SAN QUIRICO IN VALLERIANA PESCIA 19.08.1944

(Pistoia - Toscana)

SAN QUIRICO IN VALLERIANA PESCIA 19.08.1944
Descrizione

Località San Quirico in Valleriana, Pescia, Pistoia, Toscana

Data 19 agosto 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 20

Numero vittime uomini 20

Numero vittime uomini ragazzi 1

Numero vittime uomini adulti 19

Descrizione: L’area pesciatina era fortemente presidiata dalle truppe tedesche per l’importanza strategica che ricopriva rispetto alle vie di comunicazione sud-nord ed est-ovest. In città erano presente i GAP e nelle colline attorno forte era la presenza partigiana ma anche di sbandati e disertori che approfittavano della situazione. La popolazione visse l’occupazione tedesca con costante timore anche rispetto alle azioni partigiane che si susseguirono per tutti quei mesi.
La sera del 17 agosto due ufficiali tedeschi, Joachim Flozet e Fleinz Fopp, vennero uccisi da un gruppo di partigiani, molto probabilmente austriaci disertori, che miravano a uccidere il fascista locale Nello Scoti scortato dai primi.
I tedeschi impiegarono più di ventiquattro ore per organizzarsi e questo probabilmente fornì il tempo alla popolazione di far fuggire gli uomini. Solo i vecchi, le donne e i bambini rimasero a San Quirico quando il mattino del 19 agosto i tedeschi arrivarono in forze. Le donne furono invitate ad andarsene con i bambini, mentre vecchi e malati, insieme al pievano, furono rinchiusi in Chiesa mentre le truppe tedesche saccheggiavano e davano alle fiamme l’abitato.
Alla fine i vecchi stessi furono costretti a scavare una fossa pensando così che sarebbe toccato a loro morire. Invece toccò a venti uomini scelti tra una colonna di lavoratori forzati della Todt in transito in quel momento nella vicina frazione di Pietrabuona.
Uno dei deportati tentò di fuggire dal camion che li stava portando sul luogo dell’esecuzione e venne ucciso. Gli altri diciannove furono invece fucilati in tre riprese (4, 8 e 7) presso il cimitero locale. Saranno gli stessi vecchi e il pievano rinchiusi in Chiesa a doverli seppellire.
Venti vittime per due tedesche, rispettando così il rapporto di dieci a uno noto in tutta la penisola.

Modalità di uccisione: fucilazione,uccisione con armi da fuoco

Violenze connesse: furto e-o saccheggio,incendio di abitazione

Tipo di massacro: rappresaglia

Estremi e note penali: Avviate indagini dalla Procura della Repubblica di Pistoia nel 1996-97 con successiva archiviazione.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Nel dopoguerra non mancarono accuse all’operato partigiano. Tuttavia anche il fatto che le vittime non facessero parte della comunità locale ha probabilmente evitato ulteriori asti e accuse.

Scheda compilata da Marco Conti, Gianluca Fulvetti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-02-12 23:08:09

Vittime

Elenco vittime

Azzolini Leandro, nato il 15/04/1901 a Pisa e ivi residente.
Biliotti Oreste, nato il 08/02/1925 a Livorno e ivi residente.
Del Monaco Francesco, nato il 27/02/1911 a Sulmona e residente a Pescia. Carabiniere.
Giandotti Gastone, nato il 13/06/1897 a Pisa e ivi residente.
Giardina Giuseppe, nato il 22/02/1903 a Palermo e residente a Pisa.
Gragnoli Luigi, nato il 08/10/1921 a Pietrasanta (Lucca) e ivi residente.
Lazzerini Vincenzo, nato il 28/08/1908 a Viareggio (Lucca) e ivi residente.
Lotti Gino, nato il 13/06/1906 a Livorno e ivi residente.
Macchi Cesare, nato il 17/06/1906 a Pisa e ivi residente.
Macchi Iginio, nato il 28/11/1893 a Pisa e ivi residente.
Pampana Asmaro Ezio, nato il 18/08/1908 a Cascina (Pisa) e residente a Pisa.
Papini Ugo, nato il 18/08/1911 a Pietrasanta (Lucca) e ivi residente.
Pescaglini Osvaldo, nato il 18/01/1911 a Vecchiano (Pisa) e ivi residente.
Pezzini Enzo, nato il 13/11/1921 a Viareggio (Lucca) e ivi residente.
Tofanelli Ettore, nato il 18/03/1920 a Viareggio (Lucca) in località Torre del Lago Puccini e ivi residente. Impiegato comunale.
Tognazzoni Renzo, nato il 24/09/1927 a Pescia e ivi residente.
Tosi Aristide, nato il 25/12/1902 a Pietrasanta (Lucca) e ivi residente.
Venturini Mario, nato il 18/10/1902 a Pisa.
Vernacci Pilade, nato il 25/07/1894 a Pisa e ivi residente
Vincentis Ugo, nato il 01/03/1924 a Pisa e residente a Vecchiano (Pisa).

Elenco vittime civili 19

Azzolini Leandro.
Biliotti Oreste.
Del Monaco Francesco.
Giandotti Gastone.
Giardina Giuseppe.
Gragnoli Luigi.
Lazzerini Vincenzo.
Lotti Gino.
Macchi Cesare.
Macchi Iginio.
Pampana Asmaro Ezio.
Papini Ugo.
Pescaglini Osvaldo.
Pezzini Enzo.
Tofanelli Ettore.
Tognazzoni Renzo.
Tosi Aristide.
Venturini Mario.
Vernacci Pilade.
Vincentis Ugo.

Elenco vittime carabinieri 1

Del Monaco Francesco.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


65. Infanterie-Division

Tipo di reparto: Wehrmacht
Appartenenza: Heer Wehrmacht

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • cippo a Pescia, San Quirico in Valleriana

    Tipo di memoria: cippo

    Ubicazione: Pescia, San Quirico in Valleriana

    Descrizione: Cippo presente sul luogo della fucilazione.

  • commemorazione a

    Tipo di memoria: commemorazione

    Descrizione: La strage viene ricordata ogni 19 agosto dall’amministrazione comunale.

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Anno di realizzazione: 1980

    Descrizione: Città di Pescia, Medaglia di Bronzo al Valore Militare, 30/03/1980.

Bibliografia


Amministrazione comunale di Pescia, Nel decimo anniversario della liberazione 8 settembre 1944 – 8 settembre 1954, Benedetti, Pescia, 1954, 38 pp.
Comune di Pescia, Le tragiche giornate del 17-19 agosto 1944 in S. Quirico di Valleriana, E. Nucci, Pescia, 1954. 45 pp.
Dino Birindelli, Pescia. Cronaca 1943-1944, Benedetti, Pescia, 1984, 238 pp.
Dino Birindelli, Pescia. Bilancio di una guerra, Amministrazione comunale di Pescia, Pescia, 1985, 84 pp.
Dino Birindelli, Pescia dalla guerra alla Repubblica, Benedetti, Pescia, 1991, 210 pp.
Vasco Ferretti, Vernichten. Eccidio del Padule di Fucecchio: 23 agosto 1944. Analisi storica della strage attraverso gli atti del processo di Venezia, Pacini Fazzi, Lucca, 1988, pp. 181-82.
Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, pp. 197-98.
Riccardo Maffei, Considerazioni sopra una strage nazi-fascista. S. Quirico di Valleriana agosto 1944, in «Documenti e studi», dicembre 2007, 29, pp. 185-273.

Sitografia


DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.
www.regione.toscana.it/storiaememoriedel900

Fonti archivistiche

Fonti

AS Pistoia, Cln Pescia. Inchiesta fatti di S. Quirico, b. 318.
AS Pistoia, Cln Pescia. Sezione di San Quirico di Valleriana, Pescia, 20ottobre 1944, b. 9.
CPI, 21/2; 49/15; 49/16.
CSIT, AUSSME, N 1/11, b. 2132.
ISREC Lucca, Archivio XI Zona Patrioti, b. 3.
ISREC Lucca, Archivio XI Zona Patrioti, b. 4.
ISREC Lucca, Fondo Fascismo e RSI, b. 27, f. 364.
Tribunale Pistoia, Verbale delle dichiarazioni rese da Borelli Silvano, Pescia, 13 agosto 1996.