MEOLO, 18.03.1945

(Venezia - Veneto)

MEOLO, 18.03.1945

MEOLO, 18.03.1945
Descrizione

Località Meolo, Meolo, Venezia, Veneto

Data 18 marzo 1945

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Il 18 marzo 1945 la Brigata nera “Cavallin” di Treviso condusse un rastrellamento a Meolo, nella piazza del paese Luigi Benvenuti non si fermò all’alt e fu raggiunto da una raffica di mitra; colpito all’arteria femorale, venne soccorso da Caterina Felcaro, che lo fece trasportare nel bar di cui era titolare, e, malgrado il tentativo del partigiano Erminio Zanin, chiamato sul posto di trasportarlo in ospedale, morì dissanguato.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rastrellamento

Estremi e note penali: Antonio De Toffoli era vicecomandante del presidio della Brigate nera “Cavallin” a Roncade; Ferruccio Bellio al momento dell’uccisione non aveva ancora compiuto 18 anni.
Nel corso del processo svoltosi il 20 febbraio 1946 presso la Corde D’assise Straordinaria di Treviso i due furono accusati dell’uccisione di Benvenuti del ferimento di De Sordi e di altri capi d’accusa. Antonio De Toffoli venne ritenuto colpevole dei capi d’accusa imputatigli ma condannato a 4 anni per attenuanti generiche. Ferruccio Bellio, per la sua giovane età e la sua immaturità psicologica, venne assolto per insufficiente capacità di intendere e volere e venne ordinato il suo ricovero per 3 anni in un riformatorio giudiziario.

Note sulla memoria (per maggiori informazioni vedi la sezione apposita): La memoria di Luigi Benvenuti – e di altri caduti della Resistenza – è mantenuta viva dalla circolazione in molti locali pubblici di Meolo da un ciclostilato che raccoglie testimonianze sulla guerra e sulla Resistenza realizzato dal locale Centro di Documentazione “G. Pavanello”.

Scheda compilata da SANDRA SAVOGIN
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-20 11:19:59

Vittime

Elenco vittime

Benvenuti Luigi, nato a Meolo (Ve) il 25 febbraio 1912. Insegnante elementare fu esonerato dall’incarico dall’ispettore scolastico di San Donà di Piave per essersi rifiutato di collaborare con l’Opera Nazionale Balilla. Dalle pagine di un diario, trascritto dalla sorella, risulta che avesse sostituito il libro di lettura ufficiale, infarcito di frasi di Mussolini e inneggianti alla dottrina fascista, a cui si dichiara apertamente contrario, con altri testi a sua scelta.

Elenco vittime antifasciste 1

Benvenuti Luigi

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Elenco persone responsabili o presunte responsabili


  • Antonio De Toffoli

    Nome Antonio

    Cognome De Toffoli

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Antonio De Toffoli era vicecomandante del presidio della Brigate nera “Cavallin” a Roncade

    Note procedimento Nel corso del processo svoltosi il 20 febbraio 1946 presso la Corde D’assise Straordinaria di Treviso fu accusato dell’uccisione di Benvenuti del ferimento di De Sordi e di altri capi d’accusa. Antonio De Toffoli venne ritenuto colpevole dei capi d’accusa imputatigli ma condannato a 4 anni per attenuanti generiche.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto Compagnia di Roncade/20. Brigata Nera “Amerino Cavallin” di Treviso

  • Ferruccio Bellio

    Nome Ferruccio

    Cognome Bellio

    Ruolo nella strage Autore

    Stato imputato in procedimento

    Note responsabile Ferruccio Bellio al momento dell’uccisione non aveva ancora compiuto 18 anni.

    Note procedimento Nel corso del processo svoltosi il 20 febbraio 1946 presso la Corde D’assise Straordinaria di Treviso fu accusato dell’uccisione di Benvenuti del ferimento di De Sordi e di altri capi d’accusa. Per la sua giovane età e la sua immaturità psicologica, venne assolto per insufficiente capacità di intendere e volere e venne ordinato il suo ricovero per 3 anni in un riformatorio giudiziario.

    Tipo di reparto fascista Brigata Nera

    Nome del reparto Compagnia di Roncade/20. Brigata Nera “Amerino Cavallin” di Treviso

Sentenze delle Corti d'Assise straordinarie sull'episodio
Memorie

Memorie legate a questa strage

  • onorificenza alla persona a

    Tipo di memoria: onorificenza alla persona

    Descrizione: Attestato di “Patriota e combattente per la libertà” rilasciato dal Generale Alexander comandante supremo Alleato.

  • Click here to learn more

    Tipo di memoria: monumento

    Ubicazione: Quarto d\'Altino, viale della Resistenza

    Descrizione: Il nome di Luigi Benvenuti è inserito nel Monumento ai Caduti della Resistenza edificato nel viale della Resistenza a Quarto d’Altino.

Bibliografia


Amministrazione Comunale di Meolo (a cura dell’), La Resistenza continua, pubblicazione, aprile 1976.
Sandra Savogin, Rialzare la testa. La lotta di Liberazione a Marcon, Meolo e San Michele del Quarto (1943-1945), Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea - Nuova Dimensione, Portogruaro 2013, p. 84.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti

Aistresco, Fondo Sentenze Corte d’Assise Straordinaria di Treviso, Sentenza n. 13 del 20 febbraio 1946