CASERMA LA MARMORA SIENA 13.03.1944

(Siena - Toscana)

CASERMA LA MARMORA SIENA 13.03.1944

CASERMA LA MARMORA SIENA 13.03.1944
Descrizione

Località Siena, Siena, Siena, Toscana

Data 13 marzo 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 4

Numero vittime uomini 4

Numero vittime uomini adulti 4

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Nell’ottobre del 1944 la denuncia del padre di uno dei fucilati consentirà l’apertura dell’istruttoria al termine del quale solo il capitano Zoppis sarebbe stato rinviato a giudizio e condannato all'ergastolo (mai arrestato, probabilmente espatriato. la pena gli fu condonata nel 1959), mentre i componenti del plotone saranno prosciolti per aver eseguito un ordine superiore. Venne tuttavia accertata la responsabilità dei componenti del Tribunale di guerra condannati a 8 anni di reclusione e poi condonati a 5.
Chelles, mai arrestato, fu condannato all’ergastolo ma probabilmente era già deceduto nel 1945.
Chiurco venne arrestato dalla polizia militare alleata in Austria nell'agosto del 1945, fu consegnato al prefetto d i Verona che lo tradusse in carcere. Nel 1948 la Corte di Assise Speciale di Siena lo condannò all'ergastolo per collaborazionismo e a 30 anni di prigionia per concorso nell'omicidio dei partigiani periti nelle varie azioni da lui ordinate, in particolare la strage di Montemaggio. Il 20 gennaio 1950 la Corte d'Assise di Viterbo lo condannò a 22 anni di reclusione, per collaborazionismo militare e omicidio continuato e aggravato, sentenza contro cui Chiurco ricorse in Cassazione. La Cassazione annullò la sentenza, rinviando alla Corte d'Appello di Perugia, la quale il 20 giugno1953 lo prosciolse dall'accusa di omicidio e riconobbe l'intervenuta amnistia per il reato di collaborazionismo.

Annotazioni: Le ultime lettere alle rispettive famiglie dei quattro condannati sono nel libro "Lettere di condannati a morte delle Resistenza italiana".

Scheda compilata da Giulietto Betti, Marco Conti, Gianluca Fulvetti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2018-12-25 17:20:55

Vittime

Elenco vittime

Bindi Renato, nato il 12/08/1924 ad Asciano (Siena) e residente a Castelnuovo Berardenga (Siena). Contadino. Bersagliere del 5. Reggimento. Disertore dal 10 gennaio 1944 e aggregatosi ai partigiani della \"Spartaco Lavagnini\". In alcuni documenti è riportato come nato a Castelnuovo Berardenga. Riconosciuto partigiano dal 04/03/1944 al 13/03/1944.
Borgianni Adorno, nato il 01/04/1924 a Chiusdino (Siena) e residente a Monticiano (Siena). Colono. Chiamato alle armi, il 25 febbraio 1944 si dà alla macchia. Disertore del 34. Reggimento artiglieria. Il suo nome venne attribuito al 1. distaccamento della \"Spartaco Lavagnini\". Riconosciuto partigiano dal 20/02/1944 al 13/03/1944.
Masi Tommaso, nato il 10/02/1925 a Castelnuovo Berardenga (Siena) e residente Siena in località Montaperti – Taverne d’Arbia. Contadino. Bersagliere del 5. Reggimento. Disertore dal 12 gennaio 1944 e aggregatosi ai partigiani della \"Spartaco Lavagnini\". Riconosciuto partigiano dal 01/03/1944 al 13/03/1944.
Simi Primo, nato il 06/02/1925 a Monteroni d’Arbia (Siena) e ivi residente. Riconosciuto partigiano dal 25/02/1944 al 13/03/1944.

Elenco vittime partigiani 1

Simi Primo.

Elenco vittime renitenti 1

Borgianni Adorno.

Elenco vittime disertori 2

Bindi Renato.
Masi Tommaso.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


644. Comando provinciale GNR di Siena

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Alessandro Rinaldi

    Nome Alessandro

    Cognome Rinaldi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Arturo Almi

    Nome Arturo

    Cognome Almi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Brunetto Rossi

    Nome Brunetto

    Cognome Rossi

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Domenico Fanciulli

    Nome Domenico

    Cognome Fanciulli

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Fernando Bennati

    Nome Fernando

    Cognome Bennati

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Fernando Fanciulli

    Nome Fernando

    Cognome Fanciulli

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Gabriele Zoppis

    Nome Gabriele

    Cognome Zoppis

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile capitano.

    Note procedimento Nell’ottobre del 1944 la denuncia del padre di uno dei fucilati consentirà l’apertura dell’istruttoria al termine del quale solo il capitano Zoppis sarebbe stato rinviato a giudizio e condannato all\'ergastolo (mai arrestato, probabilmente espatriato. la pena gli fu condonata nel 1959).

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Galliano Bennati

    Nome Galliano

    Cognome Bennati

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Giannini Guido

    Nome Giannini

    Cognome Guido

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile maggiore, membro del Tribunale.

    Note procedimento condannato a 8 anni, poi ridotti a 5

    Nome del reparto Tribunale militare straordinario di guerra di Siena

  • Giorgio Alberto Chiurco

    Nome Giorgio Alberto

    Cognome Chiurco

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile capo della Provincia di Siena.

    Note procedimento venne arrestato dalla polizia militare alleata in Austria nell\'agosto del 1945, fu consegnato al prefetto d i Verona che lo tradusse in carcere. Nel 1948 la Corte di Assise Speciale di Siena lo condannò all\'ergastolo per collaborazionismo e a 30 anni di prigionia per concorso nell\'omicidio dei partigiani periti nelle varie azioni da lui ordinate, in particolare la strage di Montemaggio. Il 20 gennaio 1950 la Corte d\'Assise di Viterbo lo condannò a 22 anni di reclusione, per collaborazionismo militare e omicidio continuato e aggravato, sentenza contro cui Chiurco ricorse in Cassazione. La Cassazione annullò la sentenza, rinviando alla Corte d\'Appello di Perugia, la quale il 20 giugno 1953 lo prosciolse dall\'accusa di omicidio e riconobbe l\'intervenuta amnistia per il reato di collaborazionismo.

  • Giovanni Silvestri

    Nome Giovanni

    Cognome Silvestri

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile latitante.

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Guido Giannini

    Nome Guido

    Cognome Giannini

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile maggiore, membro del Tribunale.

    Note procedimento condannato a 8 anni , ridotti poi a 5

    Nome del reparto Tribunale militare straordinario di guerra di Siena

  • Guido Minucci

    Nome Guido

    Cognome Minucci

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Lamberto Fanciulli

    Nome Lamberto

    Cognome Fanciulli

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Lorenzo Jaquinto

    Nome Lorenzo

    Cognome Jaquinto

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile capitano generale. Giudice relatore del Tribunale militare.

    Note procedimento condannato a 8 anni, poi ridotti a 5

    Nome del reparto Tribunale militare straordinario di guerra di Siena

  • Mazziniano Orienti

    Nome Mazziniano

    Cognome Orienti

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Raffaele Berti

    Nome Raffaele

    Cognome Berti

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile generale di divisione. Presidente del Tribunale militare.

    Note procedimento condannato a 8 anni, poi condonati a 5.

    Nome del reparto Tribunale militare straordinario di guerra di Siena

  • Rino Pagliacci

    Nome Rino

    Cognome Pagliacci

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Rolando Chelles

    Nome Rolando

    Cognome Chelles

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile latitante.

    Note procedimento fu condannato all’ergastolo ma probabilmente era già deceduto nel 1945.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

  • Sconosciuto Mazzocca

    Nome Sconosciuto

    Cognome Mazzocca

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile maggiore, membro del Tribunale.

    Note procedimento condannato a 8 anni, poi ridotti a 5

    Nome del reparto Tribunale militare straordinario di guerra di Siena

  • Sconosciuto Pepe

    Nome Sconosciuto

    Cognome Pepe

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento condannato a 8 anni e ridotti a 5

    Nome del reparto Tribunale militare straordinario di guerra di Siena

  • Umberto Ticci

    Nome Umberto

    Cognome Ticci

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note procedimento prosciolto per aver eseguito un ordine superiore.

    Tipo di reparto fascista Guardia Nazionale Repubblicana

    Nome del reparto 644. Comando provinciale GNR di Siena

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a Siena, caserma "La Marmora".

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Siena, caserma \"La Marmora\".

    Anno di realizzazione: 1946

    Descrizione: Lapide posta il 25 aprile 1946 alla caserma “La Marmora”.

Bibliografia


Smeraldo Amidei, Infamia e gloria in terra di Siena durante il nazi-fascismo, Cantagalli, Siena, 1945.
Smeraldo Amidei, I nostri morti. Documentario senese di atrocità nazi-fasciste, Cantagalli, Siena, 1945.
ANPI Siena (a cura di), Criminali alla sbarra. Il processo di Montemaggio, La Poligrafica, Siena, 1948.
Claudio Biscarini, Gino Civitelli, Guerra in val d'Arbia, Arti Grafiche Ticci, Sovicille, 2004.
Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, pp. 59-60.
Piero Malvezzi, Giovanni Pirelli, (a cura di), Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana, 8 settembre 1943-25 aprile 1945, Einaudi, Torino, 1952.
Achille Mirizio, Per la religione e per la Patria. Chiesa e cattolici a Siena dalla Conciliazione al Centrismo, Protagon Editori Toscani, Siena, 2003.
Alessandro Orlandini, Giorgio Venturini, I giudici e la resistenza. Dal fallimento dell'epurazione ai processi contro i partigiani: il caso di Siena, La Pietra, Milano, 1983.
Voce Bindi Renato e Monticiano in Enciclopedia dell'antifascismo e della Resistenza, La Pietra, Milano, 1968.
La Nazione Italiana, Cronaca di Siena, 11 novembre 1947.
Rassegna Sindacale, Settimanale, Siena, 17 giugno 1945.

Sitografia


http://www.resistenzatoscana.it/monumenti/siena/lapide_alla_caserma_lamarmora/
http://www.regione.toscana.it/storiaememoriedel900/eccidi-nazifascisti/geografia/siena
Renato Bindi, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=127], url consultata il 28 settembre 2018
Adorno Borgianni, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=128], url consultata il 28 settembre 2018
Tommaso Masi, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=140], url consultata il 28 settembre 2018
Primo Simi, in Ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana [http://www.ultimelettere.it/?page_id=35&ricerca=146], url consultata il 28 settembre 2018

Fonti archivistiche

Fonti

ANPI Siena, Elenco dei partigiani riconosciuti, caduti, feriti, della brigata d\'assalto Garibaldi \"Spartaco Lavagnini\".
AS Siena, Gabinetto della Prefettura, Anno 1946. Atti della Commissione provinciale per i crimini di guerra.
CPI, 49/15.
ISRSEC Siena, ANPI, Lettere del 1985 da parte dei Comuni di Radda in Chianti, Castelnuovo Berardenga e Monteroni d\'Arbia sui dati anagrafici di partigiani combattenti caduti e viventi.
ISRSEC, Carte dell\'Istituto, b. 3, Brigata Spartaco Lavagnini et al., f. 8, cartella 16 \"Documenti rel. al processo per i fatti di Monticiano\".
ISRSEC, Carte dell\'Istituto, b. 6, Alto Commissariato, f. \"Denunce relative ai partecipanti alla fucilazione della casermetta\"
ISRSEC, Carte dell\'Istituto, b. \"Sentenze e verbali. Processi 1947 - 1948\", processo contro Giorgio A. Chiurco e altri 82 fascisti.
ISRSEC, Carte dell\'Istituto, b. 3, Brigata S. Lavagnini e altre brigate partigiane, f. 9, cartella 18, \"Comando militare provinciale e regionale della Toscana\"
SC Siena, RAM 1944.