Malo 29-6-1944

(Vicenza - Veneto)

Malo 29-6-1944

Malo 29-6-1944
Descrizione

Località Malo, Malo, Vicenza, Veneto

Data 29 giugno 1944

Matrice strage Fascista

Numero vittime 1

Numero vittime uomini 1

Numero vittime uomini adulti 1

Descrizione: Negli ultimi giorni di luglio 1944 “Tar” Ferruccio Manea venne invitato, dal CLN locale e dai comandi della divisione partigiana Garemi, a rapire il commissario politico del PFR di Malo, Osvaldo Cecchi. Quest’ultimo era entrato in possesso di una lista piuttosto lunga di aderenti al CLN. Per evitare che tali nominativi venissero comunicati al comando tedesco di Vicenza, “Tar” e altri due partigiani (tra cui Joseph, disertore tedesco) rapirono l’uomo in pieno giorno nel centro di Malo, travestiti da militari tedeschi. L’operazione fu un successo: Cecchi venne avvicinato per un controllo dei documenti e portato via senza alcuna azione violenta, per essere poi ucciso nei giorni seguenti sulle colline circostanti Malo. La sparizione di Cecchi non provocò rastrellamenti e ritorsioni immediate da parte della truppe nazifasciste. La notte del 29 giugno 1944, però, il guardia fili Domenico Fanton (incaricato dai fascisti di sorvegliare le linee elettriche contro eventuali atti di sabotaggio) venne colpito in prossimità dell’albergo Due Spade di Malo da una scarica di mitra sparata da un’auto che procedeva a fari spenti. Fanton era un informatore della Resistenza locale, membro della formazione partigiana territoriale di Malo. Erano giunte da lui, probabilmente, le informazioni utili a “Tar” per rapire Cecchi. Domenico Fanton colpito dalla scarica di mitra cadde ferito: le urla di dolore fecero accorrere sulla strada don Grotto che lo raccolse e lo portò all’ospedale in gravi condizioni. A causa delle ferite riportate Domenico Fanton morì il 5 luglio 1944. “Tar” ritenne responsabile nonché esecutore del ferimento di Fanton, Giuseppe Cecchi, figlio di Osvaldo, che venne a sua volta ucciso da una squadra partigiana.

Modalità di uccisione: uccisione con armi da fuoco

Tipo di massacro: rappresaglia

Scheda compilata da Piero Casentini
Scarica la scheda in formato .pdf
Le schede monografiche in formato .pdf sono coperte da diritto d'autore.
Ogni uso improprio o non consentito è punibile ai sensi di legge

Ultimo aggiornamento dei dati: 2015-12-19 19:01:56

Vittime

Elenco vittime

1. Fanton Domenico

Elenco vittime legate a partigiani 1

1. Fanton Domenico.

Responsabili o presunti responsabili

Elenco reparti responsabili


Memorie

Memorie legate a questa strage

  • monumento a

    Tipo di memoria: monumento

    Descrizione: il nome di Domenico Fanton è riportato nella lapide commemorativa dei caduti maladensi durante la seconda guerra mondiale.

Bibliografia


Patrizia Greco, Nome di battaglia Tar. Biografia resistenziale di Ferruccio Manea, comandante della brigata Ismene, Cierre edizioni, Sommacampagna (VR), 2010; pp. 120-125.

Pierluigi Dossi, Rastrellamenti e rappresaglie nel Vicentino 1943-1945, in corso di stampa.

Sitografia


Fonti archivistiche

Fonti