VALDAGNO 28.12.1944

(Vicenza - Veneto)

VALDAGNO 28.12.1944

VALDAGNO 28.12.1944
Descrizione

Località Valdagno, Valdagno, Vicenza, Veneto

Data 28 dicembre 1944

Matrice strage Nazifascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Alle ore 20 del 26 dicembre 1944, la Brigata Nera di Valdagno insieme ad agenti di PS appartenenti alla Compagnia Autonoma e ad alcuni graduati tedeschi, tese un’imboscata ad una pattuglia partigiana della brigata “Stella”. I nazifascisti, informati dalla spia Girolamo Ronchi, andarono a colpo sicuro nell’osteria Ferri a Ponte di Piana ed attaccarono i partigiani. Nello scontro a fuoco rimase ferito “Uragano” (che morì pochi giorni dopo) e venne catturato “Cerino” Luciano Urbani. Tradotto a Valdagno, venne seviziato per varie ore. Riportato a Ponte di Piana il 28 dicembre 1944, venne finito a colpi di fucile.

Tipo di massacro: punitivo

Scheda compilata da PIERO CASENTINI
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-06-03 08:52:31

Vittime

Elenco vittime

1. Urbani Luciano “Cerino”, di Raimondo e Reniero Luigia, nato a Valdagno (VI) il 22/3/1921. Partigiano della brigata “Stella”.

Elenco vittime partigiani 1

1. Urbani Luciano “Cerino”, di Raimondo e Reniero Luigia, nato a Valdagno (VI) il 22/3/1921. Partigiano della brigata “Stella”.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Emilio Tomasi

    Nome Emilio

    Cognome Tomasi

    Note responsabile Tomasi comandava la quarta compagnia della BN di Valdagno, composta, tra altri ignoti, dai nominativi di cui sopra.

    Note procedimento Tomasi e Andrighetto vennero fucilati il 30 aprile 1945 nel campo sportivo di Valdagno, per concorde decisione del CLN di Valdagno e del comando della brigata garibaldina “Stella”, gruppo divisioni “Garemi”. Ronchi Girolamo, arrestato dopo la Liberazione con l’accusa di essere una spia dei nazifascisti, venne ucciso a Ponte di Piana, ufficialmente perché aveva tentato la fuga, il 10 maggio 1945 dal comandante del battaglione Brill, “Giro” Giulio Vencato.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto 4. Compagnia “Antonio Turcato”/22. Brigata Nera “Antonio Faggion” di Vicenza

  • Giovanni Visonà

    Nome Giovanni

    Cognome Visonà

  • Luigi Andrighetto

    Nome Luigi

    Cognome Andrighetto

Memorie
Bibliografia


Giancarlo Zorzanello, Maurizio Dal Lago (a cura di), Sempre con la morte in gola. Archivio storico della Brigata Stella – Divisione Garemi 1 gennaio – 22 settembre 1945, edizioni Menin, Schio, 2008; pp. 57, 58, 75, 106, 361.

Pierluigi Dossi, Rastrellamenti e rappresaglie nel Vicentino 1943-1945, in corso di stampa.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti