ORSIGNA PISTOIA 24.07.1944

(Pistoia - Toscana)

ORSIGNA PISTOIA 24.07.1944

ORSIGNA PISTOIA 24.07.1944
Descrizione

Località Orsigna, Pistoia, Pistoia, Toscana

Data 24 luglio 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: La zona montana di Pistoia, come tutti i Comuni montani pistoiesi, era luogo di numerosi gruppi partigiani che attaccavano con solerzia tedeschi e fascisti. L’area di Orsigna, vicino alla frazione di Pracchia, il 17 luglio 1944 vide l’uccisione di due SS italiane e il ferimento di un terzo. A seguito di questo i tedeschi e i fascisti avevano lanciato un attacco a varie formazioni della brigata comunista “Bruno Bozzi” che ressero l’urto. L’attacco comportò addirittura ulteriori perdite tra i nazifascisti che comunque già il giorno dopo rilanciarono l’offensiva. Dopo lo scontro le SS minacciarono rappresaglie che però si limitarono all’incendio di alcune case e al saccheggio di altre.
Il 24 luglio però il tenente Rino Zerbinati fermò Vincenzo Grazzini, instabile mentalmente e oltretutto ubriaco in quel momento. Venne fatto ancora bere per farlo parlare e Grazzini fece il nome di Egisto Martinelli e dei fratelli Gismondo e Nello Caporali abitanti all’Orsigna. Questi vennero presi e interrogati dai tedeschi, ma messi a confronto con Grazzini quest’ultimo ritrattò quanto detto affermando che la confessione gli era stata estorta dal tenente Zerbinati. Così il comandante delle SS, tenente Denecke, rilasciò gli accusati.
Ma alle 12.30 Grazzini venne portato lungo i binari delle vicina ferrovia e ucciso con un colpo di pistola alla testa dall’inferocito tenente Zerbinati.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: PMT La Spezia, 517.

Scheda compilata da Marco Conti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-25 10:57:16

Vittime

Elenco vittime

Grazzini Vincenzo detto “Porrino”, nato il 05/08/1899 a Serravalle Pistoiese (Pistoia) in località Casalguidi. Bracciante agricolo.

Elenco vittime civili 1

Grazzini Vincenzo.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


SS italiane reparto non precisato

Tipo di reparto: Waffen-SS

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Rino Zerbinati

    Nome Rino

    Cognome Zerbinati

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile tenente. Esecutore materiale dell\'uccisione.

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla città a

    Tipo di memoria: onorificenza alla città

    Anno di realizzazione: 1977

    Descrizione: Città di Pistoia, Medaglia d’Argento al Valore Militare, 21/04/1977.

Bibliografia


Daniele Amicarella, Sulla linea del fuoco. Storie di partigiani, soldati e gente comune sulla Linea Gotica Pistoiese (1943-1944), Mursia, Milano, 2009, p. 86.
Roberto Daghini, Il Cammino per la libertà. Podestà, Commissari, Resistenza, Liberazione e CLN nei Comuni della provincia di Pistoia (1926-1946), Daghini, Pistoia, 2013, pp. 201-203.
Alfredo Pacini, La Chiesa Pistoiese e la sua cattedrale nel tempo 11; repertorio di documenti (a. 1940 – a. 1957). Resoconti di guerra parrocchia per parrocchia, Nuova Flag, Pistoia, 2003, pp. 123-124.

Sitografia


www.istitutostoricoresistenza.it
www.resistenzatoscana.it

Fonti archivistiche

Fonti

CPI, 22/64; 49/15
CSIT, AUSSME, N1/11, b. 2132.