Arsiè, 1.5.1945

(Belluno - Veneto)

Arsiè, 1.5.1945

Arsiè, 1.5.1945
Descrizione

Località Arsiè, Arsi, Belluno, Veneto

Data 1 maggio 1945

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne anziane 1

Descrizione: Il 1° maggio 1945 ad Arsiè (Belluno) si svolge uno degli ultimi scontri tra partigiani e tedeschi in fuga. Muiono 5 partigiani e 15 tedeschi, oltre ad Angelica Della Dora, uccisa per rappresaglia. Nel tardo pomeriggio le truppe alleate fanno il loro ingresso in paese.

Modalità di uccisione: INDEFINITA

Tipo di massacro: ritirata

Annotazioni: L’episodio non è riportato in modo approfondito dalle fonti. Il parroco di Arsiè annota 2 donne uccise, 5 partigiani caduti in combattimento e 15 tedeschi morti. Tuttavia non è possibile determinare né l’identità della seconda donna uccisa (di cui nessun’altra fonte dà notizia), né l’identità dei partigiani uccisi in combattimento, a parte ipotizzare che uno di essi fosse Edoardo De Bortoli, il cui nome compare su un cippo con data di morte 1° maggio 1945.

Scheda compilata da Adriano Mansi
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-09-05 14:13:11

Vittime

Elenco vittime

Della Dora Angelica, nata ad Arsiè (Belluno) il 28/10/1886.

Elenco vittime civili 1

Della Dora Angelica, nata ad Arsiè (Belluno) il 28/10/1886.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto Non precisato

Tipo di reparto: Non identificati

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • lapide a

    Tipo di memoria: lapide

    Descrizione: L’unica vittima di questo episodio celebrata in una lapide è Edoardo De Bortoli.

  • cippo a Inizio del paese di Arsiè (Belluno)

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Inizio del paese di Arsiè (Belluno)

    Descrizione: L’unica vittima di questo episodio celebrata in una lapide è Edoardo De Bortoli, il cui nome compare, insieme ad altri, su un cippo posto all’inizio del paese di Arsiè (Belluno), inaugurato il 1° maggio 1983.

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Medaglia d’Argento al VM per Edoardo De Bortoli \"Carducci\", uno dei cinque partigiani uccisi: era nato ad Adune (Belluno), il 7-7-1915.

  • monumento a

    Tipo di memoria: monumento

    Descrizione: Tutte le vittime di questo episodio sono ricordati nel monumento ai caduti di tutte le guerre di Rocca di Arsiè (Belluno).

Bibliografia


Luigi Boschis, Le popolazioni del bellunese nella guerra di liberazione 1943-1945, Castaldi, Feltre, 1986, p. 273;

Elena Carano, Oltre la soglia. Uccisioni di civili nel Veneto 1943-1945, CLEUP, Padova, 2007, pp. 376-377;

Pierantonio Gios, Parroci e resistenza nei vicariati di Fonzaso e Quero (1943-45). Dalle relazioni e cronistorie parrocchiali, Isbrec, Belluno, 2003, p. 102;

Aldo Sirena, La memoria delle pietre. Lapidi e monumenti ai partigiani in provincia di Belluno, Isbrec, Belluno, 1996, pp. 85-87;

Paolo Tagini, Aurelio Tasca, Denis Vidale, Là dove caddero. Lapidi, cippi, monumenti della Resistenza sul Massiccio del Grappa, Ass. 26 settembre, Bassano del Grappa, 2005, scheda 103.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti