SANTA LUCIA SAN GIOVANNI VALDARNO 24.04.1944

(Arezzo - Toscana)

SANTA LUCIA SAN GIOVANNI VALDARNO 24.04.1944

SANTA LUCIA SAN GIOVANNI VALDARNO 24.04.1944
Descrizione

Località Santa Lucia, San Giovanni Valdarno, Arezzo, Toscana

Data 24 aprile 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 3

Numero vittime uomini 3

Numero vittime uomini senza informazioni 3

Descrizione: I fascisti reagiscono all’uccisione del segretario politico di Loro Ciuffenna Baroni, arrestando il giorno 24 marzo, presso un posto di blocco, istituito ad hoc nella frazione di San Giustino, tre giovani in abiti civili.
Detenuti presso il carcere mandamentale di San Giovanni Valdarno, sono prelevati il 24 aprile dal sottotenente della GNR Tartarotti Renato per ordine del capo della provincia Rao Torres, senza essere stati preventivamente giudicati da un tribunale militare e portati nella chiesa di San Lorenzo, dove il parroco Don Aldo Forzoni li confessa. La località prescelta per l’esecuzione è lontana dall’abitato: il trasporto dei prigionieri su una camionetta è infatti accompagnato dal clamore delle donne che insultano i fascisti e reclamano la liberazione dei tre. La memoria insiste sul coraggio di queste donne, riunite in un cerchio minaccioso in Piazza Masaccio, intorno alla camionetta tedesca, capaci di opporsi all’esecuzione sulla pubblica piazza, ma non all’eccidio, che viene spostato in una località isolata. I tre sono fucilati in Santa Lucia, fra San Giovanni e Cavriglia.

Modalità di uccisione: fucilazione

Tipo di massacro: punitivo

Estremi e note penali: Tartarotti Renato, condannato dalla CAS di Bologna alla pena di morte.

Annotazioni: Se da alcune testimonianze raccolte dalla commissione provinciale dei crimini di guerra di Arezzo, i tre risultano sbandati dell’esercito, dalle biografie politiche tracciate a posteriori emerge il loro impegno nella resistenza: Paolini, soprattutto, sottotenente dei carabinieri, dopo l’8 settembre abbandona l’esercito in Dalmazia, attraversa l’Adriatico su una motobarca, prende contatti con la resistenza a San Benedetto del Tronto, e fonda una propria formazione autonoma, impegnata nel sabotaggio e nel sostegno della popolazione. Sganciatosi con la sua banda dopo una battaglia sui monti del Piceno, è inviato dal locale comando partigiani al nord, ma durante il suo viaggio è sorpreso a San Giustino dal posto di blocco istituito dalla milizia repubblicana.

Scheda compilata da Gianluca Fulvetti
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2016-03-25 19:09:17

Vittime

Elenco vittime

Berton Settimio, soldato.
Fiscoletti Francesco, soldato.
Paolini Gian Maria, di Cuneo. Sottotenente della Guardia di Finanza e Comandante partigiano.

Elenco vittime partigiani 3

Berton Settimio.
Fiscoletti Francesco.
Paolini Gian Maria

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Reparto GNR non precisato

Tipo di reparto: Guardia Nazionale Repubblicana

Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Rao Torres

    Nome Rao

    Cognome Torres

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile capo della Provincia di Arezzo

  • Renato Tartarotti

    Nome Renato

    Cognome Tartarotti

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile sottotenente.

    Note procedimento Tartarotti Renato, condannato dalla CAS di Bologna alla pena di morte.

  • Sconosciuto Di Cesare

    Nome Sconosciuto

    Cognome Di Cesare

    Ruolo nella strage Autore

    Stato individuato sulla base di indagine o di procedimento italiano

    Note responsabile capo della polizia

Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a San Giovanni Valdarno, Santa Lucia

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: San Giovanni Valdarno, Santa Lucia

    Descrizione: Monumento sul luogo dell’esecuzione.

Bibliografia


Padre Alfonso Turchetti, Un frate racconta...frati, soldati e sfollati insieme dal 1943 - 1944, a cura di Paolo Bonci, Comune di San Giovanni, ANPI, ATVL Fiesole, 2000.
Ivan Tognarini, Nannucci Sandro, (a cura di), Una comunità valdarnese tra antifascismo, guerra e ricostruzione (San Giovanni Valdarno), Napoli, ESI, 1995.
Comune di San Giovanni Valdarno, 24 aprile 1944. Cinquantesimo anniversario dell'eccidio di Santa Lucia, 1994.

Sitografia


http://memoria.provincia.ar.it/stragi/san_giovanni_lucia.asp
http://www.regione.toscana.it/-/santa-lucia

Fonti archivistiche

Fonti

AS Arezzo, Cln Arezzo e provincia, b. 10, Commissione prov. Crimini di guerra, f. Commissione prov. dei crimini di guerra.
AS Arezzo, CAS, b. 21, sentenza contro Rau Torres (capo della provincia, è processato per gli ordini impartiti alla Gnr).
Archivio Anpi San Giovanni Valdarno, Elenco delle persone cadute nella guerra di liberazione nazionale.