Masseria Lepore, Bellona, 2.10.1943

(Caserta - Campania)

Masseria Lepore, Bellona, 2.10.1943

Masseria Lepore, Bellona, 2.10.1943
Descrizione

Località Masseria Lepore, Vitulazio, Caserta, Campania

Data 2 ottobre 1943 - 4 ottobre 1943

Matrice strage Nazista

Numero vittime 6

Numero vittime uomini 6

Numero vittime uomini adulti 4

Numero vittime uomini anziani 2

Descrizione: Ubicato tra le linee difensive tedesche Viktor e Barbara, il Comune di Villa Volturno (che, durante il regime fascista, aggregava le due cittadine di Bellona e di Vitulazio), tra la prima e la seconda decade di ottobre 1943 fu teatro di numerosi episodi di violenza sui civili. In quei giorni, scontri cruenti avvenivano lungo le sponde del fiume Volturno, che scorreva pochi chilometri a sud, lambendo una parte del suo territorio.
Il 2 ottobre, nella masseria Lepore (o Lepre, come risulta in alcuni documenti), nell’attuale territorio comunale di Vitulazio, vennero fucilati cinque civili. Non sono note le cause della strage: probabilmente, gli uomini, rifugiatisi nella casa colonica nel tentativo di evitare i rastrellamenti, dovettero reagire alla cattura e furono immediatamente passati per le armi. Stessa sorte delle cinque vittime toccò, due giorni dopo, anche ad un operaio 26enne.
Secondo una relazione dei R. Carabinieri della Compagnia di S. Maria Capua Vetere, del 12 giugno 1944, questo atto di barbarie scosse così tanto la popolazione – sottoposta già da qualche settimana a continui soprusi – da innescare la reazione che provocò, poi, l’eccidio del 7 ottobre (v. scheda).

Modalità di uccisione: fucilazione

Violenze connesse: minamenti e esplosioni

Tipo di massacro: ripulitura e desertificazione

Estremi e note penali: I responsabili potrebbero appartenere alle unità di ricognizione del Pz.Gren.Rgt. 115, aggregata alla Panzer-Division Hermann Göring, che dal 4 ottobre sarà acquartierato nell’abitato.
TMT Napoli, fasc. n. 569/68; Sent. G.I. del 28/06/1968: non doversi procedere a carico di ignoti. (Parti lese:
Scialdone Antimo, Giacobbone Domenico, Santoro Ferdinando, Gentile Armando, Gentile Ciro)

Scheda compilata da Giuseppe Angelone
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-09-01 14:18:04

Vittime

Elenco vittime

(Vitulazio, Masseria Lepore, 2 ottobre)
4. Gentile Armando, commerciante, da Capua (CE), anni 34
5. Gentile Ciro, commerciante, da Capua (CE), anni 67
6. Giacobone Domenico, impiegato, anni 46
7. Santoro Ferdinando, operaio, anni 36
8. Scialdone Antimo, contadino, anni 63

(Vitulazio, Masseria Lepore, 4 ottobre)
9. Giudicianni Giuseppe, operaio, anni 26

Elenco vittime civili 6

(Vitulazio, Masseria Lepore, 2 ottobre)
4. Gentile Armando, commerciante, da Capua (CE), anni 34
5. Gentile Ciro, commerciante, da Capua (CE), anni 67
6. Giacobone Domenico, impiegato, anni 46
7. Santoro Ferdinando, operaio, anni 36
8. Scialdone Antimo, contadino, anni 63

(Vitulazio, Masseria Lepore, 4 ottobre)
9. Giudicianni Giuseppe, operaio, anni 26

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie
Bibliografia


G. Capobianco, La giustizia negata. L’occupazione nazista in Terra di Lavoro dopo l’8 settembre 1943, Centro C. Graziadei, Caserta, s. d. [1989]

G. Capobianco, Il recupero della memoria. Per una storia della Resistenza in Terra di Lavoro - autunno 1943, Edizioni scientifiche italiane, Napoli, 1995

F. Andrae, La Wehrmacht in Italia. La guerra delle forze armate tedesche contro la popolazione civile 1943-1945, Editori riuniti, Roma, 1997

G. Schreiber, La vendetta tedesca 1943-1945. Le rappresaglie naziste in Italia, Mondadori, Milano, 2001

G. Gribaudi, Una rappresaglia: Bellona, 7 ottobre 1943, in Terra bruciata. Le stragi naziste sul fronte meridionale, a cura di G. Gribaudi, L’ancora del Mediterraneo, Napoli, 2003, pp. 251-275

F. Corvese (a cura di), Erba rossa. Mostra documentaria e fotografica sulle stragi naziste del 1943 in Campania, catalogo, Istituto Campano per la Storia della Resistenza “V. Lombardi”, Napoli, 2003

G. Chianese, “Quando uscimmo dai rifugi”. Il Mezzogiorno tra guerra e dopoguerra (1943-46), Carocci, Roma, 2004

G. Gribaudi, Guerra totale. Tra bombe alleate e violenze naziste. Napoli e il fronte meridionale 1940-44, Bollati Boringhieri, Torino, 2005

F. Corvese, L’autunno di sangue in Campania, in «Resistenza/Resistoria», Bollettino dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza “Vera Lombardi”, n. s., 2/2004, pp. 29-34

F. Corvese, La guerra nazista contro i civili dell’autunno 1943 nella Campania settentrionale, in «Resistenza/Resistoria», cit., terza serie, 2007-2008, pp. 117-139

G. Giudicianni, Voci nella Storia. Vicende e testimonianze della strage nazista di Bellona, Vitulazio 2013

F. Valeriani, Bellona 7 ottobre 1943. Il culmine di una tragedia chiamata Guerra, Piccola Editalia, Vitulazio, 2015

C. Gentile, I crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-45, Einaudi, Torino 2015

Sitografia


DVD “Terra Bruciata. Massacri nazisti in Campania”, a cura di G. Gribaudi, 2003

www.memoriedalterritorio.it

Fonti archivistiche

Fonti

NARA, RG 153, Entry 143, Box 527, Case Villa Volturno
CPI 10/27; 10/32; 53/25
AUSSME, N 1/11, b. 2133