Stanga Vicenza 13-09-1943

(Vicenza - Veneto)

Stanga Vicenza 13-09-1943

Stanga Vicenza 13-09-1943
Descrizione

Località Stanga, Vicenza, Vicenza, Veneto

Data 13 settembre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne adulte 1

Descrizione: Il giorno 13 settembre 1943 una tradotta carica di militari italiani catturati dai tedeschi si ferma al passaggio a livello in località Stanga. Lungo i binari alcune donne si prodigano per alleviare le sofferenze dei prigionieri italiani, offrendo loro acqua e vettovaglie. Tra esse vi è Nerina Sasso, che nei giorni successivi all’armistizio si era data da fare per fornire cibo ai militari ammassati presso le Casermette e vestiario borghese ai soldati sbandati. Il giorno 12 settembre 1943, recatasi a Padova, era riuscita a rintracciare il fidanzato militare e a consigliarlo per la fuga. Il 13 settembre 1943, Nerina Sasso si trova vicino all’ultimo convoglio della tradotta ferma alla Stanga, in via Pizzolati. Grida ai soldati di fuggire, uno asseconda il suo consiglio e riesce a dileguarsi. Un soldato tedesco di guardia al treno le spara una raffica di tre colpi di mitraglia che la uccidono.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: violenze legate all’armistizio e all’occupazione del territorio

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): È stata a lungo considerata (almeno fino al 1981) la prima vittima civile della violenza nazifascista nel Vicentino. In realtà la morte di Novelia Turato è precedente di due giorni.

Scheda compilata da Sergio Lavarda
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-27 17:43:32

Vittime

Elenco vittime

Sasso Nerina, di Ernesto e Bedin Elisabetta, nata a Vicenza nel 1922, sarta.

Elenco vittime civili 1

Sasso Nerina, di Ernesto e Bedin Elisabetta, nata a Vicenza nel 1922, sarta.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • luogo della memoria a

    Tipo di memoria: luogo della memoria

    Descrizione: A Nerina Sasso è intitolata una scuola d’infanzia del comune di Vicenza.

Bibliografia


Elena Carano, Oltre la soglia. Uccisioni di civile nel Veneto 1943-1945, Istituto veneto per la storia della Resistenza e dell’età contemporanea, Padova, 2007; p. 415.

Sonia Residori, Il coraggio dell’altruismo. Spettatori e atrocità collettive nel Vicentino 1943-’45, ISTREVI, Vicenza, 2004; pp. 51-52.

Sitografia


http://www.storiavicentina.it/quell-8-settembre-del-1943.html

http://www.anpi-vicenza.it/storia/la-resistenza-vicentina/

Fonti archivistiche

Fonti

AISTREVI, sezione Resistenza a Vicenza, sottosezione Resistenza a Vicenza, b. 14, cartella “Nerina Sasso”.