Ponte sul Panaro, Spilamberto, 10.03.1944

(Modena - Emilia-Romagna)

Ponte sul Panaro, Spilamberto, 10.03.1944

Ponte sul Panaro, Spilamberto, 10.03.1944
Descrizione

Località Ponte sul Panaro, Spilamberto, Spilamberto, Modena, Emilia-Romagna

Data 10 marzo 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini anziani 1

Descrizione: All’inizio di marzo del 1944 la Quinta Zona partigiana della provincia modenese conosce le attività dei primi movimenti della Resistenza: mentre Leonida Patrignani si trasferisce nel territorio di Marano sul Panaro per organizzare la “Spedizione Bandiera”, gli antifascisti di Spilamberto prendono contatti con i nuclei comunisti dello stabilimento della SIPE e con i focolai del dissenso che covano nel territorio del paese. Gli ultimi mesi dell’inverno consentono ai primi gruppi dei dissidenti di migliorare l’organizzazione e di pianificare alcuni colpi contro le forze di occupazione e le loro strutture militari o produttive. Alla fine della prima decade di marzo del 1944 alcuni partigiani di Spilamberto compiono un attentato nei pressi del ponte sul Panaro. La reazione tedesca non si fa attendere: l’anziano civile Primo Vecchi rimane vittima di un rastrellamento delle truppe germaniche, che vogliono punire l’azione dei “ribelli” attraverso la violenza nei confronti della comunità.

Tipo di massacro: rappresaglia

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): Anche se Spilamberto ha sviluppato una memoria forte e orgogliosa della Resistenza e dell’organizzazione partigiana che ha consentito al paese di “liberarsi” prima dell’ingresso degli Alleati, questo episodio rimane confinato in secondo piano ed è stato quasi completamente dimenticato.

Scheda compilata da Daniel Degli Esposti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-25 17:57:49

Vittime

Elenco vittime

1. Primo Vecchi: nato a Spilamberto (MO) il 16 gennaio 1872, residente in via Castellaro a Spilamberto, civile. Il 10 marzo 1944 i tedeschi reagiscono con una rappresaglia a un attacco partigiano sul ponte che permette di oltrepassare il Panaro: Primo Vecchi viene ucciso in queste circostanze nel territorio di Spilamberto.

Elenco vittime civili 1

Primo Vecchi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Kommando Spilamberto

Tipo di reparto: Wehrmacht

Memorie
Bibliografia


Francesco Borghi, L’an n’era menga giosta, Spilamberto, 1976.
Ermanno Gorrieri, La repubblica di Montefiorino, Bologna, Il Mulino, 1970.
Claudio Silingardi, Una provincia partigiana, Milano, Franco Angeli, 1998.
Ilva Vaccari, Dalla parte della libertà, Santa Sofia di R., Stab. Tip. dei Comuni per COOP Estense, 1999, pag. 509.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti