PIANACCIO ABETONE 01.10.1944

(Pistoia - Toscana)

PIANACCIO ABETONE 01.10.1944

PIANACCIO ABETONE 01.10.1944
Descrizione

Località Pianaccio, Abetone, Pistoia, Toscana

Data 1 ottobre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime donne 1

Numero vittime donne anziane 1

Descrizione: L’area era sempre più a ridosso del fronte con la liberazione della piana pistoiese e intenso era anche il movimento di truppe tedesche oltre che di partigiani che cercavano di ostacolarne le operazioni.
Petrucci Annunziata era stata fatta sfollare dalla sua abitazione con la famiglia, ma dopo che si era fermata in un vicino burrone venne dato un ordine contrario e la vittima si avviò verso la propria dimora. Colpita però mortalmente da una raffica di mitragliatrice durante il ritorno a casa rimase ferita in un primo momento per morire poco dopo.
L’intera zona dell’Abetone pare fosse da pochi giorni sotto bando tedesco di evacuazione.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Annotazioni: Nel testo di Fulvetti si parla dell’uccisione di due donne il 1 ottobre 1944 nei dintorni dell’Abetone fatte segno di tiro gratuito da parte di soldati in ritirata ai danni di gruppi di civili colti nelle varie frazioni dell’Abetone dove i tedeschi avevano appena emanato un ordine di evacuazione.

Scheda compilata da MARCO CONTI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-03 09:34:23

Vittime

Elenco vittime

Petrucci Annunziata, nata il 26/04/1870.

Elenco vittime civili 1

Petrucci Annunziata.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


Gianluca Fulvetti, Uccidere i civili: le stragi naziste in Toscana (1943-1945), Carocci, Roma, 2009, p. 244.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

AUSSME, 25, Firenze, Arezzo, Pistoia, 15 gennaio 1946, Dichiarazioni di Fulco Zanni e di Giovanni Seghi del 1° ottobre 1945, alleg. 16-17.
CPI, 49/15.
CSIT, AUSSME, N 1/11, b. 2132.