PIETRABUONA PESCIA 06.09.1944

(Pistoia - Toscana)

PIETRABUONA PESCIA 06.09.1944

PIETRABUONA PESCIA 06.09.1944
Descrizione

Località Pietrabuona, Pescia, Pistoia, Toscana

Data 6 settembre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 2

Numero vittime donne 2

Numero vittime donne ragazze 1

Numero vittime donne adulte 1

Descrizione: Ai primi di settembre, quando il territorio pesciatino era sconvolto da rastrellamenti e rappresaglie connessi al ritiro delle truppe tedesche dalla città e quindi forte era anche la confusione, nei pressi di San Lorenzo due soldati tedeschi sbandati fermarono Cardini Miriam e Stiavelli Iris. Portatele nella vicina Pietrabuona furono rinchiuse in una casa, seviziate e uccise probabilmente perché si opposero al tentativo di stupro. All’alba del 7 settembre i loro corpi furono accuratamente nascosti e quello di Iris Stiavelli gettato nel pozzo nero dell’abitazione. Corpi che furono ritrovati solo il 31 marzo 1945.

Modalità di uccisione: INDEFINITA

Violenze connesse: sevizie-torture

Trattamento dei cadaveri: Occultamento dei cadaveri

Tipo di massacro: violenze di genere
--> Per saperne di più sulle tipologie

Scheda compilata da Marco Conti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2021-01-04 11:05:10

Vittime

Elenco vittime

Cardini Miriam, livornese di anni 15.
Stiavelli Iris, pesciatina di anni 21.

Elenco vittime civili 2

Cardini Miriam.
Stiavelli Iris.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Anno di realizzazione: 1980

    Descrizione: Città di Pescia, Medaglia di Bronzo al Valore Civile, 30/03/1980

  • lapide a Pescia, San Lorenzo

    Tipo di memoria: lapide

    Ubicazione: Pescia, San Lorenzo

    Descrizione: Lapide sulla facciata della chiesetta di San Lorenzo in ricordo delle due giovani ragazze.

Bibliografia


Dino Birindelli, Pescia. Cronaca 1943-1944, Benedetti, Pescia, 1984, p. 150.
Roberto Daghini, Il Cammino per la libertà. Podesta, Commissari, Resistenza, Liberazione e CLN nei Comuni della provincia di Pistoia (1926-1946), Daghini, Pistoia, 2013, p. 146.
Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, p. 242.
Riccardo Maffei, Pescia: occupazione e repressione tedesca, in Gianluca Fulvetti, Francesca Pelini (a cura di), La politica del massacro, l’ancora del Mediterraneo, Napoli, 2006, pp. 174-175.

Sitografia


DHI Roma, La presenza militare tedesca in Italia 1943-1945.
www.istitutostoricoresistenza.it
www.regione.toscana.it/storiaememoriedel900
www.resistenzatoscana.org
www.toscananovecento.it

Fonti archivistiche

Fonti

ACS, Ministero dell’Interno, Direzione generale di Pubblica sicurezza, 152, b. 52, f. 158