Casellette, Serramazzoni, 08.10.1944

(Modena - Emilia-Romagna)

Casellette, Serramazzoni, 08.10.1944

Casellette, Serramazzoni, 08.10.1944
Descrizione

Località Casellette di Serramazzoni, Serramazzoni, Modena, Emilia-Romagna

Data 8 ottobre 1944

Matrice strage Nazista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini ragazzi 1

Descrizione: Negli ultimi giorni di settembre del 1944 le organizzazioni della Resistenza preparano l’insurrezione generale per la Liberazione delle città emiliane. I tedeschi e i fascisti non si limitano a difendere le posizioni, ma effettuano diverse operazioni anti-partigiane: queste misure di polizia militare innescano tensioni e inducono i reparti armati ad assestare alcuni colpi alle forze di occupazione che operano nella “Bassa”. Le brigate che operano in montagna si dispongono per lo spostamento verso la pianura e sperano di costruire in breve tempo la vittoria, ma i tedeschi si mostrano determinati a difendere la Linea Gotica e ad assestare quanti più colpi possibile al movimento partigiano. L’8 ottobre 1944 un gruppo di soldati nazisti entra nell’abitato di Casellette di Serramazzoni e fucila il dodicenne Valterino Cerchiari in circostanze che, dalla consultazione della bibliografia citata, risultano tutt’altro che chiare.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: rastrellamento

Scheda compilata da Daniel Degli Esposti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-25 16:42:07

Vittime

Elenco vittime

1. Valterino Cerchiari: nato a Fiorano Modenese (MO) il 1 gennaio 1932, figlio di Fernando e Ildegarda Ferrari, residente a Ligorzano di Serramazzoni, civile riconosciuto partigiano. L’8 ottobre 1944 viene fucilato dai nazisti a Casellette di Serramazzoni.

Elenco vittime civili 1

Valterino Cerchiari

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a piazza Tasso, Serramazzoni

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: piazza Tasso, Serramazzoni

    Descrizione: Walterino Cerchiari è ricordato nel monumento collettivo dedicato ai caduti della Resistenza in piazza Tasso a Serramazzoni.

Bibliografia


Ermanno Gorrieri, La repubblica di Montefiorino, Bologna, Il Mulino, 1970.
Claudio Silingardi, Una provincia partigiana, Milano, Franco Angeli, 1998.
Ilva Vaccari, Dalla parte della libertà, Santa Sofia di R., Stab. Tip. dei Comuni per COOP Estense, 1999, pag. 581.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti