Gruppo Bande, 3. Banda.

Elenco vittime civili 2

Bai Amerigo.
Salvadori Quirino.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Sarteano, Castiglioncello del Trinoro

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Sarteano, Castiglioncello del Trinoro

    Anno di realizzazione: 1945

    Descrizione: Lapide a Castiglioncello del Trinoro posta il 16/06/1945 in ricordo delle vittime e dell’interprete Cecchini che impedì una strage maggiore.

Bibliografia


ANPI Siena (a cura di), Criminali alla sbarra. Il processo di Montemaggio, La Poligrafica, Siena, 1948.
Stefano Bistarini, Perché gli altri non dimentichino - Chiusi, cronaca di dolore, lutti e distruzioni in un solo anno dei suoi 40 secoli di vita. Luglio 1943 - Luglio 1944, Pagnini e Martinelli editori, Firenze, 2001.
Dino Faleri, Ugo Severini, Brigata Simar, ANPI Sarteano, Città della Pieve, 1995.
Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili. le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, pp. 112-113.
Fabio Masotti, 1943-1944. Itinerari nei luoghi della memoria. Dall'8 settembre 1943 alla Liberazione: cinque itinerari nei comuni di Cetona,Chianciano terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni e Sarteano, NIE, Siena, 2009.
Vittorio Meoni, Messaggi di Pietra. Immagini della Resistenza senese, Nuova Immagine Editrica, Siena, 1993.
Iris Origo, Guerra in Val d’Orcia. Diario 1943-1944, Le Balze, Vallecchi, Firenze, 1968.

Sitografia


http://www.regione.toscana.it/-/castiglioncello-del-trinoro
http://www.resistenzatoscana.it/monumenti/sarteano/lapide_a_bai_salvadori_e_cecchini/

Fonti archivistiche

Fonti

AS Siena, Gabinetto della Prefettura, Anno 1946. Atti della Commissione provinciale per i crimini di guerra.
CSIT, AUSSME, N 1/11, b. 2132
CPI, 49/15