Villa Favorita Valdagno 28-12-1944

(Vicenza - Veneto)

Villa Favorita Valdagno 28-12-1944

Villa Favorita Valdagno 28-12-1944
Descrizione

Località Villa Favorita, Valdagno, Vicenza, Veneto

Data 28 dicembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 23 dicembre 1944 venne catturato nella zona di Valdagno, grazie ad una delazione di “Katia” Maria Boschetti (già proveniente da una famiglia fascista, poi partigiana, infine collaborazionista e spia dei nazifascisti), il partigiano “Remo” Giovanni Soldà. Interrogato, seviziato e torturato tanto dai fascisti della Brigata Nera locale quanto dai tedeschi del presidio militare, confessò –stando alle fonti fasciste- di essere un fuori legge e di aver partecipato all’uccisione di un ufficiale tedesco durante lo scontro in località Ghisa il 1° luglio del ’44. Sempre secondo le fonti fasciste, intorno alle ore 19 del 28 dicembre 1944, mentre veniva scortato da militari germanici verso la caserma della GNR di Valdagno, “Remo” tentava la fuga e veniva ucciso dai militari di scorta. In realtà “Remo” venne ucciso vicino al muro della Favorita in una vera e propria esecuzione.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da Piero Casentini
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-24 15:47:09

Vittime

Elenco vittime

1. Soldà Giovanni “Remo”, di Giuseppe e di Malfiorito Maria Luigia, nato a Valdagno (VI) il 14/7/1922. Già carabiniere, partigiano combattente con la brigata Stella.

Elenco vittime partigiani 1

1. Soldà Giovanni “Remo”, di Giuseppe e di Malfiorito Maria Luigia, nato a Valdagno (VI) il 14/7/1922. Già carabiniere, partigiano combattente con la brigata Stella.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Maria Boschetti

    Nome Maria

    Cognome Boschetti

    Ruolo nella strage Delatore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Boschetti, con la sua delazione, permise la cattura e la successiva uccisione del partigiano.

    Note procedimento Boschetti Maria venne processata per collaborazionismo militare; amnistiata in data 2/7/1946.

  • Saul Gentili

    Nome Saul

    Cognome Gentili

    Ruolo nella strage Collaboratore

    Note responsabile Gentili, sottotenente comandante del presidio GNR di Valdagno, firmò il rapporto che attestò l’uccisione di “Remo”.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 4. Compagnia “Antonio Turcato”/22. Brigata Nera “Antonio Faggion” di Vicenza

Memorie
Bibliografia


Vittoriano Nori, La Brigata Nera. Storia documentaria della IV Compagnia “Antonio Turcato” della Brigata Nera della Valle dell’Agno negli anni della guerra civile 1944-1945, Scripta edizioni, Costabissara (VI), 1997; p. 28.

Pierluigi Dossi, Rastrellamenti e rappresaglie nel Vicentino 1943-1945, in corso di stampa.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti